Lucy's Pov

Zayn posò le mani sui miei fianchi facendole salire lungo i fianchi, alzando leggermente la maglia.

Accostò ancora dio più il suo torace al mio, sentivo il suo respiro sulla mia pelle.

Inclinò leggermente il viso e mi guardò dritto negli occhi, il suo volto era vicino al mio....le nostre labbra erano impazienti di incontrarsi....ma il momento non era ancora arrivatpo.....dal suo volto scorrevano mille parole , avrei fissato il suo volto per tutta la mia vita.

Le sue mani arrivarono velocemente al mio busto, e passò le dita sotto il reggisen, giusto per stimolarmi, feci un lieve sorriso e lo lasciai fare.

Arrivò al mio seno, i miei occhi si chiusero e lasciai che fossero i sensi a trasportarmi.

Le sue morbide labbra contro le mie, tutto velocemente, una sensazione di leggerezza interrotta dal morbido tocco della sua lingua.

Le mie mani sui suoi capelli per non lasciarlo andare via.... una attimo, un momento, uno scontro tra le nostre lingue.

Fece scorrere le dita fino alla schiena e lì afferrò il gancetto del reggiseno e lo premette fino a togliermelo.

Incrociò le sue gambe con le mie fino a far combaciare del tutto i nostri corpi.

Sentivo la sua intimità che mi sfiorava il bacino.

Sentivo il suo battito frequente sul mio petto.

Nel frattempo dei piccoli baci si posavano sulle mie spalle, lasciando una scia umida, mentre sorrideva.

Appoggiai le mie mani alle sue spalle e cercai di spostarlo perchè pesava troppo.

Ma alla mia azione si strinse ancora di più le braccia intorno al mio busto per non farmi spostare.

Riavvicinò il suo viso al mio e fece combaciare le nostre labbra, muoveva la testa per far sì che sue labbra sfiorassero le mie.

Mi sfilò completamente la T-shirt.

Il mio petto era quasi nudo, lui ansimava e mordeva le sue labbra carnose fissando il mio corpo.

Lo abbracciai, e mi attacai al suo torso, da una parte avevo paura che mi facesse male, dall' altra invece amavo Zayn e mi fidavo di lui.

Lo ammetto, quel contatto mi rassicurava.

Lui iniziò ad accarezzarmi la pelle nuda fino ad intrufolare le dita dentro i miei jeans.

Sentii dei brividi percorrere la mia schiena quando le sue mani cominciarono a slacciare i prmi bottoni.

Mi teneva stretta anche lui, aveva capito che così mi sentivo meglio.

" Piccola adesso tocherebbe a te"

Accennò nascondendo un sorriso divertito.

Mi staccai leggermente e lo guardai negli occhi, non so il perchè ma mi sentivo mollto più sicura.

Lambì i confini dei suoi jeans e portai le mani ai fianchi per abbassarli, ma non andavano.

Lo interpellai con uno sguardo per chiedergli aiuto.

"La cintura" disse a voce bassa spostandomi una ciocca di capelli dietro l' orecchio.

"Veloce" ansimò.

Prese di fretta le mie mani e inizò a slacciare la cintura, stavo tremando, non sapevo cosa fare, non volevo fare una figura pessima.

Scansai di botto le sue mani e gli slacciai di fretta i pantaloni lasciandoli cadere da soli ungo le sue gambe.

SCAPPIAMO INSIEME? (Zayn Malik fanfiction)Leggi questa storia gratuitamente!