"Le rose scema"
«Aaliyah...» dice Shawn con un filo di voce.
«Esci per favore»
Esce dalla stanza con uno sguardo che da allegro diventa triste.

Shawn la fissa attentamente chiudere la porta.

Lui è davanti a me girato di spalle, che continua imperterrito a guardare la porta, io dietro di lui che lo guardo confusa.

La stanza inizia a riempirsi di battiti. Battiti dei nostri cuori, che aumentano pian piano che passano i secondi.

Shawn non muove un dito, chissà a cosa starà pensando.

«Shawn» non so perchè io abbia parlato, quel rumore mi piaceva tanto, ma non si può rimanere così per sempre.

Si gira di scatto, mi guarda intensamente negli occhi e inizia a venire verso di me a passi lenti, quasi non lo vedo muovere.

Il suo sguardo è misto titubante e impaurito. Aggrotta la fronte e arriccia il naso. Sembra che non voglia più avere una conversazione con me.

Sono stanca sinceramente. Questa settimana la abbiamo passata male, abbiamo avuto solo discussioni, sembra che la nostra amicizia inizi a diminuire.

Non so cosa abbia in mente. Ma credo non buone intenzioni.

Ho già dimenticato il fatto che lui potrebbe avermi regalato le rose.

«Io davvero, sono stanca di te e di questi comportamenti. Che cosa ti passa per la mente Mendes. So che sei arrabbiato per il bacio con Cole, ma non credo che dovresti comportarti da bambino. Shawn hai diciotto anni, cazzo. Se vuoi dirmi qualcosa dimmelo in faccia, non fare queste sceneggiate, se non vuoi più parlare con me va bene. Sei te che vivi la tua vita, mica io.» dico schietta.

«Venere, ma non lo capisci? Sono geloso di te e Cole, ti mando delle rose, le quali nascondono un biglietto d'amore e te pensi che io non voglia parlare con te? Porca miseria, Venere, io sono innamorato di te.» urla toccandosi continuamente i capelli.

«Ora quella che non parla sei te giusto?» dice lui formando un sorrisetto malizioso.

«Sono innamorato di te da anni, amo il tuo sorriso, i tuoi occhi, le tue labbra, il tuo modo di fare, il tuo essere unica e semplice, di essere ogni giorno più bella e che riesci a farmi innamorare ininterrottamente di te. Ogni giorno di più.»

«Sono anche innamorato del fatto che te non sia capace di stare lontana da me.»

Non so cosa dire, sono esterrefatta, il ragazzo che amo da anni, ricambia lo stesso sentimento mio.

Rifletto per pochi secondi, poi mi decido a parlare.

«Anche io Mendes.
Anche io sono innamorata di te.
Anche io sono innamorata dei tuoi occhi, delle tue labbra, del tuo naso, di tutto.
Amo il fatto che in qualsiasi posto dove tu stia, io sia sempre nel tuo cuore, e che te me lo dimostri sempre.
Amo quando sorridi, e mi rendi una delle ragazze più felici al mondo. Così perfetto, così amato da tante, così grande, ma innocuo, con un cuore così piccolo, ma che racchiude quintali d'amore.
Tutta la mia vita racchiude in un nome il tuo Shawn.»

Non credo ancora alle parole che io abbia detto a Shawn.
Sapevo che dopo la cosa successa con Cole, tra me e Shawn, sarebbe successo qualcosa.

So come è fatto il mio migliore amico, solitamente non è mai geloso di qualcuna, e non fa mai sceneggiate del genere solo per un bacio.

Sono felice che abbia avuto, pure lui, il coraggio di dirmi questo, e sono anche felice con me stessa dato che ci sono riuscita pure io.

Ora il nostro rapporto probabilmente cambierà e non so minimamente cosa aspettarmi.

«Non credevo che una cosa del genere potesse succedere, sono felice, che ci siamo confessati a vicenda, ma sono anche triste, dato che probabilmente il nostro rapporto tra migliori amici cambierà»

«Stai tranquilla che riuscirò a fare sia il migliore amico, che il ragazzo, allo stesso tempo»

Sorrido al "il ragazzo".

«Ti amo Shawn» dico sicura.
«Ti amo pure io Venere»

Tasty Lips. (Shawn Mendes)Leggi questa storia gratuitamente!