9

2.6K 94 1

Ieri sera ci siamo divertiti un sacco in piscina, quando uscivo dall'aqcua Cameron mi prendeva in braccio (a mo di principessa) e mi ributtava in aqcua.

Alla fine i genitori se ne sono andati (tranne i miei) e i ragazzi sono rimasti a dormire qui.

Quando mi sveglio vedo che non sono ancora sola, nel letto ci sono Amber, Tracee ed April non so come ci siamo entrate tutte, per fortuna il mio letto è marrimoniale.

A terra con i sacchi a pelo si sono posizionati Cameron ed Elvis, per fortuna avevo due sacchi a pelo per quando devo andare in campeggio perchè se non fosse stato così uno dormire nel divano e l'altro a terra.

Cerco di alzarmi dal letto senza fare svegliare nessuno, ma quando scendo dal letto vedo cameron con le mani sotto la nuca che guarda il tetto.

"Buongiorno" dice a bassa voce per non farsi sentire.

"Buongiorno" ricambio.

"Dormito bene?"

"Bhe, non tanto dato che eravamo 4 in un letto"

"Immagino"sorride, amo i suoi sorrisi sono enormi, bianchi e .... sinceri.

"Ci spostiamo in cucina? Così parliamo meglio e lasciamo dormire gli altri"

"Ok".

Ci spostiamo lentamente in cucina per non far svegliare nessuno e quando arriviamo la cucina è completamente vuota.

Inizio a preparare il mio latte mattutino mentre lui si siede in uno degli sgabbelli del bancone e appoggia tutti e due i gomiti guardandomi.

"Che c'è?" Chiedo girandomi verso di lui, dato che mi guarda sorridendo.

"Niente... ti guardo" ride. Ride sempre questo ragazzo è assurdo.

"Bhe... smettila perchè mi metti a disaggio" rido con lui.

"Vuoi qualcosa da bere?" Chiedo.

"Bhe... se non ti dispiace un caffé mi piacerebbe molto"

"Aspetta solo due minuti"

"Ok"

Quando il caffé è pronto gli e lo porgo sorridendo e vado a prendere il mio latte schiumato sedendomi accanto a lui.

"Allora... come va con Elvis non mi sembrate molto affiatati" a questa sua domanda a poco mi affogo, ma riprendo il controllo di me stessa.

"Tutto ok?" Mi chiede preoccupato.

"Si,si tranquillo mi sono solo affogata" si mette a ridere.

"Spiegami, adesso perchè ridi?"chiedo infastidita.

"Perchè è assurdo che ti sei affogata con il latte" continua a ridere ma di meno.

"Non mi posso affogare?"

"Lascia perdere. Più tosto rispondi alla mia domanda precedente"

"Bhe, va tutto bene"

"E basta?"

"Si, cos'altro dovrei dirti?"

Si mette a ridere, io non lo capisco, decido d'ignorarlo e di alzarmi, ma mi ferma prendendomi dal polso e facendomi risedere.

"Sinceramente, mi hai detto che siete fidanzati solo per non dirmi a scuola che dovevi parlare con Zac, vero?"

"Come lo sai?"

"Me lo ha detto lui"

"Che bastardo..."

"Ehi... non ti permetto di usare aggettivi poco carini sul mio migliore amico" ride.

TUTTO È PERSO SENZA DI TE||Cameron Dallas[IN REVISIONE]Leggi questa storia gratuitamente!