JohnMcDillan

38 3 2
                                    

Salve a tutti! Oggi, per la prima volta, intervisterò un autore e non il personaggio di una storia.

Avrei voluto pubblicare prima, ma ho finito i giga e sono riuscita a trovare solo oggi un Wi-Fi da scroccare.

JohnMcDillan

Come ti chiami?
Buonsalve a tutti! Innanzitutto ringrazio RoseMezzosangue per avermi dato l'opportunità di pronunciar questa intervista.

Diciamo che è JohnMcDillan... Questo non è il mio vero nome, lo so... In effetti io sprofondo nell'anonimato più assoluto... I Cari Lettori che mi seguono già sanno di questo mio brutto difetto.
Questa scelta perette di dare tutto lo spazio alle opere e a render chiaro il concetto di Bizzarrismo (ne parleremo più avanti...). Il mio vero nome, la mia vita privata e tutto il resto l'ho velato apposta, per rispetto del vostro giudizio e il mio inizio...

Quanti anni hai?
Beh, oscilla tra i 10 e i 100 (ride) Non me ne vogliate, nelle prossime domande sarò più esaustivo...

Come hai scelto il tuo nickname?
È una storia molto dolce, quella della nascita del mio soprannome. Mio padre, quando ero un bambino, mi raccontava delle storielle della buonanotte. 
Creò quindi un personaggio, dal nome John McDillan. Il personaggio raffigurava un vecchietto che aiutava i bambini facendo cose buffe e inaudite... Anche io sono un Daydreamer come lo era mio padre e come si presentava "John McDillan"...
Quindi, quando iniziai ad accostarmi all'arte in generale, scelsi di utilizzare questo nome per essere quel buffo racconta-storie bizzarro e per ringraziare chi mi ha insegnato a sognare a occhi aperti.

Qual è il genere letterario che prediligi?
Bella domanda. Non mi attira un genere in particolare... Devo ammettere che paradossalmente scrivo a fiumi e leggo a gocce... Se leggo qualcosa, è soprattutto perché rispetto la vita e le opere (in azioni) dell'autore.

Cosa ti conquista in una storia?
Il percepire i trascorsi e le emozioni dello scrittore che ha espresso quelle parole... I personaggi in generale non son altro che tante cellule e spruzzi di ricordi e pensieri che si muovono vorticosamente nella complessa mente di un autore.

Quali sono i tuoi libri preferiti, sia su Wattpad sia cartacei?
Ho iniziato a leggere tanti libri, ma pochi ne ho terminati. Eppure, un libro che mi ha affascinato a metà è questo: Six études de psychologie di Jean Piaget. Ho un edizione del 1967 di Giulio Einaudi Editore S.p.A., Torino... Giovanotto lui, non vi pare?

Qual è il tuo rapporto con Wattpad?
Wattpad è libertà di pubblicazione, di diffusione. La percepisco come la scuola dei miei "bambini" (le mie opere)... Prima o poi devi darli in pasto al mondo... E il loro savoir faire gli permetterà di farsi strada da soli e crearsi amici, alleati e nemici...

Quali tue storie possiamo trovare su Wattpad?
Oh, un bel casino! La Trilogia Bizzarra + 4:
1) 17 Novelle Bizzarre +1, un'apparente raccolta di novelle... che in realtà non sono una raccolta, ma una vera e propria storia uniforme! Quest'opera introduce il Mondo dei Bizzarri, John McDillan e The Jester (Il Giullare) e tanti altri personaggi, fra cui il protagonista: Hans Monroe.
2) The Jester's Rhymes, un'altra apparente raccolta, questa volta di poesie... Ma in effetti, è assolutamente il continuo di 17 Novelle Bizzarre+1! Si concentra soprattutto sul Giullare e sulla sua conversione a fare il bene... Dopo quest'opera, sarà difficile odiarlo... Ci sono anche poesie in inglese e francese!
PS: Questa opera si trova anche in short version. Così non sarete costretti a leggere TUTTE le poesie del Giullare.
3) The XVIII, a mio parere, l'opera del Bizzarrismo per antonomasia... La conclusione e l'inizio del Bizzarrismo. Si svilupperanno dei personaggi, come Hans Monroe, assieme a tanti, tanti loop temporali e psichedeliche situazioni zeppe di nonsense!
4) Clocks: Questo è un piccolo gioiellino e, come le altre opere successive, uno spin-off della trilogia, non collegabile per forza alla storia principale. Narra di un bel rapporto d'amicizia fra una persona anziana e un giovane intasato di "normalità"...
5) The PARTY: Un'opera dal finale alternativo, che fa riflettere sulla condizione generale delle persone e della propria...
6) ποίησις by John McDillan: Le poesie secondo John McDillan, da segnalare anche poesie bizzarre in dialetto napoletano...
7) L'Abominio Nella Bellezza (A Single Poem): Una poesia singola, come una rosa unica, portata con delicatezza al naso del proprio amore.

Cosa ti spinge a scrivere su Wattpad?
Mi spinge la stanchezza e l'osservar l'esser cinici degli altri e la loro predisposizione alla Non-creatività... Tutte le vicissitudini e i dettagli che annoto nella mia vita mi spingono a trasmettere a chiunque la gioia nel far fluire colori e fiori nei miei testi...

Come ti vengono le idee per le tue storie?
Di notte, mentre sto dormendo, spesso metto pausa al riposo e scrivo, scrivo, scrivo, scrivo tutto quello che ho sognato o immaginato...

Ti ispiri a qualcuno per creare i tuoi personaggi o sono del tutto inventati?
50% e 50 %, mi ispiro soprattutto alle masse.

Come descriveresti il tuo stile di scrittura?
Ah! Bizzarro, obviously!

Che rapporto hai con il blocco dello scrittore?
In realtà, ai Bizzarri non può venire del tutto tal blocco malandrino... Per esempio, se scrivessero: "Stamattina ho bevuto del caffè di ottima qualità", lo scriverebbero in maniera buffa, folle... E sarebbe poesia. Avrebbero sempre qualcosa da scrivere che segnerebbe  sul volto del lettore un "Wow, mi piace!" con molta probabilità...

Come ti approcci alla scrittura?
Carta e penna, tastiera, audio vocali, display touch... Insomma, qualsiasi cosa lasci il segno e mi ricordi cosa ho pensato (ho la memoria di un bradipo, io!)!

Quali scene preferisci scrivere?
Quelle "botta-risposta", quelle teatrali, melodrammi, comici e umoristici...

Lascia un messaggio ai lettori.
Nelle mie opere traspare sempre il solito messaggio, ossia che "Il più grande nonsense per un nonsense è avere senso...". 
Se qualcuno, per sue ovvie ragioni, credesse che la vita non abbia abbastanza senso, beh, si scorci le maniche e inizi a cercare a più non posso il Senso della Vita... Perché c'è, Cari Lettori... c'è.
Tutto ha il suo senso; anche un povero e disilluso nonsense...

Interviste WattpadDove le storie prendono vita. Scoprilo ora