Capitolo 34

172 8 1

Pov'Summer

"Si,sto bene"
"Vuoi che venga li,così stiamo un po' insieme?"
Alzai gli occhi al cielo,sarà stato la sua sesta volta che melo dice.
"Sarah,non ti preoccupare,poi faresti un viaggio molto lungo"
"ok"
La senti sospirare,mi lo so che manco a tutti specialmente a lei,ma ho deciso che per un po' starò qui,voglio riaffrescarmi le idee,e questo per me e il posto giusto.
" Voi come state?"
"Bene,se si può dire,Summer manchi a tutti"
"Anche voi mi mancate,ma per ora e meglio se sto cui"
"Perché?"
Il problema e sempre jack,lui è quello a rovinarmi la vita,ma è anche l'uomo che mi rende felice,L'UNICO...
"Sarah,non mi fare domande,non ho neanche io ancora le risposte"
"Voglio solo il tuo bene"
"Lo so,ma per ora non ti so rispondere"
"Dimmi almeno se è per jack che stai li"
Abbassai lo sguardo,le mie amiche mi conoscono come il palmo della mia mano.Bingo,hai indovinato Sarah.
"Si è per lui"
Alzai lo sguardo,mi fermai di colpo vedendo il ragazzo con cui ieri sera mi sono divertita,sorrise,mi girai per vedere a chi sorridesse ma vedo che era diretto a me,infatti si stava dirigendo proprio dove stato io.
"Capito Summer"
"Ehm....Sarah ti devo richiamare"
"Ok"
Chiudo velocemente la chiamata e mi dirigo verso di lui-Vedo che la sbronza la hai presa bene-incrocio le braccia al petto.
-Eh si baby-mi leva gli occhiali che portò.
-Ehy questi mi servono,non vedi che occhiaie che ho-dissi cercando di riprenderli.
-No,non credo hai dei bellissimi occhi,perché nasconderli-afferma ridendo.
"Bene chi deve vedere l'università che si trova a poco dove ci troviamo noi,mi può seguire"
Presi la borsa che avevo appoggiato a terra e mi dirigi verso di loro,ma venni fermata da una mano.
-Davvero vuoi andare con loro?-domanda tranquillo.
-Ehm...si,non ti va di fare il giro turistico della università?-
-No..però possiamo andare da un'altra parte e fare un'altra cosa molto più interessante-mi sussurra al orecchio.Sorrido maliziosamente,un'altra pausa mi fare bene.Annuisco,mi prende per il braccio e corriamo d'altra parte della strada senza essere visti dalla guida.

-

Mi svegliai con delle note di chitarra,toccai la parte sinistra del letto,e non vidi Mirko e mi preoccupai,però dopo lo vidi che era seduto per terra a suonare la chitarra,scesi giù dal letto e mi avvicinai a lui,appena mi vide smise di suonare,ma io lo baciai dalla guancia era bravissimo,lo incoraggiai per riprendere a suonare.La sua musica mi faceva sentire felice e viva,e un ragazzo d'oro Mirko,ad un tratto si fermò e mi guardo nei occhi,mi toccò la guancia e mi bacio.Prima era un bacio delicato soffice,ma poi fu uno passionale,desiderato da entrambi.
-Mi sto divertendo un casino cui con te-mi bacia i capelli e io gli accarezzo la guancia.
-Anche io-

My teacher (Stagione 3)Leggi questa storia gratuitamente!