Capitolo 2

1.5K 45 1

Sarei morta.

Carly iniziò a spingermi in tutte le direzioni fino a quando non mi ritrovai a guardare da tutte le parti cercando di intravedere Danger.

Il nome in se, ‘Pericoloso’, mi faceva rabbrividire e contorcere lo stomaco.

Non so perché ma i nervi ebbero la meglio su di me e mi iniziai a preoccupare della mia incolumità più di quello che avrei dovuto.

Mi preoccupavo per colpa di questo sconosciuto più di quando avrei dovuto a proposito dei miei genitori.

Per farti capire.

Stavo per impazzire a questo punto, volevo solo andare via da quel posto.

La mia testa non sarebbe dovuta scattare a destra e sinistra con la paura di vederlo. Male male sarebbe dovuto succedere per la paura di vedere i miei genitori.

E se sono usciti per cercarmi e mi trovavano qui?

Lasciando la mano di Carly, aspettai fino a quando non si girò “Ho bisogno di respirare.” Confessai, “Non sono venuta qui per camminare. Sono venuta qui per divertirmi e se tutto quello che faremo per il resto della serata è camminare ed evitare ogni gruppo di ragazzi allora andrò a casa.”

Portandosi una ciocca di capelli dietro l’orecchio, Carly rise nervosamente “Scusa.”

Le sue guance diventarono rosse “Non mi ero accorta di essere diventata così prepotente.”

“Non è che sei diventata prepotente..” Iniziai un discorso prima di ripensarci e iniziarlo un altro “E’ solo che da quando Danger,”

Quotai il suo soprannome con l'indice e il medio di entrambi le mani, “mi ha parlato, tu sei stata sull’attenti e non ne posso più.”

“Mi dispiace.” Si inumidì velocemente le labbra.

“E’ solo quello,” Feci un lungo sospiro prima di continuare “Da quel momento che mi ha parlato, tu ha iniziato a comportarti come se stessi per essere uccisa quando invece non è vero.”

“Come fai a saperlo?” Mi indicò, “Lui viene chiamato Danger per un motivo Brittany.”

“Ok bene, Danger mi ha parlato una volta.

Non è che mi ha chiesto di uscire o altro.”

Scossi la mia testa “Stai esagerando e lo sai. Inoltre non lo conosci nemmeno!”

“Lo conosco abbastanza da sapere che lui è cattivo,”

Provò ad essere convincente ma tutto questo sembrava una grande stronzata.

“E tu credi a quello che dicono le persone?” Inarcai un sopracciglio nel momento in cui lei annuì sicura.

“Carly, non tutto quello che dice la gente è vero. Le persone esagerano ogni cosa ai giorni d’oggi.

Non puoi credere a tutte le cazzate che la gente dice. Dovresti essere la prima persona a saperlo.”

Le ricordai di quando Danny Jergins iniziò il gossip che Carly aveva dormito con lui.

Da lì iniziarono a dire che lei era rimasta incinta e che aveva abortito.

Ci vollero mesi e mesi finchè la notizia per far in modo che la notizia svanisse e quando successe, nuovi gossip presero il posto.

“Quello è diverso.” Provò a convincermi.

“Perché?” Appoggiai le mani sui fianchi. “Dimmi perché dovrebbe essere diverso.”

Danger {Crookids}Leggi questa storia gratuitamente!