Capitolo 5

337 10 0

Erano ormai le 02.00 am e di Taylor in sala operatoria non si sapeva ancora nulla, io ero abbracciato a Bethany perché continuavo a piangere pensando che era tutta colpa mia, sono stato io a costringerlo a venire a quella festa anche se avevo intuito che sarebbe successo, ero stanchissimo ma non riuscivo a chiudere occhio perché c'era il ragazzo che amo in pericolo.

vero le 3.00 am uscì il dottore e ci comunicò che l'intervento era andato bene era ritornato tutto normale tranne una braccio ingessato ma vabbè quello succede a tutti no?

io dalla gioia iniziai a piangere e ad abbracciare Bethany,

dissi a Bethany "aspetta un momento qui arrivo subito" 

uscì sul tetto sul dell'ospedale e mi buttai sotto l'acqua continuai a dire grazie e a correre era una cose che avevo sempre desiderato fare ma non c'era mai stata l'occasione.

Quando rientrai in ospedale Bethany doveva ritornare a casa ma sarebbe tornata domani mattina, io restavo tutta la notte per tenerlo d'occhio.

Quando arrivai nella stanza dove avevano messo Taylor mi sedetti sulla sedia in parte al letto, gli presi la mano e facendomi scendere qualche lacrima gli dissi "Tay amore mio scusami se ti ho obbligato a venire a quella festa, lo so che non volevi andare, ma volevo che tutti vedevano che fidanzato figo, dolce, cuccioloso che avevo ed è la prima volta che un ragazzo mi faccia sentire abbastanza per qualcuno perché tu sei bandana boy, il mio bandana boy e nessuno ripeto nessuno ti porterà via da me." 

stremato da quella serata infernale diedi un bacio sulle labbra a Taylor e gli dissi buonanotte e mi addormentai con la sua mano ancora stretta alla mia.

La mattina seguente mi svegliai e Taylor era sveglio gli dissi "ciao amore mio come stai e scusami se ti ho obbligato ad andare a quella festa ieri sera."

mi mise una mano sulla guancia e mi disse "ieri sera ho sentito tutto il tuo discorso, stavo facendo finta di dormire e ti dico una cosa... ti amo e mai più nessuno ci dovrà separare, tu non hai colpa di quello che è successo ieri sera, approposito dove è Bethany?"

con le lacrime agli occhi gli diedi un bacio e gli risposi "Bethany è tornata a casa a dormire ma tranquillo arriverà fra poco."

il dottore entrò nella stanza e prescrisse degli antibiotici a Taylor e ci disse che poteva tornare a casa che ormai stava bene.

Quando lo disse arrivò sparata Bethany con la macchina e mi aiutò a portare in spalle Taylor così da portarlo a casa mia dato che i suoi e i miei genitori erano fuori per lavoro,

Taylor mi disse "ti prego Tia non dire niente hai miei di cosa è successo..."

io gli risposi "tranquillo non gli dirò niente" e mi diede un bacio sulla guancia e sul collo.

Quando arrivammo a casa Taylor aveva fame perciò con lui rimaneva Bethany e io uscì di casa e andaì da starbucks e subito dopo da McDonald's per prendere tre enormi panini anche se Taylor avrebbe dovuto mangiare metà del mio perché io non sarei riuscito a finirlo ahah...

Mentre tornavo a casa i quartieri e i villaggi erano ormai tutti addobbati di luci, decorazioni e alberi di natale, in quel momento dentro di me ho sentito una gioia perché stava per arrivare una delle mie due feste preferito dopo Halloween, il Natale e quest'anno l'avrei passato con la persona che amo e la mia migliore amica che senza di loro non sarei nulla quindi non potevo desiderare di meglio.

Tornai a casa tardi perché avevo preso un regalo da consumare tutti e tre assieme e per fortuna che i panini erano ancora caldi, quando scesi dalla macchina vidi delle luci provenire dalla finestra, io entrai silenziosamente e le luci erano tutte spente quando ad un certo punto vidi un albero di natale peno di addobbi e di luci natalizie e Bethany e Taylor sbucarono fuori gridando "SORPRESAAA"

e io tutto emozionato gli dissi "oddio grazie, vi amo con tutto il mio cuore" abbracciai Bethany e presi in braccio Taylor che ha sua volta mi baciò sulle labbra passandomi una mano sulla schiena e una tra i capelli, 

urlai "ODDIO I PANINI SI RAFFREDDANO SE NON LI MANGIAMO SUBITO"

ci sedemmo a tavola a ridere a scherzare e come al solito Taylor aveva dovuto ingozzarsi giù metà del mio panino ahah

quando avevamo finito tutti dissi a Taylor e Bethany di venire un secondo vicino all'albero di natale che gli avrei dovuto dare una cosa che avremmo fatto tutti e tre assieme.

Taylor e Bethany erano curiosi ed agitati e gli dissi "allora io voglio farvi questo regalo perché voi siete la mia vita e nessuno ci dividerà mai, senza di voi non sono nessuno e grazie per questo mese che abbiamo passato insieme è stato uno dei migliore e gli altri saranno ancora meglio.. vi adoro" 

aprì la busta e svilai fuori tre biglietti e dissi "questi sono tre biglietti aerei per Parigi, dato che nessuno di noi tre ci è stato a Parigi quindi ho colto l'occasione di fare questo viaggio assieme, che ne dite? partiamo fra tre giorni"

Bethany iniziò ad urlare e correre per tutta la stanza e Taylor invece mi prese per un braccio e mi strinse a lui e mi baciò e mi disse "ti amo amore mio, sei il ragazzo che tutti vorrebbero avere, tu sei il mio cucciolo."

quindi presumo che è un si ahah

finalmente avrei fatto un viaggio con le due persone che amo di più al mondo e con quel viaggio avrei dimostrato tutto il bene che gli voglio.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SPAZZIO AUTORE:

CIAO, SALVE,BUONGIORNO, BUONANOTTE A TUTTI AHAH CHISSà CHE SUCCEDERà A PARIGI! SPERO CHE IL CAPITOLO VI PIACCIA SE VI VA COMMENTATE E METTETE UNA STELLINA E GRAZIE A TUTTI I QUASI 300 LETTORI SIETE LA MIA GIOIA LO GIURO, IL CAPITOLO 6 LO CARICHERò O DOMANI O IN SETTIMANA...

TWITTER: @incaniffsarms

The bandana boy //Taylor Caniff//Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora