In quel momento l'immagine di Axel appare nella mia mante, e ripenso all'altra sera quando mi aveva sollevata da terra e mi aveva sbattuta contro il muro.

Giá ... farebbe ridere bure il diavolo ...

-Un giorno durante il nostro ennesimo scontro scoprii che lei aveva lo stesso problema che avevo io. Mi disse che mi pensava tutti i giorni. Che nonostante fossi un Sangue di Lupo lei era attratta da me, non resistetti e la baciai ... Continuammo a vederci di nascosto e per un po le cose andarono bene. Poi una mattina corse da me, era furiosa, non le importava di aver sconfinato nel nostro territorio, doveva parlarmi, doveva abbracciarmi, lo leggevo nei suoi occhi. Quando vidi che stava piangendo mi prese una fitta al cuore. Sai, devi sapere che lei era già stata promessa in sposa a un Vampiro, e non uno qualsiasi, era un pezzo grosso, ti dico solo che i vampiri comuni non osavano rivolgergli la parola per quanta paura avevano di lui. Mi disse che doveva sposarlo entro due giorni o il padre l'avrebbe ... uccisa. Odiavo quell'uomo, gli aveva rovinato l'infanzia e l'esistenza. Sin dalla sua adolescenza la costringeva a portarsi a letto i Vampiri più ricchi e popolari della società, per far acquisire prestigio e fama alla sua famiglia. Dio ... Quanto avrei voluto affondare le zanne sulla sua testa bacata ... Comunque tornando a noi ... Quando Elise venne da me capii che cosa mi stava per dire, non c'erano segreti fra me e quella donna, bastava guardarci per capire cosa stavamo pensando. Mi spiegò che era meglio per tutti e due se smettessimo di vederci, poiché il nostro, era un amore impossibile ...- mi disse lui appoggiando il muso a terra nascondendolo fra le sue possenti zampe bianche.

-Non capisco ... ma allora come ... Insomma come ...-

-Come sei nata?- mi interrompe lui ridacchiando.

-Si! Insomma ... se non vi vedevate più come avete fatto a ... beh si a ... A crearmi! - dico io piena di vergogna.

Lui inziò dolcemente a ridere -Lascia che ti spieghi ... Arrivò il giorno del matrimonio ed erano stati invitati anche i Licantropi ... io non ci volevo andare, ma alla fine l'idea di vedere Elise con addosso un vestito da sposa mi fece venire i brividi, e ascoltai il mio istinto. La vidi ... e credimi Lyä quando ti dico che era bellissima, l'essere più bello che abbia mai visto!
Stavano per giurarsi amore eterno ... e ... e ... ah ... non resistetti ... I suoi occhi non smisero di fissarmi per tutto il tempo, era come se mi implorassero di portarla via ... E così feci! Dissi davanti a tutti del nostro amore. Non mi importava di quello che avrebbero detto o fatto, sapevo che con lei affianco a me potevo distruggere il mondo intero. L'avrei protetta da tutto e da tutti ... Anche a costo di scontrarmi con tutti i vampiri presenti sulla terra ...! Ero pronto a lasciare il branco per lei ... L'avrei curata, sostenuta e amata fino alla fine dei miei giorni ... noi Licantropi non siamo immortali, ma possiamo vivere per più di cento anni ed ero pronto a passarli a fianco a lei sapendo che Elise avrebbe fatto lo stesso.
Mi baciò davanti agli occhi spalancati di tutti ...
Mio padre era lì e mi guardava furioso come non mai ... Immagina come si sia sentito il grande Black Wolf, nel vedere suo figlio stringere a se una giovane vampira ... e sai qual'era il bello? Non mi importava! ... Per la e prima volta in vita mia non mi importava di cosa pensasse mio padre! ... E questo mi piaceva ... Grazie a lei ero riuscito a sentirmi veramente libero! Per la prima volta in vita mia, potevo dire di aver avuto le palle!
Pensavo che tuo nonno non mi avrebbe mai perdonato per quell'affronto ... e invece ... sai quale fu il bello ? ... Successe che la determinazione, la dolcezza e il coraggio di Elise, conquistarono il cuore di mio padre ... che l'accettò nel branco assieme a tutti gli altri Sangue di Lupo. Un anno dopo divenne la mia regina, nonché vice Alpha del branco ... Poi nascesti tu, la gioia della mia vita. È per questo che sei la prima sangue di lupo con il pelo nero come la notte e oscuro come le tenebre ... Nelle tue vene scorre il sangue di un Vampiro ... Sei destinata a grandi cose bimba mia - conclude lui strusciando il suo muso contro il mio, proprio come farebbe una lupa con i suoi cuccioli.

Povero papà deve aver sofferto molto ... non oso immaginare come sia stato per lui vedere la donna per cui ha messo tutto a rischio, perire per colpa di sua figlia ... perché è solo per colpa mia se mamma se ne è andata, per colpa mia e dei miei poteri ...

Ricambio le sue coccole affettuose.

Sono incredula delle sue parole. Mio padre! L'essere più chiuso e distaccato di questo mondo, si era ribellato al suo popolo, a suo padre, a tutti, per una Vampira!

"Deve essere stato un amore tanto grande!"

Papà vorrei tanto poterti riportare indietro ciò che ti ho strappato, ma ... ma non posso ... nessuno può.

All'improvviso un forte odore di carne e sangue invade le nostre narici ...

"Cibo!"

Si tratta sicuramente di un Caribù!

"Già mi lecco i baffi"

-Sei pronta?- mi domando papà alzandosi di scatto dal masso su cui si era accasciato.

-Sono nata pronta!- rispondo io partendo all'attacco seguita da mio padre.
Dirigendoci verso la nostra succosa preda.

La ragazza Lupo [in revisione]Leggi questa storia gratuitamente!