Intervista all'autore...

156 7 6



Intervista a LizzieAusten 

Tra le persone che seguo e che ho conosciuto dall'inizio della mia esperienza su wattpad, c'è LizzieAusten, una ragazza che adoro nel modo in cui scrive e in cui si pone. Ed ho adorato in modo entusiasta il suo lavoro "Poison", una delicata storia d'amore che, guarda caso, ha vinto il concorso WattysITA 2016. Ma cosa ha comportato per Lizzie questa vincita? Ho provato a chiederglielo.

1-Ciao Lizzie e grazie di prestarti a questa intervista. Il tuo primo libro, "Poison", ha vinto il tanto agognato WattysITA2016, puoi dirci, in breve, di cosa parla e perché, secondo te, ha vinto questo concorso tra moltissime storie? Ciao Laura, sono felice di poter rispondere alle tue domande ☺️

Partiamo dalla trama: la mia storia, "Poison", ha come protagonisti una ragazza ed un ragazzo, Violet e Matt, i quali non hanno la minima idea di cosa sia l'amore, ma si ritrovano "intrappolati" in questo sentimento intenso e coinvolgente, da cui è impossibile scappare.

Nel corso della storia entrambi commettono degli errori, entrambi ne pagano le conseguenze, e cercano di prendere strade diverse per salvare il proprio cuore, dato che la paura che la persona di cui sono innamorati possa farlo a pezzi, è una costante.

Alla fine però, non c'è una via d'uscita da ciò che Violet e Matt provano l'una per l'altro, questo li costringe ad accettare la realtà e a fare i conti con l'amore. Premetto che il fatto che la mia storia abbia vinto ai WattysITA mi ha lasciata di stucco, di conseguenza non so esattamente cosa l'abbia portata a ricevere un tale premio. Credo, comunque, che sia stata la dolcezza e la purezza dei sentimenti di Matt e Violet a colpire le lettrici. I due protagonisti, entrambi con situazioni familiari difficili, si aggrappano l'uno all'altra per stare bene, non rendendosi conto di quanto il loro ignorare i propri sentimenti sia pericoloso, velenoso.

2-Che cosa ti ha invogliato a scrivere questa storia? Ovvero, c'è un avvenimento che hai letto o vissuto al quale ti sei ispirata per scrivere "Poison"? Fortunatamente, la mia relazione non è cominciata nel modo in cui invece è iniziata quella di Violet e Matt, quindi direi che la mia esperienza personale si limita ad alcuni passaggi della storia, non alla sua trama. La canzone di Rita Ora,"Poison", invece ha avuto un ruolo importante nella progettazione della trama. Il testo racconta che la protagonista sceglie "il suo veleno", qualcosa che quindi sa essere pericoloso. Il veleno in questione è un ragazzo. Nonostante la consapevolezza del rischio che questa sua scelta comporta, nessuno la fa sentire come lui, poiché lui e solo lui arriva al suo cuore in maniera tanto diretta. Potrei parafrasarla dicendo: "sai di fare la cosa sbagliata, ma il modo in cui ti fa sentire riesce a farti scordare i tuoi errori".

3-Che cosa ha significato per te vincere Wattys2016? Per caso sono aumentate le letture della tua storia o la situazione è rimasta pressoche invariata? Partiamo dal presupposto che sono ancora leggermente incredula, vincere un premio tanto importante all'interno della comunità di Wattpad è sicuramente un grande traguardo, che mai avrei creduto possibile. Le visualizzazioni vanno e vengono, ci sono periodi di magra e giornate in cui apro l'applicazione e devo far fronte a centinaia di notifiche. Credo che vincere i WattysITA sia un gran trampolino di lancio, quindi non ci resta che attenderne i frutti :)

4-Sono sicura che, come tutti, ti sarai ispirata a persone veramente esistenti per creare i personaggi della tua storia. C'è un personaggio particolare per il quale ti sei ispirata ad una persona che per te ha un significato particolare? Se sì, quale? Questa è una domanda difficilissima! Ahah Come si sarà capito sono estremamente riservata, ma posso dire senza timore che tutti i personaggi della storia si ispirano a qualcuno presente nella mia vita. TUTTI (sì, anche Matt Carter, ragazze ;) ). Se mi devo concentrare su un personaggio in particolare, a costo di essere scontata, direi che Violet è il mio alter ego. Come lei, ho sempre fatto la cosa giusta, ho sempre preso le decisioni che gli altri si aspettavano di vedermi prendere, e ho sempre tentato di non far preoccupare nessuno. Tuttavia, al presente, ho capito che la vita non è una strada dritta e senza ostacoli, a volte capita di uscire fuori dal percorso che ci eravamo prefissati. Ciò che è importante però, è seguire il cambiamento invece di farvi resistenza. C'è una ragione per tutto u_u

5-Come ultima domanda di rito, volevo chiederti di dare 5 piccoli consigli a chi decide di cimentarsi a scrivere un libro. Cosa dovrebbe fare ognuno di noi per riuscire a scrivere un libro che veramente vale? Cinque consigli? Soffro di continui "blocchi creativi", quindi sono io a chiedere un consiglio a chi sta leggendo! Ahahah. A parte gli scherzi, ho qualche "chicca":

1. Leggete, leggete, leggete! I generi più disparati, scrittori diversi, riviste, persino le pagine gialle! (No, scherzo.). Leggere è importante per imparare nuove tecniche di scrittura, nuovi modi di esprimerci e di rendere l'idea di ciò che abbiamo in mente.

2. Restate ispirati. Quando mi capita di avere un blocco (tutti i giorni della mia vita) di solito ascolto della musica, chiudo gli occhi e comincio a viaggiare con l'immaginazione. È un toccasana (ed è così che Violet e Matt sono andati a Parigi u_u)

3. Credete in voi stessi. Ci sarà sempre una storia migliore della vostra, uno scrittore migliore di voi, ma non per questo significa che le vostre creazioni siano robaccia.

4. Concentratevi sui dialoghi. Non scrivete parole senza senso giusto per riempire delle righe, le conversazioni tra i personaggi aiutano a capirne la personalità, aiutano a renderli "reali".

5. Non appena siete ispirati, correte a scrivere!

Laura Pafumi

On Writing - Tutto sul mondo dell'editoriaLeggi questa storia gratuitamente!