🧡💚Capitolo unico💚🧡

161 21 8
                                    


Commentate e stellinate il capitolo se vi garba almeno un pochino, thanks :D

💥💥💥💥💥💥💥💥💥💥💥💥💥💥💥

Conteggio parole: 2.662 OH SANTISSIMO ALL MIGHT, NON ERANO PREVISTE-  (senza le note dell'autrice, ovviamente, con quelle arriviamo a 2.915 parole)

Genere: fluff (scordatevi le smut)

P(oint) o(f) v(iew)'s Izuku Midoriya/Deku

🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦🥦

"Ti ho sempre considerato un sassolino sul bordo della strada eppure... mi hai sempre guardato dall'alto al basso..."

"Voglio vedere cosa ha spinto All Might a darti il suo potere"

"Ci conosciamo da sempre, ma non abbiamo mai combattuto sul serio"

"È colpa mia, la caduta di All Might... è solo colpa mia"

Hai ragione, Kacchan, ci conosciamo da tutta la vita, ma non abbiamo mai parlato tra di noi apertamente e anche se adesso ti stai sfogando, è come se non volessi nemmeno tu... perché stiamo combattendo, Kacchan? Perché non parliamo civilmente per una buona volta? Io ti capisco e sono certo che anche tu puoi capirmi, ma basta: sono stanco di combatterti.

"Chi ha iniziato per primo?!"
Stavo per rispondere che sí, ero stato io ad iniziare, perché sapevo che non avresti mai preso le tue colpe, ma tu sei stato più veloce e hai, cosa più sorprendente, detto la verità.
Perché gli hai raccontato il vero? Perché stai tenendo il mio segreto? È solo per la tua ammirazione verso, l'oramai ex, simbolo della pace, o c'è qualcos'altro?
Domande, domande, troppe domande.
Perché mi sto scervellando così tanto su questa faccenda...  su di te, sulla nostra "relazione".

Ci siamo battuti qualche ora fa: il sole sta sorgendo e io non ho dormito... non ci riesco... continuo a pensare a te, a quello che ci siamo urlati, a te che piangevi e a quanto avrei voluto asciugarti quelle lacrime così rare sul tuo volto, a te, semplicemente a te.
Perché mi sento così strano, perché ho guardato le tue labbra più del dovuto, perché... perché sei così forte e bello ai miei occhi? Perché, Kacchan, perché ogni volta che ti vedo mi sento strano?
Troppe domande a cui dare risposta.
Ho bisogno di parlarti. Dobbiamo parlare in modo civile.

Mi alzo dal letto, mosso dalla volontà di vederti, so che mi urlerai contro, so che mi caccerai dalla tua stanza a calci, ma anche tu sai quanto abbiamo bisogno uno dell'altro, in questo momento. Infondo dovremmo stare chiusi qui dentro per tre giorni insieme e io non ho intenzione di lasciarti in pace: so che è quello che vuoi, ma non avrai il piacere di stare solo, ci sei stato per troppo tempo, non è vero?

Busso alla tua porta: che strada ho fatto? Come sapevo qual era la tua stanza?
L'istinto mi ha portato qui. È veramente l'istinto o un altro sentimento?

Ti sento imprecare ad alta voce.
Così sveglierai tutti...
Apri la porta, vedo i tuoi occhi spalancarsi per un secondo: sei sorpreso di vedermi? Davvero?
<<Deku... che ci fai qui.>>.
La tua voce è roca e spezzata, i tuoi occhi più rossi del solito, stavi piangendo ancora? Il tuo tono è scortese come al solito, ma sei... insolitamente calmo.
Ci stiamo guardando negli occhi, i tuoi non dicono niente, sono come sempre... così... indifferenti.
All'improvviso sbotti e solo allora mi accorgo di non averti risposto: <<Non ho intenzione di ripetertelo una terza volta, MerDeku! Cosa. Ci. Fai. Qui. >>.
Volevo vederti, vedere le tue labbra pronunciare i miei nomignoli, vedere i tuoi occhi rubino, sentire la tua voce che mi ammalia, che mi fa' venire mille brividi lungo la schiena, voglio ama-
<<Voglio parlarti, Kacchan. Fammi entrare e parliamo...   ti prego>>: dico quasi con aria sofferente. Non era esattamente quello che volevo dirti...

Altro che amicizia! //BakuDekuDove le storie prendono vita. Scoprilo ora