36

1.4K 50 0

Ecco il ritorno della sveglia rompi timpani, sono passati ben sei giorni da quando non vedo Cam, in questi giorni non ho fatto altro che leggere, ascoltare musica e alcune volte chattare con Zac e dire di quanto mi annoio.

Mi alzo pigramente, apro il mio armadio e prendo i vestiti che devo mettermi, una canottiera rosa, una felpa blu e un jeans.

Mi lavo, mi vesto, metto le mie espadrillas blu, ovvero dello stesso colore della felpa, decido di non truccarmi e di raccogliere i capelli in una semplice coda.

Vado in cucina dove ci sono già tutti che mangiano bacon e uova, io mi limito a prepararmi una tazza di latte.

"Ash... lo sai che da febbraio ricominci danza?"mi ricorda mia madre.

"Si mamma"

"Ci vuoi ancora andare?"

"Certo" dico continuando a bere.

"Ah... pensavo..."

"Niente, pensavi niente, non ho intenzione di non fare danza perchè Cam mi ha lasciata, non ha totalmente senso, la danza è la mia vita e lui è un coglione"dico queste parole di getto, senza nemmeno pensare, inizialmente me ne pento, ma... poi ho pensato che sono le parole giuste.

"Ashlee... come..."

"Mamma... finiscila"

Mia madre sospira e si arrende, probabilmente è in difficoltà, sinceramente io non mi sono mai comportata così, e me ne meraviglio.

Non appena ho finito mi alzo e senza avvertire esco fuori, già mi sono svegliata male, se mia madre mi provoca divento proprio sgorbutica.

Vado a scuola a piedi senza mia sorella,ci metto tantissimo per arrivare, ma arrivo in tempo per posare le mie cose nell'armadietto e andare in classe.

Già ci sono tutti compreso mia sorella e Tracee, ma il prof. Ancora non era arrivato.

Senza dire niente mi precipito al mio posto, poso i libri sul banco e inizio a ripassare la storia, oggi ho intenzione di essere interrogata, se voglio fare danza devo impegnarmi al massimo con la scuola.

Mia sorella e Tracee mi ragiungono ma io non le guardo, sono troppo di cattivo umore per parlare.

"Ash... Amber mi ha..." dice Tracee ma io la interrompo continuando a guardare il libro.

"Tracee... non voglio essere disturbata, questa giornata è iniziata già male, perfavore"

"Ma..." per fortuna non riesce a finire la frase in tempo perchè il prof. Entra in classe più felice del solito.

"Buongiorno ragazzi, passate bene le vacanze?"

"Si" dicono tutti in coro, mentre io decido di non rispondere.

"Ashlee... ti vedo... diversa, che hai?"ci mancava solo il professore.

"Niente, problemi miei"

"Ok... allora... chi vuole essere interrogato alzi la mano" io la alzo subito e sono l'unica a farlo.

"Ok Evans, vieni pure qui alla cattedra e porta il libro"

Faccio come dice lui e inizio a ripetere, alcune volte mi fa anche domande delle lezioni precedenti e io non ho problemi a rispondere correttamente.

"Perfetto signorina Evans, direi che è una buonissima interrogazione, 9"

Dice e io rimango soddisfatta di me stessa, perchè anche se ho la luna storta so ripetere bene e mi sono ricordata di tutto.

La lezione continua e diventa pallosa quando il professore inizia a parlare delle sue vacanze che sono andate abbastanza bene.

Dopo l'ora di storia c'è stata quella di geografia e italiano, geografia ho preso un bel 9 come interrogazione, mentre in italiano la prof. Ci ha spiegato il nuovo argomento.

TUTTO È PERSO SENZA DI TE||Cameron Dallas[IN REVISIONE]Leggi questa storia gratuitamente!