Capitolo 29

22.4K 1.2K 105

Nella foto una selvaggia Lyä all'età di tredici anni.

Sono passate due settimane da quella notte. Da quel poderoso pugno nel naso il Vampiro non si è fatto più rivedere. Non lo incontro nemmeno a pranzo o a cena, ne per i corridoi, è come se fosse scomparso nel nulla.
H

o chiesto più di una volta a Rosi che fine avesse fatto, ma la risposta che mi veniva data era sempre la stessa -Avrà da fare ... Dopotutto è un principe ...-

Quanto odio questa situazione.
So che dovrei odiarlo con tutta me stessa, so che non dovrei neanche pensare a lui, con tutti i problemi che ci sono ora ... da un lato dovrei essere contenta che lui non mi voglia più vedere, ma il mio cuore non fa altro che gridare il suo nome.

Ah ma che sto dicendo!
Lui voleva soltanto usarmi ...

"Già! Dovresti andare da lui e ... E ..."

E cosa?

"Non lo so ... Ho esaurito tutte le mie cattiverie ... "

La cosa che più mi spaventa, è ciò che potrebbe fare Vladimir se sapesse di me e suo figlio. Se venisse a sapere che siamo baciati andrebbe su tutte le furie!
Fortunatamente soltanto Rosi sa di questo piccolo dettaglio, ma diventa sempre più difficile mantenere il segreto, specie quando sento gli occhi di ghiaccio di Mariam su di me.

Eppure una parte dell'appuntamento ho dovuto dirlo. Ho dovuto raccontare alle mogli di Dracula, del mio dono, narrando per filo e per segno la scena con quella patetica cameriera. Rimasi di sasso, quando Mariam si offrì di aiutarmi, assieme alla compagna Sophie. -Che c'è?!- fece scontrosa la regina dagli occhi azzurri, rispondendo ai nostri sguardi sbigottiti -Deve diventare una vampira a tutti gli effetti no? Lupo ci è già dopotutto-

Odio i suoi modi di fare, ma se non altro non perde tempo in frivolezze.

Da quel giorno iniziarono gli allenamenti: sveglia alle cinque del mattino, fino all'ora di pranzo, dove ho mezz'ora di tempo per riposarmi, voluta da Rosi e Sophie. Dopodiché si rincomincia fino a tarda sera.
A quanto ho capito questo tipo di addestramento è lo stesso a cui vengono sottoposti i guerrieri di Vladimir, fortunatamente ho subito di peggio.

Diciamo che la parte più faticosa è l'allenamento con Mariam: é molto esigente. Lei mi aiuta a sviluppare i miei poteri: camuffare il mio odore, leggere nel pensiero e riuscire a far perdere i sensi attraverso lo sguardo. L'unico problema pare sia il mio dono: L'ipnosi. Non riesco a controllarlo, o meglio non riesco a controllarlo a lungo, al massimo riesco ad ipnotizzare una persona per dieci minuti.
Ed inoltre richiede un grande sforzo ...

Lady Sophie invece mi aiuta a controllare la mia parte vampira, mi aiuta a parlare e comunicare con lei. Cosa assai difficile.

Per quanto riguarda Rosi, beh, lei mi aiuta con il "sostegno morale" o almeno così lo definisce la ragazza.

Oggi è stata una giornata particolarmente intensa.
Sono esausta ormai è da più di un'ora che mi sto allenando con Lady Mariam. E il non ottenere buoni risultati la sta mandando fuori dai gangheri.
Il mio compito è quello di riuscire ad ipnotizzare Rosi, costringendola a ripetere le mie stesse parole.
Ma ... Ecco ... Non ci riesco!

-No, così non va! Devi concentrarti!- mi sgrida la severa regina.

Avanti parte vampira! Aiutami!

"Ci sto provando! Ma non è facile neanche per me cosa credi!?"

Quando eravamo al ristorante con Axel mi pare che ti fosse riuscito bene!

"Si perché quella era un'insulsa umana! Sai quanto sono più deboli le menti umane, rispetto a quelle dei vampiri?! E poi ero motivata!"

La ragazza Lupo [in revisione]Leggi questa storia gratuitamente!