Storia 81

28.3K 1.1K 381

La porta dell'ascensore si aprì ed uscii fuori.

Le luci erano spente per qualche motivo. Il mio appartamento era da qualche parte più in là, vicino alla fine del corridoio. Era un percorso che avevo percorso molto spesso, ogni giorno, senza pensarci. Ma mai al buio.

Iniziai a camminare, con gli occhi che si spostavano involontariamente verso ogni porta che passavo.

Poi lo sentii.

Un suono di graffi e di qualcosa che si trascinava, ed un rumore che cercai di convincermi che fosse dovuto ad una vecchia unità di aria condizionata che era stata accesa.

Finché lo vidi emergere dalla porta.

Occhi cavi. Una maschera scorticata come faccia. Mani rovinate e senza dita, che si muovevano verso di me.

E, oh, così tanto sangue.

Indietreggiai di due passi, quasi cadendo, prima che il mio cervello rettiliano si manifestasse e scattai verso l'ascensore.

Dietro, sentii gracchiare. E graffiare. La cosa si trascinava dietro di me.

Non guardai indietro. Premetti con forza il bottone dell'ascensore ripetutamente.

Graffio.

Poi, fortunatamente, le porte di aprirono, portando un raggio di luce nel corridoio.

Entrai sbattendo contro il muro, quasi respirando di sollievo.

Poi mi accorsi di non aver chiuso le porte.

Si stava ancora trascinando. Centimetro per centimetro. Verso di me.

Tirai un pugno al pulsante del piano terra, e pregai.

L'ultima cosa che vidi prima che le porte si chiudessero furono i suoi occhi. Iniettati di sangue. Senza palpebre. Fissi su di me.

È passato un mese.

Ora credo nei fantasmi.

Credo che ci siano mostri che infestano questo mondo.

Credo che ciò che ho visto non fosse umano.

E devo, devo, ignorare gli articoli di giornale secondo cui lei aveva strisciato sui suoi arti amputati, perdendo litri di sangue, morendo solo a qualche centimetro dalla porta dell'ascensore.

Angolo autrice

Buonsalve bella gente! So di aver detto che odio gli angoli autrice perché rovinano le storie, ma ho ricevuto delle richieste di pubblicità da parte di due mie lettrici; allora mi è venuto in mente che potrei pubblicizzare alcune delle vostre storie per "ricambiarvi il favore" di leggere le mie. Se volete che faccia pubblicità ai vostri racconti, basta che mi inviate un messaggio; scriverò il titolo e l'autore di quelle che mi piaceranno di più. Intanto vi consiglio:

-"Dear..." di mary_lestrange

-"Toccami il cuore" di kappaEmme

grazie per l'attenzione!

Short Horror StoriesLeggi questa storia gratuitamente!