*Psst* Notice anything different? 👀 Find out more about Wattpad's new look!

Learn More

Capitolo 28

21.2K 1.3K 333

La sua espressione era indescrivibile, un mix di delusione e rabbia.
Dopo le mie parole, Axel mi ha riportato al castello e per tutto il viaggio non ha aperto bocca, se ne stava lì con le mani strette sul volante e la mascella contratta.
Io mi limitavo a guardare fuori dal finestrino della machina, sperando che quella serata finisse il prima possibile.

Una volta arrivati davanti al sua camera, il ragazzo ci si rinchiude dentro lasciandomi con un freddo e distaccato -Buona notte ...-

Dio che cosa ho combinato ?
Devo parlare con lui, gli devo almeno delle spiegazioni.
Così mi avvicino alla porta della sua camera, bussando due volte -Axel ...- sibilo dolcemente.
Lui non mi risponde.
-Fammi entrare ... Voglio parlare con te ...-
Ancora niente.
So che può sentirmi. Lo so.
Devo dirgli tutto. Così mi appoggio alla porta prendendo un gran respiro -Axel ... Perché deve essere sempre tutto così difficile ... Ci stiamo prendendo in giro entrambi ... Io sono un Licantropo, Axel, la principessa, e tu sei il futuro rei dei Vampiri ... Tu, ti sposerai con Camille ... Come giusto che sia ... Ed io ... Io sarò costretta a servirti in eterno ... O almeno finché avrò vita ... E tu sarai felice con lei Axel ... Avrai l'innamoramento ... Avrai dei figli ...-
Sento la porta aprirsi, e subito mi volto per vedere i bellissimi e seri occhi neri del principe che mi guardano.

"Si è deciso finalmente!"

-Pensi che io non lo sappia!? Credi davvero che io possa provare dei sentimenti per una stupida meticcia? Ahah, volevo solo divertirmi un po' con te. Mi pare di avertelo detto sin dall'inizio, io voglio solo portarti a letto nulla di più- fa questo guardandomi con disprezzo.

Ma cosa?!

"Ok o questo ragazzo è pazzo!"

Com'è possibile una cosa del genere?! Prima fa lo sdolcinato e ora mi dice che per lui ero solo solo un gioco?!
Non riesco a crederci.

"Ti prego Lyä! Ora non hai più scusanti! Fallo fuori!"

Sono arrabbiata come non mai ... Eppure ... Ho come un grappo alla gola, come se qualcosa dentro di me fosse esploso. Sono fra il triste e l'incazzata ...

"Stronzo!"

Già l'unica parola che riesco a pensare in questo momento.

Lui mi guarda divertito per poi scoppiare in una fragorosa risata -Ahahah! Voi donne! Siete così sciocche! Vi bastano due moine per farvi cedere! Sei davvero prevedibile Lupetta e...- non fa in tempo a finire la frase, che il mio pugno colpisce la sua mascella, facendolo cadere a terra -Prevedi questo!- ringhio io osservando il giovane con i miei occhi gialli.
Avrei voluto trasformarmi, avrei voluto sbranarlo. Ma no! Sarebbe stata una cosa troppo scontata, troppo banale ... Troppo da Lyä.
Io non sono prevedibile, e credo che lui lo sappia meglio di me.
-Buona notte...- dico infine, mostrando un finto sorriso, beandomi dell'espressione sbigottita del giovane.

"Ok! Non era più semplice ucciderlo?!"

Sapevo che non dovevo fidarmi di lui .... Cristo, ma come ho fatto ad essere così stupida!

"Te l'avevo detto!"

Corro nella camera di Rosi, stupendomi di non trovarcela dentro.
Mi tolgo svelta il vestito che avevo comprato appositamente per l'appuntamento con Axel, lanciandolo sopra al letto.

Fanculo te e tutti voi vampiri!

Sono furiosa.
Afferro con rabbia una maglietta e un paio di pantaloni neri, sedendomi su una delle poltroncine rosa della ragazza.

"Vuoi la guerra? Bene! Che guerra sia!"

All'improvviso uno strano odore inonda i miei polmoni.

Questo ... Questo è ...
Continuo ad odorare, incerta di ciò che ho appena sentito.

La ragazza Lupo [in revisione]Leggi questa storia gratuitamente!