NOVITÀ: Ecco a voi Tap - Storie in forma di chat per il vostro📲 . Ora anche in italiano
Scarica ora/subito

WATTYS...CHE?

242 25 49


WATTYS...CHE???

C'è un concorso su wattpad che tutti conoscono e a cui tutti hanno partecipato o hanno intenzione di partecipare prima o poi. Si tratta del più grande concorso letterario sul web, il concorso letterario più grande al mondo, quello dei Wattys!!! Alzi la mano chi non ne ha mai sentito parlare. Come immaginavo, le mani tutte giù, bravi bravi!

Anche perché, che figura ci facevo se alzavate le mani?

Ma ciancio alle bande, e parliamo di questo concorso che fa gola a tutti noi scrittori di wattpad. Quest'anno è stata la settima edizione, questo vuol dire che prima di questa ci sono già state sei edizioni, e quindi altrettanti vincitori... no aspettate, i vincitori sono stati molti di più!

Si perché in effetti questi Wattys premiano diversi generi di storie. Vincono le storie sotto la categoria "apropista", ovvero quelle storie scritte in un genere nuovo, una storia scritta in un modo e in uno stile mai usato prima. Poi ci sono le storie con la categoria "Debutto dello scrittore", "Narrativa visiva", che premia i migliori media usati che accompagnano la storia, "Edizioni da collezione" e così via. Le voci sono innumerevoli, e ci si perde dentro. Ehm... Lizzie in che categoria ha vinto la tua storia? Già me lo sono dimenticato! Ehehehhehe

Comunque niente di troppo complicato, basta leggere più attentamente, fino a che non si arriva alla categoria "Scelta popolare"... e cioè?

Allora, secondo quello che c'è scritto sul loro libro del regolamento, "Questo premio è assegnato alle storie che raccolgono il maggior numero di tweet, voti e "Mi piace" (i cuoricini su Twitter) da altri utenti Wattpad."

Ok... in altre parole? Vorresti farmi capire che io, utente di Wattpad, per poter votare una semplice storia che secondo me merita devo andare su Twitter e votarla? Ma se io non ho un account Twittter? Dovrei andare su Twitter e crearmene uno appositamente per votare la mia storia preferita? No, non mi torna. Cosa ci faccio poi di un profilo Twitter se non so nemmeno come usarlo e non mi interessa averlo? Ma perché questa categoria non è possibile votarla anche tramite altri social tipo facebook? Bo, io sarò anche ignorante, ma tutti quelli che conosco hanno un profilo facebook, se ne salveranno due o tre. Ma tra tutti ne conosco pochissimi che hanno un profilo Twitter.

Voi autori di Wattys, non ci avevate pensato a questo, vero??? Bene, se non lo sai, sallo!

Ad ogni modo, come è logico pensare, chi vince è uno scrittore al settimo cielo. Mi immagino la gioia di questi scrittori quando hanno saputo di aver vinto una delle tante categorie, tutti a fare salti sul posto e battere le mani dalla felicità. E poi?

E poi... niente. Secondo il libro del regolamento di Wattys, chi vince una di queste categorie, vince... della pubblicità. Tutto qui? Be' sì, a sentir loro, questo è solo un modo per mettere in bella mostra la tua storia. Così facendo, a regola, dovremmo ricevere un bel numero di lettori in più... Ma a sentir parlare i vincitori, di lettori non è che ce ne siano poi così tanti in più... bo vabbè, in fondo nessuno può obbligare qualcuno a leggere una storia solo perché ha vinto i Wattys...

C'è una cosa però che non capisco: come mai nessuno conosce i giudici di questo concorso?

Una domanda come questa non ve l'aspettavate, vero? Vero??? (dite sì, dite sì!) bravi, sì, vero? Be', perché in effetti, se c'è un gruppo di persone che deve leggere la mia storia in mezzo a tante altre, ma tantissime altre storie, io vorrei tanto sapere chi è che deve giudicarla. Non ho ragione? (vi do un consiglio, dite sempre sì!)

Quindi che fare? Ragazzi che vi celate dietro a questo nome strambo... ok, è preso da wattpad, fate vedere chi siete! Mostratevi! Guardate che non mangiamo!

Ad ogni modo, è il conscorso più grande a cui, per ora, si possa partecipare qui su wattpad, anche se, data la sua ampiezza, avrei preferito che la vincita consistesse in qualcosa di più....consistente. Ecco!

Sapete che bello sarebbe se una piccola casa editrice bandisse un conscorso per la miglior storia di un certo genere e il vincitore vincesse un contratto per far pubblicare il suo libro in formato cartaceo? Con pubblicità e tutto compreso?


Sarebbe una figata!!! Che dite??? (ricordatevi, dite sì!)

Bravi, vedo che siete d'accordo. Che pubblico che ho!

Ad ogni modo, per quest'anno il concorso è passato, e faccio i miei più sinceri complimenti a tutti quelli che hanno vinto, per una categoria o per l'altra. Sono felice per voi, ma ricordate che l'anno prossimo chi non ha vinto quest'anno sta già affilando le unghie... attenti!!

Un saluto dalla vostra vecchietta!!!

LauraPafumi


On Writing - Tutto sul mondo dell'editoriaLeggi questa storia gratuitamente!