Intervista all'autore

66 7 52

Ciao Ragazzi.

Oggi ho l'onore di mostrarvi l'intervista che ho fatto alla nostra ochessa preferita, naghree. Anche se vuol far vedere di essere una dura, dentro ha un cuore d'oro.

È autrice de "La Lista", una divertente storia fantasy che ha vinto anche il premio Wattys2016 come apripista. Ma oltre ad essere una bravissima scrittrice è anche una "Ambassador". In base anche a questo fatto le farò delle domande e cercherò di metterla un po' in difficoltà. Vediamo se ci riuscirò.

1-Ciao naghree, grazie di sottoporti a questo terzo grado. Iniziamo parlando della tua storia migliore, "La Lista", spiegaci di cosa parla e come hai avuto l'idea di scriverla.

Mmm... Non credo che La Lista sia la mia storia migliore, soprattutto non come è messa adesso. Però è la prima che ha avuto un po' di successo, quindi torniamo alla domanda... La Lista è una specie di fantasy umoristico e, come succede di solito in questo genere, cerca in tutti i modi di prendere in giro più stereotipi del fantasy possibile. In pratica abbiamo personaggi principali che normalmente sono considerati "cattivi" che si ritrovano invischiati in missioni che di tutto sono tranne il classico "salvare il mondo", "far fuori un supercattivo" o "far sì che il bene vinca sul male".

Non fraintendermi, io adoro il fantasy classico, solo non mi andava di scriverlo, preferisco le prese in giro.

2- Da quanto tempo sei diventata Ambassador e come è nata l'idea di diventarlo? Ti è stato proposto o lo hai deciso spontaneamente?

Sono ambassador da circa sei mesi, l'idea è nata più o meno nel momento in cui ho scoperto che esistono ^-^

Diciamo che ho visto tante cose che non mi sono piaciute, qui su wattpad, generalmente dovute alla semplice ignoranza. Come utente "normale" posso solo segnalare, mentre come ambassador posso cercare di aiutare, rispondere ai dubbi degli utenti, consigliare. Ok, lo potrei fare comunque, ma ora la gente sa che può chiedermi e avere una risposta sensata, in linea con il regolamento e tutte quelle cose lì.

Il lato negativo è che ora la gente pensa che io sia una persona gentile. Non lo sono. Voglio aiutare solo perché così wattpad diventerà un posto migliore per me >.>

Ah, e ho una falce >.>

3-Se sei Ambasciatrice è evidente che ami stare su questo social e ami interagire con gli altri utenti. C'è qualcosa che però cambieresti nel modo di gestire alcune cose da parte di zio Watty?

No. Io odio le persone. Non amo interagire con gli altri utenti.

Ok, forse non li odio proprio, ma non sono la persona più gentile e socievole del mondo, sia chiaro >.>

Che wattpad mi piace invece è vero, ma trovo molto brutto il fatto che sia visto come un social per dodicenni annoiati invece che come un sito per leggere e per scrivere. Interagire va bene, ma non esageriamo -_-

Sul modo di gestire wattpad? Mah, io metterei, invece del limite di età (che tanto nessuno si calcola), un test d'ingresso che provi la lettura e la comprensione del regolamento. E, magari, pure la maturità degli utenti.

Ma poi ci sarebbe davvero poca gente e non credo che zio watty apprezzerebbe -_-

4-Ti è mai capitato di dover sedare delle controversie tra utenti in un certo modo, magari dettato da zio Watty, anche se avresti voluto fare in tutt'altra maniera?

Suppongo che tu intenda se mi è capitato come ambasciatrice. In realtà mi è capitato pure prima, alla fine basta un po' di buonsenso è un minimo di comprensione del regolamento. Si cerca di ragionare, ma se non si può, si ignora l'altra persona e nel caso la si blocca, ma deve essere una misura estrema.

Mi pare un buon metodo, dietro a uno schermo è facile fraintendere e bisogna sempre essere ben disposti e cercare di vedere le buone intenzioni. È uno dei motivi per cui mi piace wattpad, e uno dei motivi per cui mi piacerebbe che gli utenti capissero davvero il regolamento che hanno dichiarato di accettare -_-

5-Torniamo al tuo essere scrittrice, alla luce del successo che ha avuto la tua storia, e di cui tutti parlano bene, che tipo di consigli ti senti di dare a chi cerca di migliorarsi nello scrivere una storia di successo?

Davvero ne parlano bene? O.o

Per me hai parlato con le persone sbagliate, oppure hanno paura della falce XD

Consigli per migliorare eh? Direi leggere tanto (e soprattutto bene), scrivere anche solo due frasi, ma farlo tutti i giorni, e impegnarsi al massimo. Il che comprende anche informarsi, studiare, riflettere su quello che si sta scrivendo e tornare sui propri passi.

Non è la ricetta per diventare bravi, eh. Quella non ce l'ho, sennò sarei capace. Però è un buon modo per migliorare, e almeno quello penso di poter dire di averlo fatto. Un giorno pubblicherò la prima versione della mia prima storia e capirete cosa intendo. Oppure non lo farò perché mi vergogno troppo >.>

Scrivere una roba di successo invece è un altro paio di maniche.

Lì per me servono: scene di sesso a caso, qualche personaggio famoso come protagonista (o al massimo come cast) e scrivere della moda del momento pure se non se ne sa nulla, che sia un disturbo alimentare/psicologico, una serie di libri/film/telefilm, o qualsiasi cosa attiri i lettori come mosche su... Ehm... Sul miele?

Grazie naghree per le tue risposte. Le ho apprezzate più di quanto immagini.

E grazie anche a tutti voi lettori che vi piace imparare a conoscere gli autori dei libri che leggete.

Laura Pafumi.

On Writing - Tutto sul mondo dell'editoriaLeggi questa storia gratuitamente!