28

1.3K 62 5

Cameron's Pov

Un fruscio di acqua a dir poco congelata con del ghiaccio mi sveglia di soprassalto, sono pieno di brividi e sto morendo dal freddo, giuro che chiunque mi abbia fatto una cosa del genere non gli butto solo il secchio pieno di acqua ghiacciata e ghiaccio, ma gli sbatto almeno quattordici uova in testa.

Quando mi tranquillizzo e i miei occhi focalizzano chi c'è davanti a me riesco almeno a parlare.

"Vaffanculo a tutti e due coglioni, per Natale vi farò il triplo regalo, lo giuro, siete due merde" dico rivolgendomi a Daniel e Zac.

"Eh... dai, volevamo regalarti un bel risveglio"dice Zac

"Certo, fantastico, ora voi lavate le lenzuola e le cambiate"

"Eh... dai Cam, io l'ho fatto per farti ritornare quello di prima"dice Dani

"In che senso quello di prima? Ios ono sempre me stesso, il Cameron dolce lo sai che non esiste più"

"Ma che dici Cam!, tu sei dinuovo il Cam dolce! E io voglio il Cam che non ha paura di niente che a qualsiasi occasione si scopa le ragazze... insomma quel Cam, ora ti sei trovato una ragazza e... non voglio vederti come prima"

"Dani, ma che cazzo dici? Io sono sempre lo stesso, non ritornerò mai come prima, e soprattutto nessuna e dico, nessuna ragazza al mondo potrà farmi soffrire"

"Come dici tu, ma ora alzati che è quasi ora di pranzo"

"Perchè, che ore sono?"

"Le 12:45" risponde Zac.

"Oh... merda, per fortuna mi avete svegliato, non ho mai dormito così tanto"

"È stata una mia idea, devi ringraziare me" dice Dani.

"Quindi è a te che devo romperti le uova in testa coglione"

"No, devi ringraziarmi"

"Ti saprò ringraziare a dovere"

Mi alzo dal letto, andiamo in cucina e faccio colazione da solo perchè già gli altri l'hanno fatta.

Mia sorella con le sue amiche sta già cucinando il pranzo e bere il latte e sentire l'odore della pasta al pomodoro mi viene da vomitare così lascio il latte e vado in bagno a farmi una doccia calda dato che sto morendo di freddo e in oltre sono tutto bagnato.

Fatta la doccia mi vesto e vado in salotto dove sono già tutti seduti, vado a sedermi nel mio posto a capo tavola e aspetto mia sorella insieme agli altri.

Mia sorella viene tre volte e ogni volta porta due piatti.

Finalmente si soede anche lei e iniziamo a mangiare, come sempre silenzio tomba, se ero da solo con i miei amici potevamo parlare di ragazze e cosr varie ma dato che ci sono anche loro non possiamo.

"Che facciamo dopo?" Chiedo io rompendo il ghiaccio non appena ho finito di masticare.

"Io avrei questo in programma: giocare a obbligo o verità, giocare al monopoli andare al cinema, tornare a casa e basta" dice April.

"Ottimo programma, lo mettiamo in atto?" Dico.

"Si" dicono tutti in coro.

Non appena abbiamo finito di mangiare, sparecchiamo e prendiamo una bottiglia vuota.

April deve fare la domanda a una delle sue amiche, per precisione quella con cui ci siamo scontrati qualche giorno fa, mi pare si chiami Ariana, è castana con alcune ciocche bionde con gli occhi verdi, è carina, non sono mai andato a letto con lei, ma non è bella come la mia Ash, aspetta... ma che sto dicendo? Forse sono impazzito, però è vero, Ashlee è diversa dalle altre, è stupenda, simpatica, dolce, non è come le altre che ad ogni occasione mi si buttano a dosso, lei... lei... è... Ashlee, non so descriverla, è troppo perfetta, almeno per me.

TUTTO È PERSO SENZA DI TE||Cameron Dallas[IN REVISIONE]Leggi questa storia gratuitamente!