Conosciamo le Babbers

81 21 13


Conosciamo le Babbers

Buonasera, cari lettori!

È già trascorso qualche mese da quando abbiamo cominciato a tenervi compagnia con articoli, interviste e recensioni, tempo in cui avete assaggiato i nostri stili e le nostre idee. Tuttavia, non vi abbiamo ancora raccontato molto di noi, di chi siamo, perché scriviamo, come ci siamo conosciute. Ebbene, le Babbers nascono grazie alla nostra coach, Valentina, con la quale siamo tutte entrate in contatto in un modo o nell'altro. Alcune di noi erano "amiche di libro" già da tempo, altre invece sono state delle piacevoli scoperte. Personalmente, sono molto felice di fare parte di questa redazione poiché c'è molto di più di quello che si può intravedere dalla superficie, condividiamo opinioni e consigli, ma anche risate ed esperienze. C'è chi è più esperto in un settore, chi in un altro e mettendo insieme gli sforzi abbiamo intessuto una rete di mutuo soccorso. Proprio per questo, per contagiarvi con questo clima positivo che si è creato tra noi, abbiamo deciso di avviare questa serie di interviste, in cui saremo noi a porci domande a vicenda, ma anche voi lettori potrete commentare per approfondire le questioni che più vi interessano. Insomma, siamo a vostra disposizione per farci conoscere da voi che ci avete fin da subito supportate.

Cosa abbiamo tutte in comune? Senza dubbio la risposta è chiara prima ancora che abbiate terminato di leggere la domanda, la passione per il mondo della lettura e della scrittura. Ma non siamo semplicemente le Babbers, siamo Cristina, Elena, Francesca, Laura, Martina, Paola, Stella e Valentina, ciascuna con le sue parole che sono tanto impazienti di essere regalate a chi ci legge. Siete pronti? Cominciamo, allora!

La compagna di team che intervisto oggi è Francesca, in arte ChiccaCom, autrice della Destiny Trilogy, da voi tutti conosciuta con il titolo dei tre romanzi "La mia fine il mio inizio".

1. Ciao Franci, visto che il tema è "conosciamo le Babbers", che ne dici di raccontarci qualcosa di te? Oltre ad essere una scrittrice chi sei?

Ciao Marti, beh che dire... Sono una sognatrice nata, una romantica incallita e innamorata persa. Sarà per questo che mi trovo bene con i romanzi rosa e tutto il contorno. Vivo in un piccolo paese vicino al lago, ma tra un anno circa mi trasferirò definitivamente, inizierà una nuova avventura per me.

Sono impiegata nello studio di un commercialista, mi sono laureata ad Aprile all'università di economia. Sì sembra assurdo che essendo più propensa alla matematica e i conti sia finita a scrivere, ma non ho mai detto di essere normale ahahah

2. Cosa significa per te collaborare nel nostro team? Raccontaci delle soddisfazioni, dei consigli apprezzati, delle difficoltà che hai riscontrato da quando fai parte della nostra redazione.

Mi piace molto collaborare con questo team, ho conosciuto persone nuove, realtà nuove e ho trovato risposte ad alcune domande che mi arrovellavano da un po'. Mi trovo bene con tutte e mi spiace non riuscire a dedicare più tempo, perché è davvero una bella iniziativa. È bello vedere il proprio lavoro apprezzato e confrontarsi con altre scrittrici e lettrici lo è ancora di più.

3. Passiamo ora alla nostra passione, quella che ci ha fatte conoscere, prima ancora che nascessero le Babbers, e che ci accomuna. Qual è il tuo rapporto con il mondo della scrittura? Tutti conosciamo il tuo entusiasmo, che traspare dalla tua pagina Facebook, dalle tue risposte ai commenti, dalle tue pagine, ma cosa c'è oltre a questo?

È la mia vita, letteralmente. Racchiudo tutto quello che provo nelle parole e nelle pagine dei miei libri. Sono sentimenti veri, puri, e sono mossi da un amore profondo. Stasera sono particolarmente romanticosa, ma non mi importa. È così bello quando capita. Per me scrivere è una valvola di sfogo. Dico tutto quello che le parole non riescono a pronunciare, i miei libri sono una vera e propria dichiarazione d'amore.

