Capitolo 2

817 34 29
                                    

Percy's pov

Ho sempre trovato la primavera una stagione stupenda, ma cosa la rende ancora più bella? I fiori del Campo Mezzosangue. Okay no, sono stato costretto da Piper a scrivere questa cosa. Tuttavia però, le devo dare ragione, ma non diteglielo. 

Quel giorno sarei dovuto andare ad aiutare Annabeth con il suo progetto di ristrutturazione dell'Olimpo, e visto che non la vedevo da un mese, ero giusto un po' su di giri: Jason non sopportava più il mio saltellare sulla spiaggia e Piper non sopportava più il mio chiedere consigli su un possibile regalo da fare ad Annabeth. Will, al contrario fu felice di aiutarmi. Ogni giorno mi diceva di andare da lui per vedere se stessi bene; insomma, mi faceva una visita completa per far sì che io non fossi malato. 

Ora che ci penso, credo che neanche lui mi sopporti più. Soprattutto dopo il suo litigio con Nico. Nessuno sa bene cosa sia successo, tuttavia il figlio di Ade, dopo aver accusato il biondino di tradimento, è scomparso nel vuoto. Sono già due settimane che Chirone fa avanti e indietro per il campo, controlla le varie cabine, i boschi. Ha persino mandato dei ragazzi a cercarlo nei  suoi vari territori preferiti. 

Chirone è sempre stato molto attaccato a Nico, infatti la prima cosa che fece, fu chiamarlo, e comporre un messaggio Iride, ma il moro non rispose mai. Credo che anche Nico veda Chirone come una figura paterna, ma è troppo orgoglioso per ammetterlo e tutti abbiamo troppa paura di lui per chiederglielo. Chirone arrivò anche ad avvisare il Campo Giove, per sapere se lui fosse lì, ma nessuno lo ha visto. 

Ma questa è tutta un'altra storia, poiché questa è lo storia di come feci ritardo ad un appuntamento con la mia ragazza Annabeth. Mi trovavo in cabina, precisamente nella numero tre, quella dedicata a mio padre Poseidone e volevo farmi una lunga ed intensa doccia. 

A voi non capita mai di pensare a cose impossibili in doccia? Perché a me si. Tuttavia non fu in quel caso, perché l'unica cosa sensata che mi veniva in mente, era lei. Annabeth è bellissima. L'ho sempre vista con occhi diversi , ma all'inizio mi spaventava, sia lei sia accettare il fatto che sotto sotto avessi una cotta per la figlia della donna che odia mio padre.

Annabeth era sempre così forte, così sicura di sé. Ma lentamente e con il passare degli anni, ho fatto cadere quella corazza che si metteva attorno per non farsi ferire, ed ho capito che lei è proprio come me. 

Non ho mai detto a nessuno la cosa che mi ha fatto di innamorare di lei, però  mi sembra giunto il momento di sputare il rospo una volta per tutte: la spontaneità. Annabeth mi ha sempre detto tutto in faccia, sia le cose belle che quelle brutte. Certo, ci sono sempre stati stati diversi litigi fra me e lei, ma abbiamo sempre risolto tutto con una bella chiacchierata ed una dose massiccia di biscotti e the al limone. Poche cose non si risolvono con i biscotti.

Uscii dalla doccia con la fame che mi divorava da dentro. Pensare ai biscotti mi faceva sempre questo effetto. Ma decisi di ignorare quel sentimento e di pensare a cosa indossare per quell'appuntamento. Volevo sembrare elegante ma allo stesso tempo, volevo sembrare sportivo. Quindi optai per la mia maglietta arancione del campo che non lavavo da una settimana ed i jeans strappati che sembrano essere stati graffiati da un lestrigone indemoniato. 

Poi mi pettinai i capelli  e feci un bellissimo sorriso nello specchio rotto nel bagno della cabina seguito da una piccola giravolta per uscire. - Ciao Jason. - Dissi vedendo il mio amico subito fuori dalla mia cabina. - Che ci fai qua? - 

Camminammo verso l'uscita del campo. - In realtà sono venuto a portarti il regalo di Annabeth. Lo avevi dimenticato al focolare ieri sera. Ed a tutti è piaciuta l'idea del bracciale. - 

- Sono felice che ti sia piaciuto, Jas. - Presi la scatolina dalle mani del mio amico e la aprii: al suo interno c'era un semplice bracciale d'acciaio con qualche piccolo brillante incastonato.

COME CUORE E MENTE |PERCABETHDove le storie prendono vita. Scoprilo ora