Il tulipano che fiorì tra la neve | In revisione |

Il tulipano che fiorì tra la neve | In revisione |

187K Reads 15.1K Votes 113 Part Story
Emma White By -EmmaWhite Completed

≪ A cosa pensi, quando mi guardi? ≫
≪ Non lo so... So solo che tutto sparisce. La guerra, il sangue, gli orrori, si dissolvono. Diventano come montagne lontane, avvolte dalla nebbia. Quasi invisibili. E rimangono solo i tuoi occhi. I tuoi occhi, che sono meglio di un giorno di pace in una vita di guerra ≫.
  
  Berlino, 1942.
 
Una ragazza ebrea di ventitré anni, trasferitasi in Germania, si ritroverà nel bel mezzo dell'orrore della seconda guerra mondiale. I soldati tedeschi danno la caccia agli ebrei, deportandoli nei campi di concentramento e sterminandoli l'uno dopo l'altro. Ma nel bel mezzo del caos, incontrerà l'affascinante e misterioso ufficiale della Wehrmacht, Aaron Schwarz, che arriverà a sconvolgere ogni cosa. Lei così si ritroverà a vivere un incubo, ma nel contempo, una delle storie d'amore più inusuali e sincere che possano nascere nel fiore della guerra. Un amore nato dal sangue, un amore nemico. Un amore di cui lei nemmeno si renderà conto subito. Un amore raro, quasi come un tulipano che sboccia tra la neve, in un freddo inverno di guerra.
  
Grazie per avermi portato al #1 posto della narrativa storica.

Completata.

Aliceriri Aliceriri Jun 19
Che c'è di male nelle matite colorate? Io le chiedo ogni anno!
Ben fatto!!! Anche se ora non so cosa potrà mai succederti 😔😣
Che situazioni... e pensare che succedevano davvero e succedono tuttora
Matild3_ Matild3_ Apr 29
Aw la prima volta che lo manda al diavolo😍 
                              
                              
                              
                              
                              
                              Capitemi è la seconda volta che lo leggo😍
Iceblondy Iceblondy May 21
Non credo che a quel tempo una ragazza, per di più ebrea, si azzardasse a rispondere in questo modo ad un soldato
deadsaul deadsaul Aug 11
"Ti piglio a paccheri che porca puttana di faccio ricordare quando ti hanno messo al mondo"
                              (Detto alla napoletana)