A VAMPIRE LOVE ( IMPOSSIBLE ) STORY

CAPITOLO 24:

RAIN POV

qualcuno mi salvi!potrei morire di caldo da un momento all'altro!

lo sento ridacchiare per poi lasciare una scia di baci sul mio collo, facendomi rabbrividire.

io:"zayn"

z:"mmh"

io:"siamo in un lungo pubblico..molto pubblico"

z:"mmh"

io:"al buio"

z:"mmh"

io:"attaccati l'uno all'altra"

z:"mmh"

io:"vishini vishini (?)"

z:"mmh..e allora?"

io:"e allora non qui"

lui sospira e mi prende in braccio, allontanadosi dal tavolo, riprendendo a camminare verso uno spiraglio di luce che indica la fine del percorso

z:"questa casa della paura è una merda."

mormora, attaccato al mio collo

io:"già...che ne dici di fare un'altra giostra e poi tornare al campo?"

z:"si dai, si può fare"

mi rimette a terra e camminiamo mano nella mano, per poi uscire dalla penosa attrazione in cui siamo entrati.

******

?:"salve ragazzi, volete entrare?"

z:"certo, quanto è? "

?:"sono una sterlina a persona"

un prezzo ragionevole.

zayn da i soldi all'uomo baffuto e mi prende per mano.

z:"pronta?"

annuisco vigorosamente per poi correre con lui verso il percorso a ostacoli gonfiabile.

il paradiso esiste.

z:"mi lady"

mi porge la mano e mi aiuta a salire sul muro gonfiabile, cioè il primo ostacolo.

appena riesco a salirci sopra, cado dal lato opposto  come una pera, facendo barcollare zayn.

il moro scoppia a ridere e mi raggiunge, cadendo come me, e immancabilmente, su di me.

io:"zayn, pesi.togliti dal cazzo"

z:"signorina Tomlinson, moderi i termini. i bambini ci ascoltano"

lo prendo per il colletto ed avvicino il suo orecchio alla mia bocca

io:"sai quanto me ne frega dei bambini? sono allergica a quei mostriciattoli"

lui mi guardo sconcertato e sgrana gli occhi

z:"cosa hai detto?!"

sporgo il labbro e faccio spalluccie nel modo più innocente che conosco

z:"tu mi stai dicendo che odi i bambini?!"

io:"no, non li odio...ma vorrei stenderci il cemento a presa rapida.ecco tutto"

sorrido amabilmente e lui si passa una mano fra i capelli

z:"sei l'unica ragazza al mondo che conosco che odia i bambini"

io:"louis è il mio contrario"

si alza ed aiuta anche me

io:"muoviamoci, voglio mangiare lo zucchero filato"

cerco di arrampicarmi su una rete di corde, mentre tento di non cadere.

un'impresa molto ardua, indomma.

z:"hai bisogno di aiuto?"

ridacchia divertito

io:"no, ce la faccio"

dopo qualche secondo lo sento scoppiare a ridere.

mi giro inviperita

io:"che cazzo ti ridi?!"

si asciuga le lacrime e mi raggiunge con estrema facilità.

dopo mi spiega come ha fatto.

z:"sicura di non volere aiuto?"

alzo gli occhi al cielo

io:"tanto cadrei come una pera lo stesso"

sorride...intenerito? frustrato?

z:"attaccati alla mia schiena"

eh?

io:"eh?"

z:"koalizzati, Rain"

annuisco e stringo le braccia  intorno al suo torace e le gambe incrociate alla vita.

inizia a scalare la rete di corde senza fare fatica.

dopo qualche secondo siamo in cima.

io:"spiderman è tornato in città"

ridacchia e mi afferra una mano, per poi baciarmi dolcemente le noche.

z:"il tuo eroe"

sorrido dolcemente e gli stampo un bacio sulla fronte.

intanto dei bambini ci guardano male e fanno delle facce schifate.

ah, cari marmocchi.un giorno succederà anche a voi di finire in un luna park con il fidanzatino o la fidanzatina.

plebei.

zayn ridacchia

z:"hai dato dei plebei a dei poveri bambini?"

io:"può darsi"

mi alzo con un equilibrio precario, visto che sono su un gonfiabile.

io e il moro ci giriamo ed esaminiamo il prossimo ostacolo.

un trapezio..hm, figo.

guardo in basso e c'è un letto di palline di plastica colorate pronte ad avvolgermi nel mio inutile tentativo di superare l'ostacolo.

zayn mi guarda divertito, mentre io lo fulmino con lo sguardo.

non c'è niente da ridere.

cerco di afferrare l'altalena che dondola verso di me.

la prendo e la stringo fra le mani.

io:"mi sento come Tarzan"

il moro ridacchia e sospira.

z:"ti vuoi lanciare o no?"

io:"domanda di riserva?"

sorrido innocentemente mentre lui mi guarda torvo.

z:"è una piscina di palline, Rain; mica ti mangia"

io:"chi lo dice? "

alza un sopracciglio, scettico.

mi da una pacca sul sedere e scoppia a ridere

z:"forza!"

deglutisco e mi "lancio in volo" verso la sponda della piscinetta.

atterro in piedi e per un attimo mi sento la persona più potente della terra.ma il mio entusiasmo viene smontato da quando inizio a barcollare per l'equilibrio precario del gonfiabile.

in tre secondi mi ritrovo "annegare" nella piscina di palline.

la risata di zayn si fa sentire all'istante, mentre io mando a fanculo la mia idea di andare a prendere lo zucchero filato.

seguite la ff di doyouwanttobemywife e di Noemy_1D

A VAMPIRE LOVE(IMPOSSIBLE)STORYLeggi questa storia gratuitamente!