Primi passi

66 10 0

Bentrovati a tutti!

Mi scuso per l'assenza decisamente prolungata, a volte dobbiamo sottostare a delle cause di forza maggiore. Data la stagione che ne dite se cambio il nome della rubrica? L'ora del tè fa troppo inverno, meglio deliziarci con un "ice-cream time!"

Dunque, spero che queste parole possano essere un piacevole e fresco spuntino per tutti voi. Quest'oggi ho deciso di parlarvi di un argomento al quale sto pensando da molto tempo, che credo possa essere un utile spunto di riflessione per tutti noi. È chiaro che cominciare a scrivere porti soddisfazioni, migliori le nostre vite, costruisca reti di amicizia con i nostri lettori, ma lo è altrettanto la gran dose di coraggio che bisogna possedere per intraprendere quest'avventura. Ecco perché ho deciso di parlarvi dei primi passi, quelli che uno scrittore timidamente cerca di muovere in un mondo che è tutt'altro che comprensivo nei suoi confronti. C'è da dire che Wattpad rappresenta una sorta di schermo protettore, ci sono delle controversie, inutile negarlo, ma è un po' una palestra prima di entrare in un mondo ancor più difficile, dove la competizione spesso regna sovrana, dove molti sono pronti a distruggerti perché si sa, più scrittori, meno spazio per ciascuno a disposizione. Ci vuole coraggio per affrontare tutto questo, ma anche perché impariamo piano piano, nessuno di noi all'inizio conosce le regole, quelle dette e non dette, pertanto sappiamo che incapperemo in qualche errore, ma senza sbagliare non si prosegue, non trovate? Per prima cosa è sempre bene trovare un punto di riferimento, qualcuno di più esperto di noi a cui chiedere consiglio quando siamo indecisi sul da farsi. Sarà inevitabile farsi prendere dall'istinto a volte, poco male, ci servirà da lezione per la volta successiva.

Concretamente, vi faccio un esempio. Arrivata su Wattpad e completamente all'oscuro del suo funzionamento, già, a volte è bene leggersi per filo e per segno i regolamenti e non farsi prendere dalla fretta, ho ricevuto una quantità industriale di richieste di lettura di scrittrici esordienti, al che ho pensato "dunque è così che si fa" e sì, sono caduta nello spam, per poi pentirmene amaramente. È così, si può sbagliare in buona fede, anche se siamo abituati a vedere il male ovunque, ad un tratto ho trovato una ragazza che pazientemente mi ha spiegato che non era cosa buona e giusta, solo a quel punto ho letto il regolamento. Sembra assurdo, vero? Adesso è esattamente così anche per me, ma all'inizio no, perché semplicemente non conoscevo i detti e non detti che regolano il meccanismo di Wattpad. Con ciò non dico che dobbiamo fare finta di nulla, ma spiegare a chi ci infastidisce, perché diciamocelo che nella maggior parte dei casi è un fastidio, che gli scambi di voti e letture non sono la via privilegiata verso il successo. Non tutti ci ascolteranno, è chiaro, però noi ci proviamo, perché chi sa di più possa condividere la sua esperienza con chi sa meno ed è a vantaggio di tutti.

È un esempio banale, ma pensate a quanti rischi comporta tuffarsi in un mondo di cui non si conosce assolutamente nulla, trovare solo squali pronti ad azzannarci non è il migliore benvenuto. C'è chi ha buone intenzioni, chi vuole fare bene davvero, non siamo pronti a sbranare chiunque non ci vada a genio! Ciò che ci sembra scontato può non esserlo per lui/lei e possono nascere una serie di malintesi la cui risoluzione sarebbe un bene per tutti. I novellini apprezzano molto i consigli, quelli sinceri e pazienti, perché sono per noi una fiaccola in una notte buia. Quindi non corriamo subito ai ripari con le segnalazioni, certo, se la cosa è recidiva ci si può fare un pensierino, ma in qualcuno del buono c'è e non aspetta altro che essere tirato fuori.

Un piccolo consiglio, anche se sono una novellina e dunque ora si invertono i ruoli, siate comprensivi e pazienti perché tutti noi commettiamo errori, tutti noi abbiamo mosso i nostri primi passi e siamo caduti, nessuno è perfetto. Siete d'accordo con me?

Vi saluto e vi do appuntamento al prossimo articolo, grazie per l'attenzione e per i commenti che posterete, quelli a favore e quelli contro, è da qui che si impara, no? A presto!

On Writing - Tutto sul mondo dell'editoriaLeggi questa storia gratuitamente!