CAPITOLO SPECIALE 3

1.2K 53 12

Mi sveglio alle 11:15,mi alzo pigramente dal letto e vado in cucina dove già ci sono tutti e stanno mangiando.

"Buongiorno a tutti"dico sbadigliando.

"Buongiorno a te"riaponde Amber

"Come va?"dico sedendomi accanto a lei.

"Benissimo,mi sento veramente bene"

"Sono contenta per te"

"Grazie"

Per colazione bevo il latte con il neskuic,Amber prende le spampelle,si alza e va in bagno.

Dopo aver finito il mio latte suonano alla porta,io vado ad aprire,e non ci posso credere,è Cam,probabilmente non gli è bastato lo scorso sabato e tutti gli abbracci che ci siamo dati nel corso sella settimana.

"Che ci fai qui?" Chiedo facendolo entrare e successivamente chiudendo la porta.

"Andiamo a fare joking,ogni sabato ti dovrai abituare a questa tortura."

"No,io non ci vengo"

"Mi hai costretto tu..."

Mi prende come un sacco di patate,e io non posso che ridere e urlare quando mi prende.

In questo momento entra Amber e rimane preticamente a bocca aperta.

"Io sto portando Ashlee a correre,penso che ci vedremo verso l'ora di pranzo"dice Cam ad alta voce.

"Cam lasciami andare!" Urlo dandogli pugni sulla schiena,ma non gli faccio un graffio.

"No,non ti lascio andare,se no non vieni a fare joking con me"

"Si vengo! Ma fammi cambiare e lasciami!"

Per fortuna obedisce,lo ringrazio e vado in bagno,faccio una doccia veloce,metto le stesse cose dello scorso sabato,solo che questa volta le strisce sono gialle fluo,metto la mia felpa gialla legata sui fianchi e vado in salotto.

Quando entro trovo Cam ancora davanti la porta e Amber si sta vedendo la TV.

"Andiamo?" Dice Cam.

"Si" dico sbuffando.

"Amber,poi fammi sapere delle stampelle,ok?" Chiedo.

"Certo,tu divertiti,non preoccuparti"

"Ok,ti voglio bene"

"Anche io"

Ci abbracciamo,Cam saluta tutti con un ciao ed esciamo.

Mi dispiace davvero tanto che non potrò andare all'ospedale.

"Allora dai incominciamo"

"Uffaaa"

"Certo che sei pigra!"

"Ma mi secca"

"Non deve seccarti"

"Ti odio"

"Io no"dice,mi fa la linguaccia,ricambio e di mettiamo a ridere come matti.

In 25 minuti arriviamo in spiaggia e ci fermiamo.

"Allora,giochiamo a pallavolo?"

"Ma non ti stanchi mai?"dico con il fiatone.

"No,dai!! Più avanti c'è la rete,facciamo una partita"

"Ok..."

Riprendiamo e dopo 2 minuti arriviamo alla rete,stanno già giocando 2 ragazzi,sono molto muscolosi,ma non quanto Cam.

TUTTO È PERSO SENZA DI TE||Cameron Dallas[IN REVISIONE]Leggi questa storia gratuitamente!