*Fede pow*
Io-"Benji porca miseria parla."
Sento Benji scoppiare in un pianto.
Benji-"L'ho trovata sulla spiaggia incosciente che gli usciva del sangue dal capo." Dice nel bel mezzo del pianto.
Io-"Dio cane chi cazzo l'ha ridotta così? Arriviamo subito, a quale ospedale la stanno portando?"
Benji-"All'ospedale Di Brindisi al *******"
Io-"Arriviamo, tieni duro brother!"
*Fine conversazione*

Come lo dico a Laura? Gli dico la verità..
Laura-"Fede cosa è successo?" Dice con le lacrime agli occhi.
Io-"Amore andiamo, ti spiego durante il tragitto"
Prendiamo tutto e partiamo.
*Io pow*
Mi sento strana.. non riesco ad agire, non ho la forza per aprire gli occhi ma sento solo la mano di Benji toccarmi il viso, e sento anche le sue lacrime che cadono sul mio. Non ricordo cosa è successo, so solo che mi fa malissimo la testa e non riesco a comandare il mio corpo come se sono paralizzata ma riesco a sentire tutto. Sento che Benji mi dice:
Benji-"Amore mio , non mi puoi abbandonare proprio ora, sei la cosa più bella. Non meriti la morte, no non puoi morire, non puoi abbandonarmi. Non devi. Sei la mia principessa, devi farcela, sei forte ne sono sicuro. Devi vivere perché dobbiamo continuare a fare invidia al mondo insieme contro tutti. È colpa mia che non ho potuto proteggerti da qualche stronzo che ti ha ridotta così. Giuro che deve morire lui. Tu devi vivere. Si devi vivere. Altrimenti io come farò senza te? Non potrei vivere. Pensa a come starò, a come starà Mucchino. Pensa a come sarà il mondo senza di te. Uno schifo. Beh si può rimediare, amore mio sei forte. Vivi. Per favore." Dice sommerso tra mille singhiozzi e pianto messo in sieme. Ma ad un tratto non riesco a sentire nulla. Nulla.. nulla..
*Benji pow*
Il suo cuoricino stava rallentando, non può. No.
Siamo appena arrivati in ospedale, la barella scende dall'ambulanza, ed era straziante sentire gli infermieri dire:
X-"Fate spazio, fate spazio!"
La sua barella sembrava un auto da corsa intenta ad raggiungere la sala operatoria. Per cercare di salvarla.
Mi siedo su una sedia del corridoio e giungo le mie mani sul mio capo tra i capelli, conseguito dalle lacrime che rigano il mio viso.

*Laura pow*
Non riesco a smettere di piangere, IVAN il suo stupido e mediocre nome mi fa schifo solo al pensiero.
Lurido stronzo. Come può farlo?. È stato lui senza ombra di dubbio. Perché appena è uscita Francesca dal ristorante poco dopo è uscito lui.
Stronzo. Schifosoo.
Fede-"Dai amore siamo arrivati."
Io-"Era ora!"dico ascigandomi le lacrime.

Entriamo nell'ospedale e odora già di sofferenza. Io e Fede vediamo Benji in seduto su una sedia del corridoio con le mani sulla testa, povero sarà distrutto. Fede appena vede Benji gli corre in contro per abbracciarlo. Benji in lacrime ricambia l'abbraccio con Fede.
Fede-"Andrà tutto bene, te lo prometto sarà perfetto" gli sussurra all'orecchio.
Dopo di ché anche io do un abbraccio forte a Benji.

Sono le 20.00 di sera.. sono cinque ore che aspettiamo qualche notizia dalla sala operatoria ma nessuno esce da lì.
Benji non fa altro che guardare il vuoto, e piangere. Lo capisco, invece ora Fede mi abbraccia mentre io sono a guardare un cuoricino che mi regalò quando eravamo piccole, lo porto sempre nella Cover del cellulare. Mi ha sempre portato fortuna ma ora dovrebbe portare fortuna a lei.

*Benji pow*
Sento il bisogno di vederla, e dire che questo è solo un brutto sogno.
Esco il cellulare dalla tasca e vado nella galleria del cellulare, e inizio a guardare le nostre foto.. C'è ne una che mi ha strappato un piccolo sorriso una dove lei era sporca di panna sul naso e io la bocca, e la bacio..
Le ore passano e nessuno esce da quella maledetta sala operatoria.. le ore sembrano eternità senza lei.
Porta miseria sono le 21.00 e nessuno è uscito. Ma hai dottori piace tanto mettere in ansia la gente?

Spazio autrice
Chi sta piangendo?
Francesca vivrà? Boh.
Si↑.

Crescere sembra impossibile senza te💫Leggi questa storia gratuitamente!