I'm not o-fucking-kay.

I'm not o-fucking-kay.

84K Reads 9.4K Votes 47 Part Story
Flower By _gaydruglord Completed

Eravamo riusciti a raggiungere le 66.6K visualizzazioni ma é durato tipo solo un'ora, poi é diventato subito 66.7K rip. But still.

6.66K YOOOOOO

-

"Ed eccolo lì, il gruppo di disagiati della scuola: il depresso incapace, lo strambo, quello con gli attacchi di panico, e la femminuccia sfigata.

Era buffo il fatto che proprio loro si fossero trovati e riuniti. Era un gruppo che si poteva prendere di mira non solo per una, ma per quattro ragioni."

-Cap. 1//La mia camicia sa di tonno.


"«Davvero. Siamo confusi entrambi, sentiamo le stesse cose. Abbiamo paura. Io ho paura. Tu...Tu non so cosa mi fai. Mi stai smuovendo qualcosa dentro. Fai vacillare tutto quello in cui credevo, tutto quello che pensavo.»

Gli baciò una guancia, bloccando così una lacrima.

«Fai tremare il mio mondo.» Sussurrò interrompendo il contatto e poggiando la fronte contro quella dell'altro.

Gerard chiuse gli occhi, strusciando il viso contro quello dell'amico.

«E tu fai tremare il mio cuore.»"

-Cap. 16//Tremiti.




"Com'é buffo, il destino."

-Just another chapter in the end.

  • fanfiction
  • frank
  • frerard
  • gerard
  • imnotokay
  • mcr
  • mikey
  • mychemicalromance
  • ray
  • school
Questa frase mi ricorda Forrest Gump
                              "Di soliti correvo per arrivare dove stavo andando"...
MeMyselfAndPizzaaa MeMyselfAndPizzaaa Oct 20, 2017
Stai palesemente parlando a Dio e nomini il diavolo. Non funziona così Frankie
-xoxofrank -xoxofrank Sep 06, 2017
will mcr come back together?
                              *i tre si girano verso gerard*
                              g: *questa scena*
Bob è talmente sfigato che è dimenticato anche dal gruppo degli sfigati...
                              Poor Bob
Joanne_Granger Joanne_Granger Aug 14, 2017
sembra mia madre quando non ho magliette pulite ed e' costretta a prestarmene una
mrsdeku mrsdeku Aug 13, 2017
Non è che soffre d'Alzheimer? Stile 5 secondi dopo «...merda, la camicia!»