Storia 23

59.3K 2.4K 649

Miss Dayne non era come gli altri insegnanti. Tyler portò il carrello, riempito con i piccoli barattoli. Ognuno aveva un'etichetta con il nome del bambino a cui era assegnato e conteneva un piccolo bozzolo nero.

Avevano discusso di come prendersi cura delle cose viventi e quello era il primo progetto dell'anno.

Portarono i barattoli a casa di venerdì e Miss Dayne si aspettava di vedere i bozzoli schiudersi entro lunedì mattina. Tyler tenne il suo in camera sua, senza preoccuparsi di mostrare ai suoi genitori il barattolo e ciò che conteneva. Stette la maggior parte del weekend solo con il bozzolo nero. Di domenica sera aprì il barattolo e lo ingoiò come insegnato, e in altre case la silenziosa comunità dei suoi compagni di classe stava facendo lo stesso.

Tyler non toccò niente a cena e nell'ora del bagno a sua madre sembrò di vederlo bere l'acqua della vasca. I suoi occhi sembravano iniettati di sangue.

Di mattina la madre di Tyler andò a svegliarlo per andare a scuola e trovò il suo letto vuoto. Stavano facendo tardi e lei non aveva tempo per giocare. Guardò sotto il letto, niente. Come si girò per uscire dalla stanza vide una massa scura che sembrava umida appesa sul soffitto.

Si avvicinò, tentata di toccarla, quando i suoi due occhi rossi sbatterono. Una protuberanza con delle ventose tappò la sua bocca. Un suono lento di risucchio riempì quella e altre 24 case della città. Nelle 48 ore seguenti le case erano buie e silenziose, a parte i suoni di risucchio.

Un mese dopo Miss Dayne si presentò ad un'altra classe, lontana alcune città.

"Faremo un progetto di classe" disse sorridendo.

Short Horror StoriesLeggi questa storia gratuitamente!