capitolo 6

1.3K 106 32


Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.



JJ

Stavo camminando lungo il campus con fare annoiato, l'inizio delle lezioni era davvero un trauma, niente più mattinate a crogiolarsi nelle lenzuola e pomeriggi ad ubriacarsi con gli amici. D'ora in avanti mi attendevano levatacce e pomeriggi di studio, forse.

Sentii il cellulare vibrare nella mia tasca, lo tirai fuori ansioso ma purtroppo non era chi speravo, era solo Mark. Sbuffai, il patto era che non ci dovesse essere niente di serio fra noi ma a quanto sembrava il concetto era chiaro solo per me, lui era convinto che fossi il suo ragazzo o qualcosa del genere e non faceva che scrivermi durante il giorno e presentarsi incazzato ogni volta che veniva a sapere di una mia scappatella.

- Wùxiào –

Quella voce mi fece voltare immediatamente, come se il mio collo avesse una molla, pronta a scattare se premuta nei punti giusti e Ren aveva sempre saputo dove premere. Era a qualche metro da me, con la sua solita aria misteriosa, i capelli scompigliati e le mani in tasca. Mi fissava con i suoi occhi neri e profondi, con quello sguardo che sembrava divorare ogni cosa su cui si posasse.

- Reeen! – urlai correndogli incontro e buttando le braccia al suo collo – la festicciola è già finita? –

- Già ... i ragazzi avevano da fare ... Alexey aveva non so che rottura con Bridget...-

- Meglio così! Passiamo il pomeriggio insieme – replicai felice.

Poi un'altra vibrazione, ancora Mark, sospirai fissando quel messaggio che mi sembrava davvero infantile e ridicolo: " Dove sei? Perché non rispondi? Non dirmi che sei con quello, non ti fa bene stargli intorno JJ. Ti mette idee stupide in testa"

- Chi è? – chiese Ren portandosi la mia mano con il cellulare più vicina al viso – Mark? Sul serio? –

Scossi le spalle - Che devo dirti? Si è fissato ... lo sa che non sono fedele ma continua a scrivermi, a volermi vedere ...-

- Si è preso una bella cotta eh ...- mormorò lasciando vagare la sua mano sul mio ventre – non ha capito con chi ha a che fare ... -

Risi – Magari non vuole capirlo ... - feci una brave pausa in cui mi guardai intorno – allora ... che tipi sono i tuoi nuovi coinquilini? Sei tipo al terzo cambio? –

- Già ... si dice che tre sia il numero perfetto ...- rise – ma avrei preferito restare in stanza con Alexey e Roman ... ce la siamo spassati l'anno scorso –

- Già, ai limiti della legalità direi, ma ve la siete spassata sicuramente. - commentai.

- Comunque i nuovi sono solo mocciosi del primo anno ... uno persino lo conosci – mi informò.

OvercomeDove le storie prendono vita. Scoprilo ora