Capitolo 2

610 26 2

Mentre stavamo tornando a casa Bethany ed io ci stavamo iniziando a conoscere e pensavo veramente che sarebbe nata una stupenda amicizia, però c'era una cosa che incuriosiva tutti e due chi era il nuovo studente che sarebbe stato nostro compagno di armadietto per un'anno...

Quando arrivai alla casa di Bethany mi fece entrare per salutare sua madre.

Bethany disse "mamma vieni subito che ti devo presentare il mio nuovo amico"

e sua madre con passo svelto e tutta entusiasta mi strinse la mano e mi disse "Piacere sono la madre di Bethany, sei un ragazzo molto carino

ed io imbarazzato diventai tutto rosso e gi risposi "mi scusi ma può star tranquilla che non mi fidanzerei mai con sua figlia!"

e lei mi disse con un volto stupito "perché?"

"perché sono gay ma però anche se mi piacciono i ragazzi posso assicurargli che nessuno tocchera la sua Beth"

detto questo salutai la madre di Bethany perché era tardi e dovevo andare a casa che stava una casa più avanti di quella di Bethany.

Bethany mi accompagnò alla porta e mi disse 

"Ciao Mattia grazie per avermi accompagnato a casa"

e con un sorriso tenerissimo mi disse "grazie sei un vero amico" prese un foglietto e mi scrisse il suo numero, quando disse quella parola (vero amico) io gli saltai addosso e la abbracciai e gli diedi un bacio sulla guancia e iniziammo a ridere proprio come migliori amici.

Alla sera io e Bethany non ci siamo sentiti perché la giornata è stata stancante per tutti e due quindi ci siamo addormentati presto.

La mattina seguente mi svegliai velocemente e mi fiondai davanti alla porta di Bethany per andare a scuola assieme.

Lungo la strada per andare a scuola passammo per la casa del nuovo studente della nostra scuola ma non riuscimmo a vederlo, eravamo tutti in tensione quella mattina c'era così tanta tensione e ansia che si poteva per fino toccarla.

Quando arrivammo a scuola io e Bethany ci dovevamo dividere perché avevamo due lezioni diverse in due classi diverse ma la cosa che mi faceva essere tanto agitato è perché Bethany in questa lezione avrebbe avuto lo studente nuovo e io speravo con tutto la mia anima e con tutto il mio cuore che fosse il mio piccolo Taylor Caniff se era veramente lui il nuovo studente mi sarei messo a piangere nel corridoio della scuola.

Suonò la campanella dell'inizio della prima ora e io e Bethany ci salutammo e ci dividemmo in due corridoi diversi.

Durante la lezione entrò il preside e disse al professore che avevamo che il nuovo studente è stato preso in giro tutta mattina dai soliti bulli ed ero uscito dal retro per prendere un po d'aria, feci passare tre ore poi suonò la campanella che stava per la pausa pranzo ed andai ad incontrare Bethany nella sala mensa e mentre mi dirigevo li ascoltai le voci degli altri studenti, pare che il nuovo studente era sulla bocca di tutti ed avevo sentito che restava seduto sulle scale dell'entrata sul retro della scuola fino alla fine della orario scolastico di oggi, quindi decisi che dopo finita la scuola Bethany mi avrebbe accompagnato sul retro della scuola e avrei parlato un po con il nuovo studente per fargli capire che in questa scuola c'erano solo deficenti che non si fanno mai gli affari loro.

quando vidi Bethany già seduta su un tavolo che mi chiamava agitando le mani come se stesse per dirmi una cosa che mi avrebbe sconvolto, ebbene si mi aveva appena detto una cosa che mi fece saltare in aria, il nuovo studente era veramente TAYLOR CANIFF!!!!! il mio piccolino! una delle mie crush più potenti era qui nella mia scuola, non ci credo ancora.

Quindi... quando suonò la campanella dell'ultima ora, bethany ed io ci eravamo diretti sul retro, chiesi a Bethany di restare dietro al porta perché volevo parlargli da solo e quando si sarebbe calmato usciva anche lei.

quando uscii lo trovai seduto sulle scale che piangeva e singhiozzava e io gli dissi 

"Ehy tutto ok'"

e lui "si tranquillo che fra un po passa, oppure sei l'ennesimo ragazzo che mi viene a prendere in giro'"

io risposi "no tranquillo non sono venuto a prenderti in giro, vengo spesso preso in giro anche io e la mia amica Bethany di dietro alla porta"

e lui "ah ok comunque io sono taylor caniff"

io gli risposi con un tono molto deciso "lo so chi sei! sei una delle mie crush più potenti, sei tu che mi hai insegnato ad essere forte"

quando Taylor sentii quelle parole iniziò a piangere e vidi anche che aveva freddo perché era autunno e lui aveva su solo una felpa quindi mi ssedetti in parte a lui e lo strinsi a me cercando di fargli caldo e consolarlo,

lui mi disse "grazie sei un grade amico" e mi diede un bacio sulla guancia e ci mancava poco che le nostre labbra si scontrarono e io diventai tutto rosso e lui mi toccò le guance per sentire se erano calde e io gli sorrisi ma non come una persona normale, gli sorrisi come una persona che amavo veramente.

dopo questo momento di imbarazzo feci alzare Taylor e chiamai Bethany e li feci presentare mentre lo accompagnevamo a casa mentre lo stringevo durante la strada mi venne in mente che i miei genitori sarebbero stati via per qualche giorno e noi saremmo stati a casa perché era Halloween quindi mi venne l'idea che saremmo stati tutti e tre a casa nostra, magari sarebbe successo qualcosa tra me e Taylor ahah e io accompagnai Taylor e Beth alle loro case per prendere l'occorrente per venire a stare da me.

Non vedevo l'ora di dormire assieme a Taylor e con Bethany mi divertirò un casino.

************************************************************************************************************SPAZZIO AUTORE:

SCUSATE SE VI HO FATTO ASPETTARE MOLTO MA ECCO IL 2° CAPITOLO SPERO VI PIACCIA, SE VOLETE VOTATE E COMMENTATE LA MIA STORIA, NEI GIORNI SUCCESSIVI USCIRà IL 3° CAPITOLO

TWITTER: @incaniffsarms

The bandana boy //Taylor Caniff//Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora