Sono davvero felice di come stia andando tutto dal verso giusto.

In questo preciso istante siamo a casa, come due pigroni sul divano.

Benji-"Cosa facciamo?"
Io-"Ho fame."
Mi guarda e si mette a ridere.
Benji-"Ma come? Siamo tornati da mia madre da meno di un ora e tu mi dici che hai fame?"
Annuisco.

Prendo il cellulare in mano e chiamo Fede.

Inizio conversazione con Rico:
Rico-"Dimmi"
Io-"Venite da me?"
Rico-"Sì dai"
Io-"Okay, portate la Nutella."
Fine conversazione con Rico.

Attacco prima che lui possa dire qualcosa.

Ben mi guarda sbalordito.

Benji-"Non si usa la gente eeeh!"
Lo fulmino con lo sguardo.

Mi alzo e mi dirigo in cucina.

Ho in mente di cucinare le creaps(?) (Non mi ricordo assolutamente come si scrive ahaha)

Prendo un contenitore, al mio paese le chiamiamo "coppe".

Ci metto dentro un uovo, del latte e infine la farina.

Lo zucchero non lo metto perché non voglio che venga il diabete a qualcuno e ucciderli a vita.

Il diabete è bruttissimo, c'è l'ha mio padre.

E tipo che si priva delle cose più buone al mondo.
Non può mangiare la Nutella e altre delizie del genere.

Io sarei morta, anche se in realtà sono molto più legata al salato.

Amo molto di più le patatine della Nutella.

L'ho detto.

Anche se, dai, qualche volta ci vuole un po' di dolcezza.

Mescolo ben bene l'impasto e inizio ad accedere la pentola.

In tanto suonano al campanello, dovrebbero essere i Fedra.

Ordino a Benjamin di aprire.

Laura-"Cuucc?"
Io-"Sono qui" grido dalla cucina.
Fede-"Ho portato la Nutella!"

Entrano tutti in cucina.

Laura-"Lascia fare a me prima che tu bruci tutto." Mi sposta "FRANCESCA PIA TALO' HAI BRUCIATO TUTTO."

Io-"Calminaaa"

Ecco qui.

L'ennesimo fallimento.

Dovrei proprio seguire dei corsi di cucina...

Benji-"Amore, vieni un attimo qua!" Mi chiama dall'altra stanza.

Io-"Dimmi"
Gira il computer in modo da farmi vedere lo schermo.

C'è un annuncio di un uomo che vende la sua casa.

Benji-"Questa casa è a Milano, è molto carina. Poi ho pensato che una casa a Milano è molto più comoda per me perché lo studio della Warner è a Milano."

In effetti è molto graziosa, certo non c'è il giardino come avrei voluto io perché ovviamente è un appartamento, però gli interni sembrano in ottime condizioni.

Io-"Benissimo, domandi andremo a vederla"

Ben si limita ad un sorriso.

Ben-"Passami quel foglio e anche quella penna!"

Prendo il foglio richiesto da esso.

E di sfuggito noto delle parole già scritte.

Io-"Cos'è?" Mi limito a chiedere.

Benji-"Sono ispirato!"

Mi alzo dal letto per andarmene, non voglio disturbarlo mentre scrive.

Benji-"Cosa fai?"
Mi prende per il polso.

Io-"Me ne vado così non ti disturbo." Sorrido.

Benji-"No, non andartene. Sei tu la mia ispirazione."

Spazio autrice

La storia torna.

Sono tornata.

La mia pausa l'ho presa e ora torno più forte di prima, ma solo grazie a voi.

Il capitolo è molto corto, ma volevo ritornare così.

Vi auguro Buon Natale a voi e famiglia

Cosa avete avuto per Natale?

Io finalmente un nuovo cellulare.

Vi auguro di nuovo Buone Feste da me.

Auguri!💙🎄


Crescere sembra impossibile senza te💫Leggi questa storia gratuitamente!