Intervista all'autore

212 13 2


Intervista a Raffaella Spano, in arte Raffalbri

Buongiorno Babbers,

con questa mia prima intervista, inizia la mia collaborazione con il blog "Babette legge per voi". Una collaborazione che mi vede impegnata in un progetto in cui si da spazio e visibilità agli autori su Wattpad.

Ospite di questa intervista sarà raffalibri, che ci parlerà un po' di sé e delle sue storie.

Raffalibri è una ragazza che su questa piattaforma si è fatta conoscere con la serie "Comincio da Te" composta da tre volumi. Ha pubblicato, inoltre, "Ricomincio da te" - "Insieme a te" - "Alex" che sono i seguiti della trilogia ed altre due storie: "E poi arrivi tu" e "Uno strano incontro".

Sono venuta a conoscenza delle sue storie per caso, mi ero da poco iscritta alla piattaforma e volevo capire come funzionasse ma, specialmente, che tipo di racconti venissero pubblicati. Sono rimasta, quindi, molto colpita quando ho iniziato a leggere "Comincio da te (Vol. 1)". Una storia d'amore con continui colpi di scena che mi ha fatta molto emozionare. Raffalibri, secondo me, ha talento e può solo migliorare.

Partiamo con le domande:

Carissima raffalibri, partiamo con la classica domanda di rito: cosa significa per te scrivere?

Innanzitutto grazie mille per questa opportunità. Sono davvero contenta che tu mi abbia proposto di partecipare.

Si può dire che scrivo perché una vita sola non mi basta? Mmmh...

Scrivere per me significa "essere liberi". Ovvero, scrivere è un modo per rendere liberi i miei pensieri e le mie emozioni permettendo di farle vivere poi anche agli altri e di estraniarmi per un po' da quella che è la realtà. Scrivere inoltre mi rende spensierata. Mi diverte e adoro immedesimarmi in altre persone completamente diverse da me.

Come hai valutato la decisione di pubblicare su Wattpad?

Allora, scrivo e invento storie da quando ero bambina. Adoravo inventare storielle con alcuni personaggi dei cartoni animati per poi raccontarle a mio fratello minore. Quindi la fantasia mi ha sempre accompagnata fin dalla tenera età. In Wattpad ho trovato un modo per dare forma a tutte le storie, i personaggi, caratteri e scenari che mi ronzano in testa. Nom appena sono venuta a conoscenza di questa applicazione ho preso subito l'occasione al volo e mi sono messa a scrivere immediatamente.

Come ti sei sentita alla pubblicazione del tuo primo capitolo, sapendo che poi centinaia/migliaia di persone avrebbero letto le tue storie?

Mi sono sentita elettrizzata, ovviamente. Gasata, euforica, contenta e chi più ne ha più ne metta. Ero contentissima all'idea di Dover Interagire con altre persone e far leggere loro le mie storie, e di sapere soprattutto cosa ne avrebbero pensato (ovviamente essendo pronta a ricevere critiche positive e negative dato che non sono una scrittrice).

I tuoi racconti prendono spunto dalla vita che hai vissuto/stai vivendo oppure sono frutto della tua fantasia?

I miei racconti sono totalmente frutto della mia fantasia. Ho una vita molto monotona per prenderne spunto, ahahah.

Parliamo della serie "Cominciamo da te" e di tutti i suoi volumi. Quanto c'è di te in Stefania, Alex e Federico?

"Comincio da te" , beh, continuo a pensare che sia una serie troppo ma troppo lunga. Ho iniziato a scriverla per gioco e poi non sono poi riuscita a staccarmi da questi personaggi. Li adoro immensamente e non c'è assolutamente nulla di me in loro. Quando scrivo e invento mi piace dare vita e forma a qualcosa che non mi appartiene. E poi, quando inizio a scrivere una storia, prima di inventare i nomi e i ruoli, ho già in mente l'inizio, gran parte della vicenda e il finale. Strutturo il tutto su una specie di scaletta, per non dimenticare, e la seguo capitolo per capitolo. Ad esempio: con questa serie avevo già in mente il finale col botto che nessuno si sarebbe aspettato, la lunga vicenda e gli innumerevoli malintesi prima ancora di dare un ruolo ai rispettivi personaggi.

Mi sono divertita un casino a scrivere questa serie e ho già in mente altre quattro storie che non vedo l'ora di raccontare. Peccato che il tempo che ho a disposizione non è mai abbastanza.

Hai dei consigli a dare agli aspiranti "scrittori" che vorrebbero utilizzare questa piattaforma per farsi conoscere e "debuttare" nel mondo della scrittura?

L'unico consiglio che posso dare a chiunque abbia voglia di scrivere è quello di non temere nulla. Scrivere fa bene! Scrivere ci rende delle persone libere! Che sia una storia inventata o un episodio della vostra vita scrivete lo stesso e non vi fermate davanti alle critiche negative. Non date troppo peso alle parole o ai commenti degli altri e fate il vostro lavoro con passione e impegno. Perché chi ci mette davvero l'anima nelle storie, e non solamente una perdita di tempo, sappiate che il lettore se ne renderà e non potrà fare altro che amare immediatamente la vostra storia.

Ringrazio tantissimo raffalibri per la disponibilità in questa intervista.

Un grazie a tutto lo staff del blog "Babette legge per voi" per aver permesso la nascita di questo progetto e grazie anche voi tutte, Babbers <3

StellaGirello

On Writing - Tutto sul mondo dell'editoriaLeggi questa storia gratuitamente!