Capitolo 25

18.9K 1.2K 164

Sento le sue mani toccarmi le cosce e stringermi fortissimo, sento la sua lingua muoversi dentro alla mia bocca, i suoi denti infilarsi nella mia carne e bere il mio sangue.
Dio quanto amo quando lui si nutre di me ... è doloroso, ma al tempo stesso tremendamente eccitate.
E il suo sangue è qualcosa di indescrivibile, dolce ... fresco.

Lentamente la sua bocca scende lungo il mio collo, fino ad arrivare alla clavicola, e comincia a bere, a bere e a bere ancora.

Comincia a farmi male, ma resisto, non voglio interrompere questo momento.

Quando si stacca da me, vedo il mio sangue scivolare lentamente fuori dalle sue labbra, in piccole goccioline rosse.

Come sei bello ... La sua bocca è una tentazione per me.
Afferro il suo labbro inferiore fra i denti, incominciando a bere da esso.

Dio mio.
Lui mi stringe ancora più forte a se, sento ogni parte del suo corpo premere contro il mio, ogni parte.

-Lyä ... io- fa lui liberando le sue labbra dal mio morso.

Improvvisamente sentiamo bussare alla porta ed entrambi ci stacchiamo l'uno dall'altra.

-Principe, il re la sta cercando- fa una voce da dietro la porta.

Perché deve esserci sempre qualcuno che ci interrompe!

"Lo so, è straziante!"

-Devi andare...- sussurro dolcemente facendogli segno di mettermi giù.

-Si ...- sibila lui, restando comunque a due centimetri dalla mia bocca.

Ci fissiamo negli occhi per pochi istanti, dopodiché ci allontaniamo l'uno dall'altra.

-Ci vediamo questa sera alle 20.30- fa lui prendendo un fazzoletto dalla sua tasca, per poi pulirsi la bocca -Credo che Rosi ti verrà a trovare a breve, doveva parlarti di una cosa importante-

Io annuisco con la testa.
-A dopo Lupetta- mi saluta lui con un sorrisetto malizioso sulle labbra.

Ho appena baciato il principe dei vampiri, un'altra volta. Ho bevuto dal suo sangue, e lui ha bevuto il mio, un'altra volta.

Grandioso.
Cosa sto combinando, Luna Mia?

"Ti stai innamorando! Ecco cosa stai facendo stupida!"

Mi siedo sul suo letto, prendendo la testa fra le mani.
No, no, no.
Devo farla finita qui, stiamo giocando ad un gioco pericoloso. Ci faremo del male se continuiamo.
Io sono la futura Alpha e lui il futuro re dei Vampiri, non possiamo stare insieme ... no! Abbiamo sbagliato tutto ... tutto!
Io ho sbagliato a non allontanarlo da me, io ho sbagliato a non ribellarmi, io ho sbagliato!
Sono una stupida!
Una stupida.

Mi massacro i capelli con le mani, mentre sento la rabbia salirmi nelle vene.

Mi avvicino al suo specchio per pulirmi la faccia dal sangue, ho delle occhiaie spaventose e i miei capelli sono arruffati ed intrecciati ... non ho proprio una bella cera ...

Lui mi ha tolto la libertà!
Lui mi ha presa in giro!
Lui è viscido, calcolatore e ... cattivo!
Lui è il nemico!
Lui ...

Sento la porta aprirsi di scatto, e una bellissima ragazza dai capelli bianchi fa la sua comparsa -Ehi ragazza lupo! Felice di vedere che stai bene!- mi saluta lei richiudendo la porta alle sue spalle.
-Ciao ragazza Vampiro, lo stesso vale per me- ricambio il saluto io, scherzando con lei.

Non trovo cicatrici nella sua pelle, nessun graffio, niente. Essere un vampiro ha i suoi vantaggi dopotutto...
Chissà se anch'io sono così?

Mentre la ragazza si avvicina a me, io mi sciolgo le fasciature che avevo sui fianchi, a quanto pare la pozione di Sophie ha fatto più che effetto.
Come immaginavo, le ferite si sono rimarginate subito, ma la cicatrice è rimasta ...
I miei poteri da vampira funzionano a metà così come quelli da Licantropo.
Metà immortale, metà non immortale.
Le mie ferite si rimarginano velocemente, ma la cicatrice rimane.

La ragazza Lupo [in revisione]Leggi questa storia gratuitamente!