CAPITOLO 39:

RAIN POV

scoppiano tutti a ridere

io:"plebei"

mi alzo e vado a lavarmi il viso ad un lavandino di pietra vicino allo spazio per i barbecue.

mentre sono chinata a bagnarmi sento una mano sulla mia spalla. alzo lo sguardo e mi ritrovo due occhi azzurro ghiaccio che mi scrutano.

io:"hei ale, come va?"

a:"bene"

inizia a torturasi le mani

a:"quindi...domani vieni con me e Dana?"

sospiro

io:"non lo so.."

a:"ti prego, ti prego, ti prego!"

ora che lo noto ha un piercingh sul labbro inferiore che continua a torturarsi con i denti.

io:"manderò un messaggio domani a Dana se verrò"

a:"potresti mandarlo a me"

ci penso qualche secondo

io:"si può fare"

ci scambiamo i numeri e saluto alejandro con un bacio sulla guancia. torno al tavolo e mi risiedo.

z:"tutto questo tempo solo per lavarsi la faccia?"

io:"ho incontrato alejandro"

si irrigidisce

io:"e mi ha chiesto se domani andavo con lui e Dana a fare shopping"

z:"e tu cosa gli ha risposto?"

chiede lentamente

io:"che ci penserò, e ci siamo scambiati i numeri di telefono"

il bicchiere di plastica che tiene in mano si spappola(?) e lui respira profondamente

io:"zayn"

alza lo sguardo ed incontro i suoi occhi ambrati. gli appoggio le mani sulle guance.

io:" tradirti è l'ultima cosa che vorrei fare"

abbassa lo sguardo.

io:"hei"

mi siedo sulle sue gambe e gli rialzo il viso.

LOUIS POV

z:"ci tengo troppo a te"

la abbraccia e la attira a se, mentre Rain appoggia il mento sulla sua testa.

aw,sono così carini insieme.

Rain gli sussurra qualcosa all'orecchio e zayn ridacchia amaramente, per poi rivolgerle un sorriso raggiante.mia sorella scende dalle sue gambe e ricomincia a mangiare tranquillamente con noi.

intanto sento una mano accarezzarmi la coscia sinistra.mi giro e guardo harry che sorride dolcemente.

intreccio la mia mano con la sua e gli accarezzo il retro con il pollice.

******

RAIN POV

spingo zayn facendolo cadere a terra

io:"lou!"

gli passo la palla e corre fino alla porta, dove c'è harry che entra nel panico.

louis tira e segna, andando a scontrarsi contro il riccio, che ride come un deficiente e lo trattiene a terra per una caviglia.

batto il cinque a liam che è in porta.poi mi avvicino ai due piccioncini ancora lì.sono entrambi stesi uno davanti all'altro e si sussurrano parole dolcissime, come:'ti amo','sei bellissimo lou','amo i tuoi occhi, haz'

io:"ragazzi, mi fate salire il diabete"

scoppiano a ridere e si mettono seduti a gambe incrociate.

z:"AVETE IMBROGLIATO!"

ci accusa zayn, che è ancora a terra per la caduta precedente.

io:"geloso, malik?"

z:"quello era un fallo!"

io:"bla bla bla"

gli porgo una mano per aiutarlo ad alzarsi, ma lui me la strattona e cado sulle sue gambe.

i nostri visi sono a due centimetri di distanza e colgo l'occasione per osservare i suoi occhi color caramello che emanano una luce particolare...quasi sovraumana.

******

sento il profumo di sangue fresco, che mi invita a girare la testa verso...una pecora?

n:"cosa ci fa una pecora qui?"

io:"chissenefotte! io ho fame!"

mi avvento sulla mia vittima e succhio avidamente il dolce liquido rosso che mi fa impazzire.

vengo raggiunta da zayn e niall, che mi fanno spostare dalla carcassa.

si chinano su di essa ed assaggiano il sangue fresco che esce dalla ferita.

dopo qualche secondo si alzano e mi guardano preoccupati

z:"questa capra era malata"

faccio scrocchiare il collo

io:"ho fame"

niall sospira

n:"no,Rain.ascoltalo"

zayn mi mette le mani sulle spalle

z:"non ti abbiamo detto che se bevi del sangue malato ti viene la febbre"

sgrano gli occhi

io:"ooh! ma andiamo! pensavo di rimanere immortale per sempre!"

z:"infatti lo sei, ma devi stare attenta a cosa bevi."

sbuffo e alzo gli occhi al cielo

io:"e ti pareva"

n:"comunque penso che durerà cinque o sei giorno, visto che ne hai bevuto molto"

louis ci raggiunge e mi avvolge un braccio in torno alle spalle

lou:"torniamo al bungalow.la febbre si farà sentire tra qualche minuto"

ma guarda te se devo passare i miei giorni liberi a letto con la febbre.

******

io:"louuu!"

torna in camera

lou:"cosa c'è ora?!vuoi altri fazzoletti?!"

io:"no.puoi andare a prendermi il cellulare?devo avvertire alejandro che domani non andrò fuori con loro"

sospira ed obbedisce.

a:ALEJIANDRO

"ciau ale-alejandrooo! scusa per l'ora ma volevo dirti che domani non verrò a fare shopping con voi perché mi è venuta la frebbre..lunga storia.scusa ancora, shiauz!"

e ora posso abbandonarmi al cazzeggio-time!

A VAMPIRE LOVE(IMPOSSIBLE)STORYLeggi questa storia gratuitamente!