Capitolo 11

21K 1.3K 79

Sono scioccata ancora non ci credo!
Mamma un Vampiro?! No, No! Vi prego svegliatemi da quest'incubo.
Quegli occhi grandi e dolci, quel sorriso che spaccherebbe le montagne, e quel modo di fare così aggraziato, quella leggiadria che solo le ballerine di danza classica possiedono ... NON PUÒ ESSERE!

Non so come reagire a tutto ciò.

Dopo avermi accennato a questo 'Vladimir', papà mi ha trascinata, nel vero senso della parola, nella foresta costringendomi a trasformarmi.

Mi ha detto che quando sono un lupo, la mia Parte Vampira', non può avere la meglio.
Inoltre pensò che portarmi a caccia con lui fosse un buon modo per farmi sfogare la tutta la rabbia che avevo accumulato in questi giorni.

Ed ora eccoci qua entrambi trasformati in due gradi lupi.
È notte ormai e la luna regna sovrana nel cielo, contornata da una miriade di stelle.
Guardo papà che cammina affianco a me, annusando il terreno, intento a scovare qualche animale notturno da mettere sotto i denti.
Il suo pelo candido viene illuminato dalla luna e stona con il paesaggio che lo circonda, al contrario mio che sembro quasi mimetizzarmi con il buoi della foresta.
Da quando siamo usciti non ho osato rivolgergli parola. Sono troppo arrabbiata e conoscendomi mi sarei rivolta a lui in maniera poco garbata. Quindi ho preferito stringere i denti e tenermi tutto dentro, cosa che non è da me.

Guardo la luna e non posso far a meno di ululare.

"Lyä! Finalmente! Questa è la tua vera identità! Questa sono io! Questa sei tu!"

So per certo che il mio istinto ha ragione! Perché sono cresciuta così e non potrei vedermi con gli occhi rossi e i canini da Vampiro che mi spuntano fuori dal mio labbro superiore.

Immagino mio padre e mia madre insieme: lui un enorme e meraviglioso lupo bianco, lei uno spaventoso vampiro. Un brivido percorre la mia schiena.
Chissà se con Axel allora ...

"Dio mio ... Devo essere impazzita"

Voglio saperne di più. Voglio sapere come si sono conosciuti lui e la mamma. Com'è possibile che un Licantropo e un Vampiro si siano innamorati!?

Così mi metto subito in contatto con la mente del grande capo branco, prendo coraggio e glielo chiedo -Come hai conosciuto la mamma?-

Al sentire la mia domanda, il lupo bianco abbassa il muso camminando verso un altura.
-La conobbi durante la mia prima caccia da Alpha ... sai com'è no? ... Te lo avevo spiegato quando eri cucciola se non sbaglio. Per diventare capo branco a tutti gli effetti, bisogna dare prova del propio coraggio e talento, colui che è destinato a diventare re, deve cacciare da solo per una notte e portare poi la preda al branco ...- mi spiega lui, accomodandosi su una roccia in cima all'altura.

-Durante la mia caccia un Vampiro, sconfinò nel nostro territorio. Non sapevo quali fossero le sue intenzioni e avevo paura che potesse attaccare la mia gente ... Aveva un profumo così buono, così dolce che persi il controllo ... pensai che doveva essere un essere paurosamente potente per possedere un odore così inteso.
Capii che si stava avvicinando al mio popolo e in quel momento dovetti scegliere se portare a termine la prova o salvare il branco da quella terribile minaccia. Scelsi la seconda. Gli corsi incontro e quando lo vidi, mi accorsi che era una donna, anzi, una ragazza, molto bella ... meravigliosa oserei dire. Stentavo a credere che fosse davvero un Vampiro. Aveva un viso così dolce, ma allo stesso tempo duro e determinato che ... ah ... Mi persi nel rosso intenso dei suoi occhi: erano così profondi, così maledettamente provocanti ... Lottamo ferocemente, e io stavo per avere la meglio su di lei, ma poi i suoi occhi cambiarono colore, divennero di un verde meraviglioso, e non riuscii a portare a termine il mio lavoro. Così me ne andai. La Vampira sconfinò più e più volte nel mio territorio, ma alla fine la lasciavo sempre in vita. Inizialmente non capivo, non riuscivo a comprendere perchè provassi tanta compassione per quell'essere, ma poi capii tutto. Mi stavo innamorando, vederla era diventato il mio unico scopo. Ogni giorno speravo che lei sconfinasse e che tornasse da me. A poco, a poco, diventammo amici, e poi amanti. Ma io sapevo, sapevo che tra noi non sarebbe mai potuta funzionare ... insomma un Licantropo e un Vampiro? Mio padre, ovvero tuo nonno, non l'avrebbe mai accettato ... Ti immagini un "freddo" insieme ad un Sangue di Lupo? Farebbe ridere pure il diavolo!- mi racconta lui chiudendo i suoi occhi gialli, come se mille lame affilate gli stessero trapassando il corpo.

La ragazza Lupo [in revisione]Leggi questa storia gratuitamente!