capitolo 55

6.2K 242 20

Louis resisteva.. o per lo meno ci provava.. Mi prese la mano. Strinsi forte, come se in quel modo non mi avrebbe lasciata. Io piangevo sempre piu forte.

-T ti prego non piangere.

Disse asciugandomi le lacrime.. Lo abbracciai nuovamente.. Gli diedi un bacio sulla fronte. Si era sacrificato per me.. Se moriva o se succedeva qualcosa era solo colpa mia..

-Louis.. N non dovevi farlo.. Non dovevi farti sparare per me.. Louis io non lo meritavo.. Io non ho fatto niente per te.. Louis io meritavo di stare come stai tu adesso o anche peggio.. Louis scusa..

Dissi. Non avevo mai fatto niente per lui dovevo stare io al suo posto

-Si invecie, tu mi hai regalato i miglior sorrisi del mondo,i migliri abbracci, i miglior momenti della mia vita, e se dovissi morire sarei felice.. E comunque che avrei dovuto fare altrimenti? Stare a guardare quando la ragione della mia felicità stava per essere sparata? No, ho fatto benissimo..

Disse. Ogni sua parola mi toccava nel profondo del cuore.. ma ero ancora dell'idea che sarei dovuta essere io li al suo posto.. ha soffrire.. Sussurai un grazie e lui sorrise di nuovo.. Lo abbracciai e gli sorrisi.. Sentii finalemente qualcuno avvicinarsi. Liam tenne la ferita al mio posto. Io piansi piu forte di prima alla vista di tutto quel sangue. Zayn mi prese per il braccio e mi strinse al suo petto. Continuavo a piangere mentre gli altri facevano chi sa cosa.

-Fai uscire Sarah.

Sentii dire da Liam. Cosa? Perchè? No no e poi no. Io non posso uscire devo stare li accanto a lui.

-Cosa? No io non esco, devo stare li.

Mi spostai e cercai di andare vicino a Louis, Zayn mi fermò. Provai con tutta la mia forza ad andare da lui.. inutilmente. Zayn mi prese in braccio e mi portò fuori dalla nostra stanza.

-Zayn spostati. Devo stare con lui.

Dissi cercando di entrare nella nostra camera. Zayn mi riprese in braccio.. o meglio come un sacco di patate e mi portò di sotto.

-Sarah non capisci che se entri gli fai perdere tempo?

Disse posandomi su una sedia. Ero troppo ma troppo preoccupata per incazzarmi con lui.. Arrivarono poco dopo Niall, Harry e Liam con Louis in braccio.

-Dobbiamo portarlo in ospedale, gli abbiamo levato il proiettile ma non possiamo fare nient'altro.

Disse Liam. Per quanto ne so solo Harry e Louis potevano uscire. Infatti Zayn disse che andava solo Harry. Andai a prendere il cellulare sul tavolo mi misi la giacca di pelle di Zayn. Presi le chaivi del motorino di Louis. Harry era gia andato. Stavo per uscire ma venni bloccata.

-Dove vai?

Chiese Zayn. Gli diedi un bacio a stampo.

-Da Louis.

Riaposi velocemente. Uscii. Presi la moto e cominciai a correre. Andavo veloce, volevo sentire il vento soffiare sul mio viso e asciugarmi le molteplici lacrime. Arrivai in pochissimo tempo, o almeno di quello che avrei immaginato. Harry era gia arrivato. Andai da un infermiera seduta con un computer davanti.

-Mi scusi sa dirmi dove posso trovare Louis Tomlinson? È arrivato poco fa.

Dissi. La tizia bionda tutta rifatta non mi dava ascolto.

-Le ho fatto una domanda e pretendo una risposta. Dove si trova Louis Tomlinson?

Ok adesso gli sputavo in faccia. Invecie di aiutare, la tizia 'sonotuttarifattaeditesfigatanonmenefregauncazzo', si limava le unghie lunghe come un grattacielo!

-Posso aiutarla?

Chiese una voce dolce accanto a me. Alleluia! Pensavo di essere un fantasma! Sorrisi e rifeci la domanda che avevo fatto alla ragazza 'sonounagnoccanonmiparlare'

-È in sala operatoria al momento. Puo aspettarlo nella stanza 286 del secondo piano.

Disse. In sala operatoria? Oh cazzo. Ringraziai e andai dove mi aveva detto.. Entrai. Dentro c'era gia Harry. Appena entrai alzò gli occhi verso di me.. Mi misi seduta vicino al letto.. Mi arrivò una chiamata da Zayn...

*CHIAMATA*

-Amore sei arrivata?

-Si.. Louis è in sala operatoria..

-Piccola non ti preoccupare, andrà tutto bene..

(Sarah si rimette a piangere)

-Zayn è tutta colpa mia.. È colpa mia se sta cosi.. è colpa mia se in quella cazzo di sala operatoria..

-Sarah non ti devi incolpare. Andrà tutto bene.

-Ti richaimo tra un po.. Ok?

-Va bene.. Ti amo..

-Anche io

*FINE CHIAMATA*

Attaccai. Volevo sapere come andava, come stava..

-Come è successo?

Chiese Harry. Sembrava triste per me.. Mi guardava come per compassione.. Presi un respiro..

-Non lo so.. Ho solo visto lui mettersi davanti a me e poi il suo peso sul mio corpo.. È tutta colpa mia.. non doveva farlo..

Mi rimisi per la centesima volta a piangere. Si avvicinò a me.. Mi abbracciò, mi accarezzava dietro la schiena pee tranquillizzarmi. Piangevo sulla sua spalla e lo abbracciavo.. Volevo che fosse Louis, volevo un sacco di bene anche a lui solo che Louis era diverso, non mi aveva mai fatto soffrire ne fatto del male.. solo appoggiato..

-Non è colpa tua.

Perchè tutti si ostinavano a dirlo? So che è colpa mia non capisco davvero perchè me lo nascondevano.

-Si, si invecie! È tutta colpa mia di tutto! Se io non fossi stata in quella cazzo di aula tu non avresti litigato con Zayn, Louis non sarebbe in quella cazzo di sala operatoria e non sareste in pericolo! Perchè continuate a nascondermelo? Lo so, lo so ormai.. Vi sto rovinando la vita.. Scusate.. Scusatemi.. Ti prego perdonami almeno tu..

Dissi abastanza ad alta voce nella prima parte.. avevo le lacrime agli occhi, non volevo farle uscire..

-Sarah davvero non è colpa tua, è stato il destino a volerlo.. te e Zayn siete due fatti l'uno per l'altra, siete due anime gemelle era destino che vi incontraste.. ma se comunque ti senti responsabile di tutto se proprio vuoi sentiro, ti perdono.. ma tu devi perdonare me.. ok?

Disse. Lo abbracciai e gli sossurrai 'Grazie, anche io.. anche io ti perdono'. Non feci altro per due ore.. Piangevo solo, e anche silenziosamente visto che Harry dopo un po si era addormentato.. Due ore.. due ore.. due ore.. Avevo gia richiamato Zayn.. Sentii dei rumori e poi vidi dei dottori e delle dottoresse portare un ragazzo in questa stanza. Mi si riempii il cuore di felicità.. Louis dormiva.. Andai da un dottore e lo fermai..

-Mi scusi.. come è andata l'operazione?

Dissi ancora con gli occhi lucidi. Mi sorrise.. il dottore era un po anziano ma sembrava molto ingamba.

-Le dico la verità.. ci sono state delle complicazioni ma il ragazzo è un tipo forte.. Stava per morire ma ha resistito. Si sveglierà tra poco.

they don't know about us 2Leggi questa storia gratuitamente!