L'auto frena davanti ad un edificio piuttosto enorme il quale fuori è pieno di ragazzi, che probabilmente sono lì per Shawn.

Scende, mi prende per mano e fa un cenno a tutti. Fa delle foto con alcuni, poi siamo obbligati ad entrare.

Un signore molto giovane, ci indica dove andare. Ci manda in una stanza la quale porta ha su scritto, dentro una cartella, Shawn.
Il suo camerino.

Non c'è niente, c'è solo l'indispensabile, un divanetto, una sedia davanti ad un grande specchio, delle bottiglie d'acqua... nulla di che.

Sentiamo bussare, ed un altro tipo entra dentro. Gli chiede se gentilmente può alzare la maglia e gli mette degli aggeggi strani dietro, ma la cosa che mi sorprende è che poi vien da me perché me li deve mettere.

«Posso metterglieli io?» chiede Shawn ed il ragazzo lo guarda stranito.
«Se devi alzare qualcosa, come hai fatto con me è meglio di no» dice Shawn, lo guardo e sorrido, sono felice, mi piace vedere Shawn geloso.

«Ma non li sa mettere»
«Dammi qua, faccio io, esci per favore» dice piuttosto irritato.

Mi alza la maglia e fa passare dei fili che sono collegati ad una scatoletta piccola nera, che poi in seguito l'attacca al pantalone.

«Potevi però dirmelo prima, mi vestivo meglio, poi mi sarei anche preparata psicologicamente. Comunque grazie Manny tutto fare» dico dandogli un bacio.
Mette le sue mani dietro il mio fondoschiena e lo stringe.

«Mi fai impazzire» dice, lo guardo e gli do un altro bacio, ma stavolta sul naso.

«Lo so scusami, nemmeno io lo sapevo, Andrew non me lo ha detto, aspetta un attimo, vado da lui e gli parlo» dice uscendo dalla stanza e andando chissà dove.

Prendo il telefono.
Lo controllo, dato che prima avevo mandando un messaggio a mio padre dicendogli che ero appena arrivata all'aeroporto, peccato che non lo ha ancora visualizzato.

Apro instagram e noto che da quattrocento miseri follower sono arrivata a trentacinque mila. Ho deciso di tenerlo aperto, ormai tutti sanno di noi due.
Vedo che mi arrivano più di cento tag, li guardo e ci sono foto di me e Shawn e anche le foto che ho fatto con le sue fan, gli metto likes ed ad alcune gli commento, inizio pure a seguire qualche ragazza con cui ho parlato, poi riguardo la foto che ha messo Shawn e sorrido, lo amo troppo, e la foto che ha messo è davvero bellissima.

«Che fai di bello Venere?» dice una voce che riconosco, ma che allo stesso tempo non riesco a ricollegare ad un volto.
Alzo lo sguardo e vedo che è Geoff.

«Da quanto tempo!» dico abbracciandolo.
«Perché non sei venuto prima con noi?» chiedo.
«Avevo da fare con Samantha. Però ora sono qui, con voi due» dice stuzzicandomi sulla pancia e sottolineando il "voi due".

«Ma smettila, non sai cosa m'ha detto Andrew prima...» dico pensando alla cosa di Hailey.
«Dai racconta, cosa t'ha detto?» dice guardandomi con uno sguardo curioso.

«Prima eravamo in auto, e lui era un po' seccato del fatto che Shawn aveva messo la foto di noi due senza il suo consenso, perciò irritato ha tirato fuori un "era meglio la scappatella con Hailey", o una roba del genere»  mi guarda scoppiando a ridere.

«Stai tranquilla non hanno fatto niente, dovevano farsi pubblicità a vicenda, far tipo scoop, poi basta, ma alla fine non l'han fatto, per fortuna, poi quella Hailey non è la ragazza tipo di Shanw e detto tra noi, te sei molto più bella di lei» dice sorridendo.

Sorrido al complimento.

«Allora sto tranquilla...» dico facendo un sorrisetto falso.

Sto iniziando a pentirmi molto del bacio con Cole, nel senso, lo sono, ma dato che ora sto con Shawn, è come se lo avessi tradito.

«Ho parlato con Andrew, ha deciso che dovevi andare in onda con me all'ultimo secondo, scusami» dice Shawn facendo irruzione nella stanza.
«Non fa nulla, sono felice» dico sorridendogli.
«Molto, bene, tra dieci minuti andiamo» dice dandomi in bacio leggero sulle labbra.

