Ora tutti sanno ufficialmente chi sono io.

Sono un po' scossa ed ansiosa, ma allo stesso tempo felice della decisione che abbiamo fatto. Sono scossa soprattutto perché è una cosa nuova per me, non ho mai avuto un ragazzo in vita mia, e poi anche perché il Shawn è famoso, molto bello ed avere una relazione normale con lui, secondo me sarà difficile.

Ci dirigiamo all'hotel, scortati da un van con le finestre oscurate. Seduti davanti a noi ci sono Jake e Andrew. Andrew, è da ieri qui che ci aspetta.

«Dovremo parlare in privato Shawn» dice Andrew iniziando una conversazione e guardandolo con un espressione molto arrabbiata.

Ovviamente Shawn ha deciso di dire della nostra relazione senza il consenso di Andrew, che secondo me lo ha fatto imbestialire. Fare il manager è un duro lavoro.

«A che pensi?» dice Shawn prendendo la mia mano ed incrociandola con la sua.
«Cose a caso» dico girandomi verso di lui con uno sguardo perso.
«Se è per Andrew, stai tranquilla, ne riparleremo più tardi, ora pensa alle cose che vorresti fare qui a New York» dice stampando un sorriso gigante. Lo guardo ricambiando il sorriso, poi ritorno a guardare fuori dal finestrino. Mi sento strana, conosco Andrew, da sempre, ma dopo che io e Shawn ci siamo messi insieme, lui continua a rivolgermi sguardi strani.
«Andrew, se hai qualcosa contro di me dimmelo per favore, in questo periodo ho sacco di complicazioni, se pure te ti ci metti arriverò a scoppiare» dico mettendomi due dita sulle tempie.
«Venere, io non ho nulla contro di te, anzi, sono molto felice della tua situazione con Shawn, mi da solo fastidio il fatto che te e lui lo avete esposto al mondo senza dirmelo nemmeno!» urla gesticolando.
«Andrew, per la miseria, la vita è mia decido io cosa dire o no, voglio che i miei fan sappiano di noi due, lei è un'altra delle persone più importanti della mia vita e non posso nasconderla» dice Shawn.
«Sono il tuo manager, dovresti chiedermi prima quando vuoi divulgare qualcosa, hai capito? Ogni santa volta te lo ripeto!» urla Andrew.
«Capisci quando parlo? Shawn te hai firmato un contratto, dipendi da me!»
«Peccato che se non ci fossi io te non lavoreresti per nessuno, sai che posso licenziarti da un momento all'altro?» continua Shawn.
«Sinceramente era meglio che continuavi la tua scappatella con quella Hailey!» urla Andrew, mi giro verso Shawn stranita e socchiudo gli occhi, per capire meglio la situazione.
«COSA? Non sto capendo nulla, Shawn e Hailey, quindi vi conoscevate già e non me l'hai detto?» dico guardando male sia Shawn che Andrew, e poi c'è Jake che guarda la scena stranito.
«Emh...» dice lui sistemandosi il ciuffo, poi guardo Andrew, sperando che mi dica la verità.
«Se devi nascondermi qualcosa, sai che con uno schiocco di dita posso lasciarti?» dico infuriata.
«Per favore frena, voglio scendere» continuo.
«Non frenare, grazie, porca miseria Venere, ora ti spiego tutto, facci almeno andare in hotel!» urla Shawn.

Lo guardo allibita, poi appoggio la testa sul finestrino e chiudo gli occhi.

«Siamo arrivati» dice Jake, aprendomi gentilmente la portiera del van, gli sorrido al gesto che ha appena fatto. Esco dal furgone e vedo tantissime ragazze in piedi eccitate, dato che hanno il proprio idolo davanti i loro occhi.

Lo guardo attentamente fare le foto, sorride sempre, sembra una macchina, vedo le fan, toccarsi il cuore e scoppiare dalla felicità attimi dopo. Dopo una mezz'oretta finisce, ma le fan, restano lì, non se ne vanno via.

«Te invece le fai le foto?» chiede una, la guardo e vado verso di lei.
Non voglio essere sgarbata, e rispondo con un si. Faccio delle foto insieme a poche di loro, mentre Shawn mi guarda aggrottando la fronte.
«Grazie mille!» dicono,
«Grazie a voi!» rispondo per poi entrare definitivamente in hotel.

Io e Shawn siamo nella stanza 217, lontani da Andrew, Jake e la sua band, che stanno dei piani in giù rispetto a noi.

Appoggio la chiave metallica vicino la maniglia e magicamente la porta si apre. Mi butto sul letto esausta e mi massaggio le tempie.

Io e Shawn è da quando abbiamo "bisticciato" che non ci parliamo più, voglio assolutamente risolvere la questione di Hailey.

«Shawn, dobbiamo parlare» dico alzandomi dal comodissimo letto ed andando verso di lui.
«Si» dice seccato.
«Shawn ma che santo, dimmi che c'hai, perché sei seccato!» dico alzando le mani al cielo.
«Mamma mia Venere, sono seccato di te» dice.

Un mese, ma nemmeno, che stiamo insieme, mi viene a dire, che è stanco di me? Non ho parole per descrivere la delusione verso di lui e delle cose che mi ha appena detto, ma anche scoperto.

«Shawn» dico uscendone dalla stanza. Senza più guardarlo in faccia.

Sento il cuore cedere, mi si è spezzato dopo il «sono seccato di te».

Credevo che io e Shawn avremmo avuto una relazione bella, sapevo che sarebbe risultata anche complicata, soprattutto per fan, ed il suo lavoro, ma dato che il «sono seccato di te», non centra con la sua carriera, mi sento strana, triste e molto abbattuta.

Esco dall'hotel, con delle ragazze che urlano alla mia visione, manco se fosse uscito Shawn Mendes.

Non so molto di New York, so solo che Hannah c'è andata e che mi aveva detto di un posto molto carino che si trova qui.

Con Google Maps alla mano mi dirigo verso la mia meta, con ovviamente buona musica nelle orecchie.

Shawn's POV:
Non so perché abbia detto quella cosa a Venere, solo che ero infuriato da morire con Andrew.

Non ho mai provato sentimenti forti verso Hailey, non trovavo nulla in lei che mi interessasse. Solo che in quel periodo la frequentavo obbligato dai nostri manager, che volevano farci aumentare di popolarità a viceversa, menomale che poi alla fine non lo abbiamo fatto più. L'anno scorso l'ho anche baciata, per sbaglio ad un party.
Ora che stiamo insieme ovviamente Andrew, ha avuto la geniale idea di dirglielo, ed adesso sto morendo dentro e mi sto pentendo di quello che ho fatto. Anche se non stavamo insieme, io mi sentivo come se l'avessi tradita.

Ora che lei se ne è andata, arrabbiata e "tradita", lo sbaglio che ho commesso ritorna nella mia testa, facendomelo pesare molto di più di quanto dovrebbe essere. Non so dove sia andata e nemmeno cosa stia facendo. Tutto questo casino l'ho combinato io e devo risistemarlo subito.

Tasty Lips. (Shawn Mendes)Leggi questa storia gratuitamente!