Dungeon World - Dove gli eroi non sono eroi

Dungeon World - Dove gli eroi non sono eroi

1.8K Reads 238 Votes 18 Part Story
Questing everything By JD_Quest Updated a day ago

"Eoni fa, in una landa fulgida e rigogliosa di vita, sorgeva una città dalle bianche mura. Era disposta su quattro livelli, in cerchi concentrici e perfetti, e al centro, in cima ad un colle dai prati verde brillante, sorgeva il palazzo del sindaco. Questo, un uomo di forte integrità morale e dedito al culto della dea Rinallah, governava sulla città ormai da secoli. Si mormorava che la sua volontà di aiutare la sua gente fosse talmente forte da avergli fatto ottenere persino la non-vita. È grazie a questo dono, offertogli dalla dea, che continuò a governare sulla cittadella Eclissi, finché la desolazione e gli echi della guerra non raggiunsero anche quest'oasi felice, portandola nell'oblio del tempo e della memoria, e condannando quelle sue bianche mura a diventare poco più che cenere sparsa nel vento."


Un tesoro dimenticato nel tempo, racchiuso tra mura bianche e lucenti, ed un mistero da risolvere. Una città abbandonata dai suoi stessi abitanti e lasciata marcire tra mostri e demoni. Un incantesimo potente lanciato da oscuri stregoni. Un gruppo di avventurieri ignari di quello che li aspetta.
Cosa succede se durante una serata nella locanda del paese qualcuno inizia a raccontare di un tesoro mitico sepolto in una vecchia cittadella dimenticata da tutte le razze esistenti? E se, per ottenere quel tesoro, hai bisogno di unire le tue forze con i tuoi acerrimi nemici?

lizard04 lizard04 Oct 06
Ci credi che la storia che avevo intenzione di scrivere parlava di un gruppo di persone che partivano per trovare un tesoro? Argh! È così difficile avere idee originali! -.-
Iodaqui Iodaqui Aug 04
Bardo dal rosso pelo
                              che cantando vai
                              le storie che più anelo 
                              perché indugiando stai?
                              del tempo straccia il velo!
                              propizia sia la musa 
                              all'arte tua matura
                              dei quattro senza scusa
                              narraci l'avventura.