*Psst* Notice anything different? 👀 Find out more about Wattpad's new look!

Learn More

Canzone per il capitolo: Amami- Emma Marrone

HARRY POV

Il bacio è lo scrigno dell’amore, il segreto di due corpi che ancora non si sfiorano, la verità dei sentimenti, la magia di un abbraccio.

Chiudo le sue dita nelle mie e spingo la sua schiena contro l’albero. Sono pochissimi i momenti in cui il suono di bocca contro bocca si unisce ai nostri respiri. Il bacio carico di desiderio, passione, necessità di lasciare tutti gli sbagli alle spalle, un bacio bisognoso di affetto, amore e protezione, ci permette di giocare un record di apnea. Le schiocco l’ultimo bacio e mi perdo nei suoi occhi, accarezzandole le guance.

Risponde ai miei pensieri stringendo forte le mie mani. Un chiaro bisogno di evadere da tutto diventa trasparente nello sguardo acceso. Mi avvicino ancora di più quando dei tremori le attraversano il corpo infreddolito. Reclama le mie labbra come un disperato brama l’acqua in un deserto.

Una forza invisibile ci spinge l’uno contro l’altra, attirando i nostri corpi come calamite. L’ansia di sapere cosa si prova. La calamita, per sua natura, attira delle cose e ne lascia fuori dalla portata altre. Lei è il mio polo positivo. Un’aura si espande dal contatto tra due corpi elettricamente carichi.

ALICE POV

Si siede sul divano tirandomi con lui. Tiene la schiena dritta mentre salgo a cavalcioni sulle sue gambe, senza staccare mai le labbra dalle sue. Mi allontano leggermente solo per prendere un piccolo respiro. Il cuore batte troppo veloce e la testa ormai non manda più alcun segnale. Concedermi a lui così; non so se definirlo destino  o semplicemente grandissimo errore.

Ho faticato tanto per trattenere quell’amore sbagliato, quando ero perfettamente consapevole che non sarebbe stato mai mio per sempre. Ho cercato di trattenerlo come si vuole trattenere acqua tra le mani, inutilmente. Ho pianto pensando a quello che avevo perso e ora faccio lo stesso pensando a quello che perderò.

Protendo nuovamente le labbra, trovando le sue a metà strada. Infila lentamente le dita nell’apertura del mio cappotto, allargandolo per liberare il mio torace. Incastra il capo nel mio collo, respirando il mio profumo. Mi aggrappo al divano, tirando la stoffa dietro la sua schiena. Mi spinge più vicino, mettendo in contatto la sua intimità con la mia pelle. Il mio soprabito cade a terra, così come la sua maglia.

HARRY POV

Passo le mani lungo le sue gambe quando si abbassa per baciarmi il petto. Chiude le gambe, allacciandole dietro il mio bacino. La sua stretta mi provoca uno spasmo incondizionato. Porta la testa indietro quando mi permetto di spingere lievemente contro di lei.

La sollevo senza troppa forza, facendola stendere completamente. Muovo il capo di lato per spostare i capelli che mi coprono gli occhi. Allargo le sue gambe risalendo in mezzo ad esse con lentezza, accendendo in lei ancora di più il desiderio. Le sfilo la tuta e la copro con il mio corpo, poggiando sulla mia schiena la coperta.

Fuori ha cominciato a nevicare. Il vento soffia forte, vibrando attraverso la canna fumaria. Il freddo mi fa tremare. Mi abbasso per baciarla, risalendo la pancia. Trema leggermente sotto di me mentre le mie labbra lasciano sulla sua pelle numerose scie di brividi. Freme quando infilo una mano tra i nostri corpi incollati, toccandole l’interno coscia. Mi appoggio ancora una volta a lei, ruotando il bacino.

ALICE POV

L’attesa mi sta facendo impazzire. Inarco la schiena raggiungendo la sua bocca semiaperta. Lo voglio. Ancora e ancora.  Deve sentire le pulsazioni nel mio basso ventre, perché provvede a sfilare gli slip e i suoi boxer.

“Non ce l’ho” sposta i miei capelli dalla fronte, lasciandovi un bacio. Sento sulle gambe la sua leggera peluria che mi solletica.

“Non fa niente” alzo le spalle. Mi sorride contrariamente alle mie aspettative. Mi aspettavo che si alzasse all’improvviso pregandomi di rivestirmi. Forse davvero abbiamo bisogno di questo, questo e nient’altro. Saremo capaci di fermarci qui?

Sussulto quando la sua durezza entra nelle mie pareti contratte. Infilo le unghie nella sua pelle ogni volta che entra e riesce. Mi riempie e mi svuota allo stesso tempo. E’ una diabolica tortura. Il mio corpo si muove con il suo in perfetta sintonia. Mi lascio andare totalmente, permettendogli di avere pieno controllo. Io sono sua.

HARRY POV

“Hai freddo?” asciugo sulla sua fronte delle goccioline di sudore. Faccio scendere le dita fino alle sue labbra, ripercorrendone il motivo. Chiude gli occhi al mio tocco.

“Un pò” mi stringe e appoggia la testa sul mio petto.

“Fammi alzare” il tono autoritario che uso, involontariamente, le fa alzare immediatamente lo sguardo. Si sposta per lasciarmi passare, corrugando la fronte. Con la coda dell’occhio la vedo gettarsi a peso morto sul divano, a pancia sotto. Mormora qualcosa nel tessuto, come dei ripensamenti, da quello che riesco a captare.

Accendo il fuoco e aspetto nudo davanti ad esso, ma l’attesa è decisamente poco duratura.

“Ti voglio ancora, Harry” sorrido quando la sua richiesta sussurrata mi giunge direttamente in basso. La sento alzarsi sulle punte dei piedi per baciarmi l’orecchio. Tiro la coperta sistemandola a terra.  Si sdraia sopra di me, rendendomi completamente vulnerabile. Mi abbandono al piacere che riesce a provocare il suo movimento veloce e passionale.

“Valuteresti indecente la proposta di ricominciare? Magari sul mio letto” alza lo sguardo divertito.

“Molto” fa su e giù con le sopracciglia, facendomi ridere. “Sei veramente indecente Harry” sfrega il naso contro il mio e mi da un bacio.

“Lo prenderò come un si” mi alzo all’improvviso prendendola in braccio. Sento la sua pelle profumare di me. La spingo sul letto, facendola atterrare sul materasso duro.

“Ci stiamo solo divertendo, vero Harry?” ritorna seria in un attimo, coprendosi con il lenzuolo il seno scoperto.

“Credo di si” annuisco.

“Credo di si” ripete, abbassando lo sguardo. Lo rialza, facendomi segno con le dita di avvicinarmi.

L’hanno chiamato fare l’amore perché ci si ama; il sesso è diverso. Il sesso non porta legami, non porta nessun obbligo da nessuna delle due parti. Il sesso è semplice  e puro divertimento. Il sesso rimane tra quattro pareti, queste pareti. Alice non è Lisa! 

Love Actually (#Wattys2015) // N.H.Leggi questa storia gratuitamente!