Capitolo 1

1.2K 34 5

Eccomi qua sono Mattia un ragazzo di 16 anni, gay, italiano ma da piccolo mi sono dovuto trasferire in america specificamente a Los Angeles, sono un ragazzo molto timido e solitario.

Una sera mi trovai sul mio letto in camera mia con sulle gionocchia il mio computer, ero già teso perché il giorno dopo avrei avuto due compiti in classe e a quel punto scorrendo per la tl di twitter trovai un tweet di Taylor Caniff uno dei ragazzi della Magcon che facevano vine e il tweet diceva che avrebbe cambiato scuola da domani sarebbe stato in quella nuova e io li ero già praticamente morto perché il mio taylor una delle mie crush più importanti stava per cambaire scuola e poteva venire proprio nella mia scuola e subito dopo questa notizia bellissima mi arriva un'altro tweet ma da Bethany Mota una you tuber molto famosa per alcuni suoi video ma era poco conosciuta qui a Los Angeles ma io la amo troppo, il tweet diceva che anche lei se ne andava dalla sua scuola per entrare in un'altra perché in quella che era non si trovava bene perché la prendevano in giro e la facevano solo stare male quindi si trasferiva anche lei ed anche lei si inseriva nella nuova scuola già da domani, cioè quella sera tutti mi volevano morto quindi me ne andai a dormire anche se non sarei riuscito a chiudere occhio per quelle due fantastiche notizie e anche per i due compiti in classe.

Quindi spensi il computer e mi infilai nel mio letto, amavo il mio letto ahah.

La mattina seguente sentii mia madre che mi urlava 'MATTIA SVEGLIATI CHE SEI IN RITARDO A SCUOLA HAI I DUE COMPITI IN CLASSE OGGI'

in quel momento l'avrei soffocata con il cuscino che stringevo tra le mie braccia facendo finta che era Taylor Caniff ahahah, di fretta mi feci una doccia, mi lavai i denti e mi vestii  con il mio solito abbigliamento vans nere,pantaloni attillati e maglione o felpa perchè era periodo autunnale e faceva freddo, dopo essermi vestito presi il mio solito caffè di starbucks e corsi subito a scuola arrivando proprio in tempo perché appena avevo varcato la soglia della porta della scuola suonò la prima campanella quindi andai subito al mio armadietto e vidi di sfuggita che sia alla mia destra che alla mia sinistra c'erano gli armadietti di due studenti nuovi e io mi sono fatto i filmini mentali dicendo che erano gli armadietti nuovi di Taylor e Bethany... ma no mattia ritorna in te è impossibile che loro due vengano proprio nella mia scuola.

finito di fantasticare sui nuovi armadietti dei due nuovi ragazzi misteriosi, suonò la seconda campana che stava ad indicare che stavano per iniziare le lezioni ed io alla prima ora avrei avuto un compito in classe e se non sarei arrivato in classe in tempo la professoressa mi avrebbe ucciso.

Finito il compito, la professoressa ci ha detto che ha scuola sarebbero entrati due nuovi ragazzi, un ragazzo e una ragazza e io ero sempre più sicuro che erano loro Taylor e Bethany però non dovevo troppo illudermi.

Finita la lezione me ne andai alla mensa e appena entrato c'erano i soliti bulli che mi aspettavano per prendermi in giro dicendomi che sono gay e che mi avrebbero picchiato e mandato all'ospedale con qualche ossa rotte, lo dicono ogni volta ma non l'hanno mai fatto, quando mi sedetti al tavolo ovviamente sempre da solo perché li ha scuola non avevo molti amici anzi le persone che avevo come amici mi guardavo e sorridevano oppure mi dicevano ciao in corridoio ma niente di più, 

quando iniziai a mangiare sentii dire da un ragazzo agli altri ragazzi e ragazze che c'erano nel tavolo davanti al mio che uno dei due nuovi arrivati, il ragazzo, è già stato preso in giro parecchio oggi e io ho pensato che se fosse veramente Taylor avrei trovato la persona che la presa in giro e l'avrei ucciso.

Finito di mangiare andai all'armadietto e vidi che in parte al mi armadietto c'era una ragazza alta, capelli castani, molto bella e li il mio battito si è fermato e pensavo veramente che fosse bethany quindi mi feci coraggio e andai a parlargli.

gli dissi con molta agitazione 'Ciao piacere di conoscerti sono il tuo compagno di armadietto'

lei si girò e non potevo crederci era veramente lei Bethany Mota.

quando lei iniziò a parlare con me arrivarono i bulli che mi prendevano in giro in sala mensa e gli buttarono per terra i libri e se ne andarono ridendo,

mi facievano schifo quei ragazzi, bethany mi faceva tenerezza quindi la aiutati a riprendere in mano i libri da terra,

lei mi disse 'Ciao sono Bethany, comunque grazie per l'aiuto, mi sono trasferita per stare lontana dai bulli e me li ritrovo anche qui'

io gli rispondo dicendo "tranquilla qui è così tutti i giorni, ma sta pure tranquilla che non ti toccheranno finché ci sono io"

e lei "aw grazie sei così dolce" 

gli disse dove abitasse e lei mi rispose il mio stesso quartiere era solo in due case avanti alla mia quindi gli chiesi se la potevo accompagnare che così durante il tragitto ci saremmo conosciuti meglio 

e lei rispose 'certo, vengo con te volentieri'

e così c'è ne andammo via volentieri e pensavo proprio che tra Bethany la you tuber famosa e io Mattia normale studente saremmo diventati migliori amici.

************************************************************************************************************

SPAZIO AUTORE:

PREMESSA è IL PRIMO CAPITOLO CHE SCRIVO QUINDI NON SO SE è VENUTO BENE O SE VI PIACCIA E LO SPERO CON TUTTO IL CUORE CHE LO APPREZZIATE.

PUBBLICHERò UN CAPITOLO OGNI GIORNO

TWITTER: @incaniffsarms

The bandana boy //Taylor Caniff//Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora