CAPITOLO 83

RAIN POV

sono le sette del pomeriggio e mi sto preparando per le nove.

ma come?non ricordate?

OGGI C'È IL CONCERTO!

saltello per la stanza come una foca, mentre cerco di mettermi i leggins neri.

possibile che nella pubblicità della calzedonia se li mettono come se fosse la cosa più facile del mondo?!

che se ne vadano a fanculo anche loro.

recupero dall'armadio la mia amatissima maglietta nera  con i teschi bianchi e dei tagli qua e là. mi trucco pesantemente con eyeliner, ombretto nero, matita e mascara. mi sento di nuovo sedicenne.

mi metto una collana di borchie e mi infilo il chiodo. (per chi non lo sapesse, è un giubbotto di pelle, borchie, spille di ogni genere e scritte sul retro di gruppi rock )

pettino i capelli ed esco dalla camera. zayn sta smanettando tranquillamente con il cellulare.

lui indossa una semplice maglietta aderente biancha, skinnyjeans neri, nike bianche, giacca di pelle.

me gusta il moretto.

mi schiarisco la voce, attirando la sua attenzione.

alza lo sguardo e sgrana gli occhi.

z:"chi cazzo sei?!"

scoppio a ridere e mi siedo sul divano affianco a lui.

io:"pensa che ero molto peggio da adolescente. usavo le calze a rete strappate, rossetto nero,vestiti attillatissimi e cera bianchia per sembrare in vampiro"

racconto con gli occhi sognanti.

z:"beh, ora lo sei a tutti gli effetti."

io:"infatti"

ammicco e mi alzo.

io:"andiamo? "

annuisce.

******

arriviamo sani e salvi nello stadio mezzora prima. con i biglietti Vip possiamo entrare in anticipo.

batto il cinque al moro e ci dirigiamo verso la prima fila. mentre camminiamo, lui afferra la mia mano e sorride.

z:"sei emozionata?"

mi fermo e urlo come una bimbaminkia.

io:"ho bisogno di uno schiaffo!"

saltello ininterrottamente intorno a lui mentre ridacchia. intanto c'è un pò di gente che mi sta guardando male. gli salto sulla schiena e zayn mi prende le gambe, avvicinando le ginocchia quasi al suo petto.

io:"furia cavallo del West, che beve solo caffè per mantenere il suo pelo più nero che c'è"

canticchio mentre il moro sta per arrivare sotto il palco.

z:"senti furia, che ne dici di fare una fot-"

lo zittisco con un dito.

io:"but first, let me take a selfie!"

canto la canzone in un modo obrobrioso tanto che zayn scoppia a ridere.

z:"scendi Rain"

obbedisco e sorrido raggiante mentre lo guardo contorcersi dalle risate.

ragazzi, che spettacolo.

A VAMPIRE LOVE(IMPOSSIBLE)STORYLeggi questa storia gratuitamente!