ho deciso che non cambierò il nome della ff e i capitoli per 2 motivi:

1) non ne ho voglia

2)i capitoli sono troppi e non riuscirei a farli in una sola volta, quindi amen.

CAPITOLO 41:

RAIN POV

spero andrà bene.

io:"cerca di comportarti bene"

z:"lo farò"

io:"non fare arrabbiare mio padre"

z:"si, mamma"

io:"e sii gentile con gli amici che si porteranno"

alza gli occhi al cielo

z:"hai finito?"

io:"no, e cerca di sorridere.mia madre adora le persone che sorridono sempre"

z:"nessuno resiste al mio sorriso, tomlinson.l'hai già sperimentato, come si può notare"

sbuffo

io:"sta zitto e baciami, idiota"

si alza con il busto e fa incontrare le nostre labbra

io:"tutto chiaro?"

z:"come il sole"

gli sorrido e torno a stendermi di fianco a lui.

io:"zaino"

z:"si?"

io:"sono annoiata, andiamo a fare un giro?"

z:"Rain, non so se te ne sei accorta, ma hai la febbre"

io:"e con ciò? "

z:"ti ammali ancora di più"

sbuffo e mi avvolgo tra le coperte calduccie.

z:"sembri un bruco"

sghignazza e mi fa una foto, intanto che io gli faccio la linguaccia

io:"vaffanculo"

strofino la testa sul cuscino e sospiro, rilassandomi.

z:"sembri così piccola e indifesa"

si avvicina al mio viso e fa sfiorare il suo naso con il mio.lo guardo accigliata e lui sorride mostrando una fila di denti bianchi più del pelo di un orso polare (?).

io:"ti va un pò di musica?"

z:"ho sempre tempo per quella"

recupero il mio cellulare e faccio partire "can't hold us" di macklemore.

******

io:"e poi c'è stato un periodo in cui louis si vestiva sempre con bretelle e magliette a righe"

z:"wow, che adolescenza appassionante"

io:"vero? lo dico anche io"

z:"e tu com'eri?"

io:"in che senso?"

z:"qualche anno fa"

sorrido beffardamente

io:"ero una dark fiera"

ridacchia e mi appoggia una mano sul fianco, accarezzandolo lentamente sotto la maglietta.

z:"e come mai non lo sei più? "

io:"boh, che ne so...sono un pò strana"

z:"un pò?!"

A VAMPIRE LOVE(IMPOSSIBLE)STORYLeggi questa storia gratuitamente!