4. Ed ora parliamo della tua trilogia, della storia di Amanda e Jared. Cosa vuoi trasmettere attraverso le loro vite, il loro grande amore, le loro difficoltà? Quali sono state le tematiche che hai voluto affrontare tra le righe e perché questa scelta?

A parte di questa domanda ho risposto sopra. Il loro sentimento è qualcosa di vero, di reale, che provo io ogni giorno della mia vita. Certo non mi sono capitate tutte le cose successe a loro (eccetto la caduta, quella è un'esperienza personale :O), ma l'amore sì. Vorrei che la gente sapesse che il vero amore esiste, che il lieto fine esiste. Per quanto riguarda le tematiche non vorrei spoilerare nulla, ma per il primo si tratta del bullismo. È un tema molto importante per me e mi sta davvero a cuore. Vorrei che chiunque fosse stato vittima di bullismo sapesse che deve andare avanti, non deve lasciarsi abbattere dalle parole e dai gesti che altri fanno nei loro confronti perché la ruota gira, e nessuno ha il diritto di sopraffarvi, deridervi e rovinarvi. Parlatene con i vostri genitori e amici, attorniatevi di persone importanti, che vi vogliono bene e riuscirete a superare ogni cosa. È stato così anche per Amanda, grazie a Melissa ha superato ogni cosa e ne è uscita più forte. Una leonessa.

5. Abbiamo già apprezzato alcuni indizi che ci portano dritti verso i tuoi progetti futuri. Quindi che ne dici di raccontarci di desideri, aspettative e, appunto, progetti futuri? Tutti noi sappiamo bene che la mente di una scrittrice non si ferma mai.

Ho in mente un'altra trilogia. L'idea è già ben delineata e chiara nella mia testa e non vedo l'ora di mettermi a scriverla. Probabilmente sarà collegata ad Amanda e Jared perché riguarderà la vita del loro bambino, Evan. Si ritroverà ad affrontare una situazione molto delicata e intricata, e la colpa sarà della bella e misteriosa Aurora. Ne vedremo delle belle anche con loro.

Una grande aspettativa è quella di vedere il mio libro stampato. Ho trovato una casa editrice e non vedo l'ora di pubblicarlo!! Spero succeda a breve! Desidero che i miei libri approdano nel cuore di più persone possibile, vorrei che mi conoscessero anche fuori da wattpad per farne innamorare altre. È il desiderio più grande che ho.

6. Parlaci del tuo rapporto con Wattpad, come lo vivi? Hai avuto esperienze particolarmente positive o negative?

Io mi trovo bene su wattad, mi sono creata una famiglia e l'ho trasferita persino su facebook con la pagina e il gruppo. Sono riuscita a creare un buon rapporto con le mie lettrici e spero sia così anche per quelle future. Scrivetemi, cercatemi, "assillatemi", non mi disturbate anzi non mi fa altro che piacere se lo fate. Desidero avere un confronto con tutte voi, non solo per i libri, anche per fare una chiacchierata tra amiche.

7. Ovviamente non potevamo sottrarci dalla nostra domanda di rito conclusiva. Quali consigli daresti ad un aspirante scrittore?

Non mollate mai! Non accantonate mai i vostri sogni e desideri perché qualcuno vi dice che sono assurdi, che state correndo dietro a mulini a vento e nessuno vi considererà mai. Fregatevene, camminate a testa alta e portate avanti le vostre idee. Siete voi gli artefici del vostro futuro, non permettete che i pregiudizi vi frenino, siate voi stessi.

Grazie a @Chiccacom per il tempo messo a disposizione per quest'intervista e grazie a tutti voi, che ci fate sentire apprezzate con la vostra costante presenza. A presto!

Martina e Francesca

On Writing - Tutto sul mondo dell'editoriaLeggi questa storia gratuitamente!