46

1.6K 46 30

La sveglia suona,sono le 6:30 del mattino e sembro uno zombi.

Mi alzo dal letto stanchissima,prendo le stampelle e mi diriggo verso l'armadio.

Prendo una maglietta corta bianca aderente,un paio di jeans a vita alta,un maglioncino grigio sfumato con del bianco e altre tonalità di grigio molto lungo e la mia collana lunga con il simbolo dei doni della morte.

Vado in bagno,mi lavo,mi vesto metto un po di rimmel,un po di eyeliner e anche del fondo tinta,questa mattina sembro proprio un mostro,forse è per il weekend che ho avuto.

Sistemo i capelli,vado in camera mia e metto le mie superstar bianche e nere.

Vado in cucina faccio colazione,io e mia sorella salutiamo i nostri genitori e prendiamo l'autobus.

Odio la mattina a casa,è sempre monotona,mai diversa.

Quando entro nell'autobus prendo le cuffiette le metto e dal telefono metto la musica.

Parte la mia canzone preferita,quella che amo di più in assoluto,Sad Song quanto amo questa canzone,ha un significato meraviglioso e la potrei ascoltare all'infinito.

Quando io e mia sorella usciamo dall'autobus tutti ci guardano male,perchè? A si... per le mie fottutissime stampelle.

"Odio come ci guardano"dico ad Amber.

"Già,basta che qualcuno indossa qualcosa in più ed ecco che iniziano a squadrartindalla testa ai piedi"

Entriamo a scuola,apriamo i nostri armadietti,prendiamo il libro di fisica e ci dirigiamo in classe dove c'è Tracee.

"Ehi,come state?"dice e ci abbraccia.

"Io bene"dice Amber.

"Beh... potrei stare meglio"dico guardando le stampelle"

"Mi dispiace tanto Ash"dice Tracee.

"Non sai quanto dispoace a me"

Il prof arriva e tutti immediatamente ci sediamo.

Dopo che il prof ha detto l'appello sposta il suo sguardo dal registro a me.

"Signorina Evans,cosa le è successo?"chiede.

"Mi sono slogata la caviglia,niente di grave"dico.

"Mi dispiace"dice con un sorroso forzato e io abbasso lo sguardo.

-

"Le prime lezioni di oggi sono state una rottura,per fortuna ora si mangia"dice Amber.

Prendiamo tutte da mangiare,anzi,Amber prende il suo pranzo e il mio dato che non posso fare un emerito cazzo e ci andiamo a sedere con i ragazzi.

Tutti ci guardano male,ma che cazzo è successo! Sono così brutta con le stampelle? Magari sembro una malata perchè non ci so camminare,ma dai...

"Ehi,come va?"chiede Tracee sedendosi.

Stanno tutti zitti e mi guardano mentre appoggio le stampelle.

Li guardo tutti.

"Okay... mi spiegate che cazzo c'è da guardare? Ho le stampelle,allora? Mi dovete far sentire a disagio per forza? Okay..."

Continuano a guardarmi come degli ebeti.

"Basta io me ne vado,ce... se dovete continuare così..."

"Ti guardiamo male perchè ti abbiamo vista"dice Cam.

"Mi avete vista... si lo so che sono brutta ma guardarmi così..."

"No,non ti abbiamo vista noi,ti ha vista Holly"

TUTTO È PERSO SENZA DI TE||Cameron Dallas[IN REVISIONE]Leggi questa storia gratuitamente!