CAPITOLO TRENTACINQUE: FLASHBACK

237 40 4

QUESTO CAPITOLO SARÀ TUTTO UN POV'S KALEB!
Buon divertimento.

-337
POV'S KALEB
Mi sveglio, sentendo del solletico sul petto, cosa c'è adesso?
Aprendo un occhio noto Martina, che dorme serena sul mio petto.
Aspetta: Martina?
Sul mio petto?
Spalanco gli occhi e li stropiccio, pensando che tutto questo sia solamente un'allucinazione.
Come sono finito così con lei?
FLASHBACK:
"Cazzo" borbotto facendo cadere qualcosa per terra, sbuffo e continuo a camminare al buio, portando le braccia in avanti.
"Il piede" farfuglio sentendolo sbattere sul tavolino presumo, alzo gli occhi al cielo fin quando Martina accende la luce, chiedendomi cosa stessi facendo.
Comincio a ridere, non so per cosa, e mi butto sul divano seguito da lei.
"Hai anche bevuto?" chiede, per poi portarsi una mano al naso per tapparselo.
Che carina.
E tu da quando dai della "carina" ad una ragazza? Svegliati Kaleb.
La prendo per un fianco facendola distendere su di me, cerca di andar via, ma la trattengo.
Il suo contatto mi provoca brividi, e mi fa stare bene, e tutto questo non doveva succedere.
Mi ha fottuto letteralmente la testa, neanche Madison c'è riuscita, l'ho cavalcata pensando di stringere fra le mani i fianchi di Martina, immaginavo i suoi occhi, il suo viso, le sue labbra.
Che patetico!
Sussurriamo a vicenda, e poi dice che devo fare una doccia, ma non ho proprio voglia di farla solo.
"Aiutami tu" propongo e lei spalanca gli occhi per poi scuotere la testa.
Metto il broncio, e lei alla fine cede.
"Eh va bene, alzati" faccio ciò che ha richiesto, e mi segue anche lei.
Levo la maglietta rimanendo con i bermuda, non vorrei bloccarle la crescita rimanendo in mutande.
E glielo dico, prendendomi gioco di lei, mi guarda male, ed infine decido di entrare in doccia.
Lei aspetta, ed io la prendo per un braccio facendo entrare anche lei, siamo vicinissimi e distolgo lo sguardo prendendo la spugna ed il bagnoschiuma prima che le salti addosso.
Glieli porgo indicandomi il petto, e lei esita, ma poi fa ciò richiesto.
"Grazie" e poi lascio un bacio sulla sua guancia, e per un attimo forse l'ho vista arrossire.
FINE FLASHBACK
Sospiro e passo una mano fra i suoi capelli, devo dire che è veramente bella mentre dorme.
KALEB CAZZO!
Mi alzo, cercando di non fare rumore per non svegliarla, e prendo il pacco di sigarette.
Devo sfogarmi, e ne accendo subito una.
Mi viene in mente quando eravamo a casa di Julia e Martina ha fumato davanti a me, sorrido.
FLASHBACK
"Già mi sono stufato" mormoro facendo un tiro dalla sigaretta.
Noto il suo sguardo su di me, e decido di parlare.
"Mi stai sciupando con lo sguardo" sussurro ridendo, e mi avvicino a lei.
I nostri corpi si sfiorano e metto la sigaretta davanti le sue labbra per farla provare, un'altra volta.
Fa un tiro, e questa volta non tossisce, subito dopo porto la sigaretta alle labbra, ed infine le lecco.
"Mi piace il tuo sapore" sussurro ancora, e lei arrossisce.
Ed è vero, vorrei tanto poggiare le mie labbra sulle sue, e leccare ogni centimetro del suo corpo.
Apre la bocca per parlare ma questo momento viene interrotto da..Teresa.
FINE FLASHBACK.
Mi accorgo che ho già finito la sigaretta, quindi la butto e rientro in casa, visto che ero uscito in balcone.
"Buongiorno Kaleb" la figura di Martina mi si presenta davanti, e deglutisco vedendola solamente con una maglietta.
Ha le gambe scoperte..
Oh mio Dio, se sentisse i tuoi pensieri ti prenderebbe per un maniaco.

SPAZIO AUTRICE:
Eii! Spero che questo capitolo vi piaccia, ho messo alcuni episodi fra Kaleb e Martina, raccontati appunto da lui.
Un bacio, e fatemi sapere cosa ne pensate! ❤️
-Simona

365 giorni di noi (WATTYS 2019) Leggi questa storia gratuitamente!