#IoPow
Le pizze sono arrivate e io e Laura abbiamo scelto il film.
Questa volta non abbiamo scelto un film che fa piangere, ma ben sí comico.

Io nell'attesa della pizza ho indossato il mio pigiamone caldo e morbido, quelli ad unicorno.

Gli adoro.

Ci sediamo sui divani, sì perché ne ho due, e sono entrambi a due posti.

Quindi è andata di culo.

Ovviamente io e Benji vicini e anche Laura e Fede lo sono.

Laura inserisce il film e ognuno di noi prende la propria pizza con lo scatolone poggiandola sulle ginocchia.

Ho una fame incredibile.

Quando ho fame mangio molto velocemente.

Infatti finisco la pizza immediatamente.

Sbuffo.

Benji-"Perché sbuffi?"
Io-"Mi annoio."
Laura-"Anch'io"
Fede-"Allora invece di guardare il film facciamo qualcos'altro.

Io-"Parliamo un po' così, come i vecchi tempi."
Laura-"Ci sta dai."
Fede-"Si"
E Benji annuisce.

Io-"Ragazzi se volete dormire da me dovrete dormire su i divani."
Fede-"Tranquilla dormiremo dai miei."
Laura sgrana gli occhi.
Laura-"CHEEH?"
Rido per la faccia di Laura.
Fede-"Non ti mangiano eeh!"
Laura-"Okay.."
Io-"Oddio.."
Benji-"Cos'hai?" Mi guarda preoccupato.
Io-"Ho voglia di un gelato al cioccolato.."
Sbuffa.
Laura-"Andiamo a fare una passeggiata in centro? Così se ti viene qualche voglia puoi avere tutto ciò che desideri."
Vado in camera mia a prendere qualcosa da mettermi, apro il mio armadio e vedo cosa mettere.
Prendo un jeans, provo a metterlo ma non riesco ad abbattonarlo.

Predo un altro pantalone ma non va neanche questo.

In questo momento sono solo in intimo.

Scoppio in un pianto nervoso.

Non mi va nulla.

Bussano alla porta.

Io-"Avanti."
Entra Benji.

Benji-"Ancora non ti sei vestita?.."
Scoppio a piangere.
Anche da ragazzina se non avevo nulla da mettere non uscivo.

Benji-"Piccola perché piangi?"
Io-"Non ho nulla da mettere, tutto ciò che indosso mi va stretto."
Benji-"Vediamo un po' qui.."
Sì avvicina all'armadio prendendo dei leggings neri con una sua felpa che mi vanno enormi.
Benji-"Ecco non c'era nulla da piangere"
Mi posa un bacio a stampo delicato sulle mie labbra.
Benji-"Il piccolo si fa già vedere eeh?"
Ridiamo.

Indosso tutto e sembro una rapper(?)

Io-"Domani shopping!"
Usciamo e ci dirigiamo da quei due.

Fede-"Andiamo?"
Io-"Yess"

Metto il cappotto ed usciamo.

Andiamo a piedi.
Mentre camminiamo Benji mi tiene per mano.

Ecco che ritorna l'argomento bambino.

Fede-"Avete già dei nomi in mente?"
Benji-"Adesso è un po' presto.."
Interrompo Benji.
Io-"Parla per te amore! Io ho troppi nomi in mente"
Ridono tutti.
Io-"Allora di nomi femminili né ho in mente anche fin troppi. In primis adoro: Valentina, Carlotta, Margherita, Elisa, Vanessa, Sophia/Sofia, Sarah, Teresa. Oddio ora non me ne vengono in mente altri."
Laura-"Valentina come tua sorella vero?" Si rivolge a Fede.
Benji-"Mentre quelli maschili?"
Io-"Federico mi piace come nome, oppure Stefano e Alessio. Sono pochi i nomi che mi piacciono."
Benji-"Benjamin non ti piace?" Fa il labbruccio.
Annuisco.
Benji-"Se è maschio mi piacerebbe chiamare mio figlio Brian."
Io-"Ci penseremo dai"
Laura-"Logicamente se è femmina si dovrebbe chiamare come la zia"
Dice con la faccia soddisfatta.
Ridiamo tutti.

Entriamo in gelateria e io ordino immediatamente un frappe al cioccolato e Nutella maxi.

Non potete immaginare quanto è grande.

Benji-"Soddisfatta?"
Annuisco come una bambina felice di quello che ha avuto.
Fede-"Ora sei pregata di non farti venire voglie entro domani mattina, altrimenti povero Benji"
Benji-"Giustissimo"
Rido come una pazza.
Io-"Ora fatemi bere il mio frappe, e guai a chi osa assaggiarlo."
Credo di avere uno sguardo minaccioso.

Laura-"Posso assaggiarlo?" Scherza.
A filmino con lo sguardo.
Laura-"Scusa capo" ride.

Finisco il mio frappe enorme, e usciamo dalla gelateria andando verso casa, ormai è tardi.

***
Io-"Sicuri di non voler dormire da me?"
Fede-"No grazie, anche perché prima o poi deve conoscere mia mamma e mio padre."
Io-"Buona fortuna allora!" Faccio ciao con la mano ed entro in casa.

Saluta anche Benji e poi entriamo dentro casa.

Benji-"Domani pranziamo da mia mamma?"
Io-"Si ma prima andiamo a comprarmi qualcosa che non mi va nulla"
Benji-"Okay"

Faccio una doccia e metto il pigiamone infilandomi nel letto.

Mi avvicino a Benji abbracciandolo e lui mi abbraccia mettendo una mano sula mia pancia.

Benji-"Buonanotte amori."
Io-"Notte Paparino" Faccio la voce da bambina.
E appoggio la mi mano sulla sua (che si trova sulla mia pancia)

Aah non so spiegare.

Mi arrendo.

Spazio autrice
Ciao ragazzuole/i!
Come state?
Spero bene.

Come detto nel capitolo precedente siamo arrivati a 50 stelline come mia richiesta, quindi farò un avviso apparte dove vi dico tutto ciò che mi passa per la mente su questa storia o sulla mia vita.

Votate e commentate★

Crescere sembra impossibile senza te💫Leggi questa storia gratuitamente!