Ho paura anch'io

Ho paura anch'io

1.3M Reads 66.6K Votes 84 Part Story
Angidemon By Angidemon Updated Oct 13

"Ma cosa diavolo!" mi ritrovo attaccata al muro del corridoio.
"Vedo che siamo passati allo spionaggio" sorride mentre mi blocca il polso della mano destra. 
"Levati!" dico a denti stretti, alzando il braccio sinistro per colpirlo. 
"Stavolta non mi freghi ninja" blocca il mio colpo "sai, dovresti smetterla di giocare a karate, non si addice al tuo visino dolce" le sue nocche sfiorano la mia guancia.
Cerco di alzare il ginocchio per colpirgli l'intimità, ma le sue gambe bloccano le mie. 
"Non ti conviene; molto presto ti servirà!".
"Neanche sotto tortura brutto depravato!" provo a svincolarmi ma lui rafforza la presa avvicinandosi sempre di più.
Sono braccata: fisicamente dal suo possente corpo, ma soprattutto mentalmente dalle tenebre dei suoi occhi, dove non comprendo più il confine tra le iridi e le pupille.
"Cosa vuoi?" cerco di spingerlo, ma non si sposta di un centimetro.
"Molte cose, che sono sicuro mi darai presto" sorride malizioso posando il suo sguardo sulle mie labbra "ma per stanotte, mi accontenterò di avere delle risposte" si avvicina sempre di più al mio viso provocandomi un fremito.
"Perché sei qui?" domanda deciso.

****
Alan è uno tsunami, un onda gigantesca che porta scompiglio: quel genere di persona che entra nelle vite altrui stravolgendole totalmente; quel genere di persona che riesce a dire e fare sempre quello che nessuno si aspetta. Lui, è  il dipinto della superficialità, dell'arroganza, della strafottenza,  desiderato per la sua esteriorità, nessuno sa veramente cosa si nasconde dietro tanto narcisismo ed estrosità.
Alan, non conosce nessuna paura, perché non ha niente da perdere; Xena al contrario ha già perso tutto e l'unico timore che la perseguita, è quello di continuare a vivere. Dopo aver fallito nel tentativo di suicidio, viene indotta a trascorrere un lungo periodo in comunità dove incontra Alan, prossimo alla laurea in medicina..

Adatto a chi vuole morire da ridere, per poi piangere un rigo dopo. -cit. mia lettr

  • amore
  • ironia
  • lovestory
  • mistero
  • ossessione
  • passione
  • romance
  • storie-damore
  • storiedamore
  • umorismo
  • vendetta
  • wattys2018
Non ho nemmeno iniziato a leggerlo e già lo amo (dico davvero ho letto solo la trama non ho letto nemmeno una parola del prologo ancora😍😍😍😍💖) ma rimedio subito da adesso
Lobawcio Lobawcio Oct 16
Si solitamente....
                              Escludendo lo stereotipato protagonista stronzo di ogni libro che si rispetti
MercyStuart MercyStuart Nov 05
Ah,  é il pov di Alan!
                              Io credevo fosse quello della mia protagonista!!!!!!
MercyStuart MercyStuart Nov 05
Ma se ti rende felice perché ti scopi le assistenti perché non studi?
MercyStuart MercyStuart Nov 05
Mi ricordo quando regalavo a mia sorella delle magliette sue, che facevo sparire per mesi, per poi dargliele
In quel caso enfatizza la parola e chi la rappresenta! Per me ci sta se guardi alla grammatica non alla lettera, ma con interpretazione anche personale che in alcuni casi lo richiede.
                              Questo caso lo richiede eccome!!!