La ragazza che non sa' urlare

La ragazza che non sa' urlare

143K Reads 6.1K Votes 11 Part Story
Nora By greeneyes93 Completed

Astrid era una ragazza del tutto normale , una vita normale , amici normali ecc. Ma da quella notte , in cui e' stata aggreddita e stuprata, la sua vera io e' sepolta sotto un cumulo di macerie dentro di se'. In piu' Astrid dopo quella sera (e durante quello che le e' capitato) non ha mai urlato come se tutto dentro di lei si fosse bloccato , ghiacciato .Adesso Astrid e' fredda , non sente piu' il bisogno di vivere , nessuno puo' veramente capirla , e dopo aver tentato il suicidio per ben tre volte , non sente il bisogno di niente , la morte sembra una cosa bella e accogliente per la sua povera anima spezzata. Cosi' sua madre decide di trasferirsi con lei in un altra citta' , per farle cambiare aria , e per vedere se magari riesce a ritrovare quel poco di felicita' per aiutarla a vivere di nuovo.  In questa citta' risiede un branco di licantropi ,uno dei piu' grandi del mondo, e il giovane alfa sara' molto felice di dare il benvenuto ad Astrid , che fara' di tutto per farsi ignorare da lui , ma purtroppo quando il lupo reclama la propria compagna , un no non e' accetabile come risposta, e allora Astrid sara' costretta a tirare fuori le unghie.

mariasolelucchi mariasolelucchi Jul 23, 2016
Del tipo che potrebbero sbranarti ma no, PERCHÈ TU VUOI UN CANE E LORO SONO CANI GIGANTI😂
Ali_loves_Fantasy Ali_loves_Fantasy Nov 09, 2016
Sono stata così eccitata solo alla distribuzione della Feltrinelli per The Cursed Child
Need_silence Need_silence Jul 03, 2016
Pirandello che si impossessa del discorso, ridendo come una super-cattivo, gli occhi sgranati, al centro di un ufficio pieno di maschere ghignanti tipo un negozio di souvenir veneziano.
Ali_loves_Fantasy Ali_loves_Fantasy Nov 09, 2016
Da loro vuoi essere stuprata?! Ma tu guarda come va il mondo
Ali_loves_Fantasy Ali_loves_Fantasy Nov 09, 2016
E poi ci sono io, che se parlo mentre mangio divento un irrigatore
- - Jan 03, 2016
È bellissimo, se nn ci fossero persone in salotto piangerei