Dopo scuola mi sono messa a preparare la valigia per i quattro giorni che starò a New York. Ieri abbiamo parlato del fatto che lui vorrebbe dire a tutti della nostra relazione, solo che io, ovviamente ho negato, perciò domani io e lui prenderemo voli diversi, così da non destare sospetti.

Non sono mai stata a New York, in realtà non sono mai uscita fuori dal Canada in tutta la mia vita, sono sia entusiasta che in ansia.

Shawn è a casa sua da ieri sera, non ci siamo più parlati a voce e anche per messaggio, magari non vuole più portarmi.

Sento il tintinnio del telefono, lo guardo e noto un messaggio da Cole, non lo sento da un sacco.

Sinceramente volevo che fosse un messaggio da parte di Shawn. Non mi ricordo se lui sappia di me e lui, o l'ha scoperto grazie ad Hannah.

Cole Sprouse:
Non ci sentiamo da molto, caffè da Greecy? Ti aspetto, va bene alle 5:00?

Gli rispondo con un si e mi preparo per uscire. Prendo la giacca ed esco fuori con la musica nelle orecchie.

Una canzone che ascolto molto in questo periodo è Kiwi, e mi fa pensare un sacco a Shawn e la nostra nuova relazione.

Quando ripenso alle cose dolci che mi ha detto, mi viene uno strano bruciore al cuore e divento tutta rossa.

In due canzoni arrivo alla caffetteria, e vedo Cole seduto vicino la finestra.

«Ciao Cole!» dico abbassandomi il cappuccio e togliendomi gli occhiali da sole.
«Capisco che sei la ragazza di Shawn, ma non ti devi mica conciare così» dice scoppiando a ridere.
«Eddai, lasciami in pace» dico ridendo pure io.
«Ho visto chi ha postato la foto, mi dispiace che te abbia perso un'amica, ricorda che io starò sempre con te, ovviamente in modo amichevole. Non farei mai una cosa del genere, come quella che ha fatto Hannah, capisco che mi piaci e Shawn si è messo insieme a te, ma mi sembra eccessivo arrivare fino a questo punto»
«Ah, Mark mi ha detto che vai a New York domani. Bello avere il ragazzo super mega riccone?» dice ridendo,
«Si» dico facendo altrettanto.
«No davvero, voglio che ti diverta in questa piccola vacanza, dimentica Hannah e spassatela bene, adesso ci sono io qui con te come nuovo amico» dice sorridendomi.
«Oramai è passato, devi viverci sopra, Hannah, alla fine è solo un ago in pagliaio, ci sono altre milioni di persone al mondo molto più migliori di lei, come me» dice facendo un occhiolino, lo guardo rido e poi lo abbraccio.
«Scusami se per un po' non ti ho minimamente calcolato, dopo quelle menzogne che ti ho detto non volevo più vederti, comunque grazie mille per il tuo supporto, mi serviva un amico così» dico sorridendo a mia volta.
-
Chiacchiere con Cole, mi ha fatto bene, da quando ho litigato con Hannah che non parlo con qualcuno eccetto Shawn. Cole mi ha aiutata, ed ora mi sento come libera da un peso.
-
Shawn non mi ha ancora scritto o parlato, mi manca come se non lo vedessi da mesi. Poche ore senza di lui per me sono come mille. Mi sta forse evitando? Vorrei evitarlo pure io ma non riesco.

Lo chiamo al telefono, ma mi riattacca, poi gli mando un messaggio.
O sta cenando o sta facendo qualcosa di importante, o davvero mi sta evitando. Non voglio stargli molto addosso. Chiudo Imessage e mi infilo il pigiama.
-
Domani ho la sveglia puntata alle sei, cerco di prendere sonno, ma qualcuno me lo impedisce.

Ho solo Shawn che vaga per la mia testa. Prima penso ad una cosa e poi improvvisamente appare lui. Non mi ha parlata minimamente oggi, sono un po' abbastanza abbattuta, ma alla fine cosa si può avere da uno che lavora ventiquattro ore su ventiquattro, per sette giorni alla settimana?

Il telefono finalmente lo sento squillare e per mia grande fortuna è mister Mendes.

«Ciao Venere, ti spiego tutto quello che è successo, giuro che non ti stavo evitando, anzi ti ho pensata continuamente, affacciati alla finestra, parliamo là» dice per poi riattaccarmi.

Mi giro alla finestra e lo vedo lì, con il suo ciuffetto spettinato sulla fronte, ha la camicia sbottonata ai primi due bottoni e la sua faccia è tutta arrossata, come sempre, d'altronde.

«Oggi, ho parlato con Andrew, è per questo che non ti ho parlata tutto il giorno, ho cercato di comunicare con te, ma lui me lo impediva, non ti sto prendendo in giro, sono un ragazzo sincero, oggi mi hai montato la testa, stare senza di te mi ha rattristato la giornata» dice incurvando leggermente le labbra verso il basso.

«Shawn, anche per me è stato lo stesso, oggi ho parlato con Cole, abbiamo parlato un po' di Hannah, mi sono sentita bene, ma non benissimo, non benissimo perché pensavo a te e al fatto che oggi non ti avevo visto per niente» mi guarda alzando un sopracciglio e poi lo vedo più rosso di prima.

«Hai parlato con Cole?»
«Si stai tranquillo, mi ha solo detto che ci sarà sempre per me, come amico, e che non devo più pensare ad Hannah e quello che ha fatto» sbuffa ma poi mi sorride.

«Sono felice, che ora ti senti più rassicurata sul fatto di Hannah, comunque ritornando ad Andrew, ora ti racconto» dice.

«Oggi sono andato da Andrew a Toronto, volevo scrivertelo ma ovviamente mister genio aveva finito l'internet. Volevo chiamarti, ma quello strego, viene giusto mentre stavo per schiacciare il pulsante per la chiamata, mi urla, come sempre e poi andiamo nel suo studio. Parliamo del casino che ha fatto Hannah, dove possiamo denunciarla, si congratula con me, di noi due e poi mi racconta questo piano; io e Hailey Bailey, dobbiamo far finta di metterci insieme, per salvarti dalle fan, dai casini che potrebbero accadere. Ed a parer mio mi sembra sia un grandissima bambinata. Il piano comunque consiste in che scattare delle foto mentre ci baciamo e postarle anonimamente sui social, io ovviamente ho detto di no, però lui ha insistito a farlo, perciò a New York dovrò sceneggiate sta cretinata» dice.

Rimango allibita dalla stupidità di Andrew. Primo: Shawn mi metterà le corna con quella Hailey, secondo, che gli costa farci dire su i sui social, che io e Shawn ci siamo messi insieme? Capisco che io non volevo, ma dopo questo teatrino che si dovrà fare, è molto meglio dirlo a tutti.

«Shawn, era meglio dirlo a tutti, dovevo ascoltarti, ora dovrai far finta di stare con quella tizia» dico piuttosto arrabbiata.
«A meno che non lo diciamo a tutti senza dirglielo ad Andrew, posteremo su instagram e twitter una foto di noi due che ci baciamo, con la descrizione che dice, per esempio: lei è Venere, poche persone sanno che lei era la mia migliore amica e che adesso è la mia nuova ragazza. Accettate le cose così come stanno. Baci» dice, ci penso un attimo su, lo guardo e gli dico un si secco.

Tasty Lips. (Shawn Mendes)Leggi questa storia gratuitamente!