«Che carini» urlecchia Geoff saltellando.
«Lo sappiamo» diciamo io e Shawn in coro.
-
Ci hanno appena chiamati. Shawn va tranquillo, io invece ho l'ansia fino alle stelle e non riesco nemmeno a camminare.

«Stai tranquilla piccola, andrà molto bene...» dice dandomi un bacio a stampo per rassicurarmi.

Entriamo nello studio e tutti ci accolgono applaudendo. Faccio un cenno con la mano invece Shawn dice un semplice,
«Ciao, buona sera a tutti»

«Venite pure, sedetevi» dice Jimmy indicandoci le poltrone, poi lo salutiamo con una stretta di mano.

«Loro sono Shawn Mendes e la sua nuova ragazza, Venere Oceans» dice Jimmy e come prima, tutti applaudono al suono dei nostri nomi.

Guardo il pubblico e sorrido.

«Iniziamo subito!» dice per poi darci due microfoni.

«Piccola intervista poi Shawn canterà»
«Iniziamo subito, le domande le ho prese da twitter, da @kaklomendes dove vi siete conosciuti?» dice Jimmy, Shawn alza lo sguardo per pensare poi avvicina il microfono alle labbra.

«Siamo sempre stati vicini di casa, poi lei era la mia migliore amica, ed in pochi lo sanno»

«Te non vuoi aggiungere nulla?» lo guardo e faccio segno di negazione.

«Per Venere, da @brightlonsed quanti anni hai?» rido,
«Non si dice» tutto il pubblico scoppia a ridere, poi applaudisce di nuovo.
-
Finiamo l'intervista, con altre domande e devo dire, che tutto sommato è durata poco. Ora Shawn è sul palco pronto per cantare la solita There's Nothing Holdin' Me Back.

Lo guardo mentre muove le labbra e dal vivo e più da vicino, è molto più eccitante.
Si sistema il suo ciuffo nel suo modo strano poi mi fissa negli occhi e mi sorride.

Sento il mio cuore battere all'impazzata. Anche se stiamo insieme da un po' mi fa sempre lo stesso effetto, lo stesso che ho provato un sacco di tempo fa per la prima volta, quando ho capito di amarlo.

Finisce di cantare, lo noto dato che sta venendo verso di me.
Non ho sentito nulla della canzone, dato che stavo intensamente pensando a lui.

«Sono andato bene?» dice baciandomi davanti una cinquantina di persone che oltretutto urlecchiano al gesto di Shawn.
«Benissimissimissimo.» dico sorridendo.

«QUESTI ERANO SHAWN E VENERE!» dice ad un certo punto Jimmy, io e Shawn lo salutiamo con un'altra stretta di mano ed andiamo via scomparendo dietro i sipari.

«Siete andati benissimo!» dicono Andrew e Geoff abbracciandoci.
«Shawn, ti superi ogni volta, il finale fa restare tutti a bocca aperta» dice Geoff stringendo forte il suo amico.
«Lo so Geoff soprattutto le ragazze» dice Shawn facendo poi un sorrisino malizioso, lo guardo e gli tiro uno schiaffo leggero sulla faccia.
«Sempre io quello che prende le botte eh» dice mettendo le mani sui fianchi.
«Sempre te quello che fa lo scemo» dico imitandolo.

«Su dai andiamo a mangiare, son già le dieci meno quindici» dice Geoff che come sempre pensa solo a mangiare.

Ci risistemiamo, togliendo gli aggeggi dai vestiti e verso le dieci usciamo dall'edificio con le nostre pance brontolanti.

Fuori c'è ancora la folla di fan che lo aspetta e si riferma di nuovo, con Geoff arrabbiato che lo guarda male.

Fa una ventina di foto, salutiamo i fan e andiamo verso il van.

«Andiamo in questo posticino carino, sul grattacielo più alto di New York, c'è una vista pazzesca e se fossimo andati alle sette avremmo assistito ad un tramonto magnifico» dice Andrew. Inizio a pensare a quello che è successo prima con Shawn ed al piccolo accenno di tramonto.

«Dai andiamo ho tantissima fame»
«Sempre il solito Geoff» dico e tutti scoppiamo a ridere.

Tasty Lips. (Shawn Mendes)Leggi questa storia gratuitamente!