CAPITOLO 69:

RAIN POV

io:"è solo per questa sera"

z:"ok, ti accompagno"

saltello intorno al divano dalla felicità

z:"potremmo restare a fare compagnia a niall"

io:"hai ragione"

ammicca

z:"io ho sempre ragione"

io:"ma smettila"

mi stendo sul divano per poi rialzarmi di scatto

io:"adesso che ci penso,non so quanto dura la gravidanza di un cavallo!"

zayn sembra abbastanza confuso

z:"perché dovrest-"

corro in camera, prendo il portatile e torno in salotto sul mio amatissimo divano.

il moro si siede a gambe incrociate davanti a me, mentre io,che sono nella sua stessa posizione, scrivo con la tastiera.

io:"qui dice che la gravidanza dura.."

avvicino il viso per leggere meglio

io:"undici mesi?!"

z:"poverini!"

tolgo la pagina e cerco qualche video stupido su youtube.

io:"ma ci pensi? undici fottuti mesi per tenere nella pancia un puledro! io è già che penso soltanto se avrò figli!"

scuoto la testa indignata

io:"poveri cavalli"

z:"pensi di volere figli?"

merda! la mia boccaccia!

io:"em..beh..a volte ci penso nei momenti di riflessione al bagno o sotto la doccia"

z:"e.."

appoggia a terra il portatile per poi avvicinarsi ulteriormente davanti a me.

adesso siamo faccia a faccia, face to face.

e sto per svenire vedendo soltanto i suoi occhi. capitemi, è traumatico e mi segnerà per tutta la vita.

z:"..con chi vuoi che capiti?"

mi guardo le mani, trovandole estremamente attraenti.

non risponto, perché non ho mai pensato con chi averli.

e voi penserete:"ma sei idiota?! hai un figo della madonna come ragazzo e non ci hai mai fatto un pensierino?!"

Non mi crederete, ma è così.

io:"non lo so..non so con chi immaginarmi."

nei suoi occhi c'è un pizzico delusione che tenta di nascondere con un sorriso sghembo.

io:"magari sarò sola come un cane, senza nessuno che mi faccia compagnia o che si lamenti della mia immane pigrizia nell'alzarmi da un divano"

faccio spallucce e lo guardo negli occhi per vedere la sua reazione.

sono spenti.

io:"hei, che hai? "

abbassa la testa e stringe le labbra facendo diventare la bocca una linea dritta.

poi rialza lo sguardo e sorride raggiante

z:"niente, non preoccuparti"

d'un tratto si stende sopra di me e mi abbraccia.

A VAMPIRE LOVE(IMPOSSIBLE)STORYLeggi questa storia gratuitamente!