Capitolo 38- Il grande giorno

184 18 0

GIULIA

È mattino, ma non uno dei tanti, oggi è un giorno speciale, la mia amica si sposa..wow non ci posso ancora credere, sembra ieri che è iniziato il nostro viaggio, che abbiamo conosciuto la Grecia e i ragazzi, tante storie, tante cose belle e brutte sono accadute, e adesso eccoci qui a preparaci per il matrimonio di Clara. Siamo tutti in confusione, chi corre a destra e chi a sinistra, tutti che ci prepariamo. Clara ha voluto che le sue damigelle si vestissero con un abito lungo, ed ecco che io, Lorella e Serena abbiamo quest'abito meraviglioso, ha un colore che dà sull'azzurro e delle sfumature sul corpetto di perlato, le scarpe sono anch'esse di un bianco perlato, davvero molto belle. Per quanto riguarda i capelli, li abbiamo raccolti dai lati, per poi lasciarli andare con qualche boccolo. Marco, Erique e Alex hanno indossato gli smoking con il papion, che carini che sono..sembrano dei pinguini ihih..ok basta, adesso è il momento di andare da Clara per aiutarla a sistemarsi. Nel frattempo arriva Pietro che si vestirà nella casa presa in affito da noi per questi giorni che stiamo qui, i ragazzi e altri suoi amici rimangono qui, mentre io e le altre ragazze raggiungiamo Clara.

CLARA

Che ansia...le ragazze ritardano e io ancora devo sistemarmi..uff..ok devo rilassarmi..

'Driin'

Oooh finalmente sono qui! Vado ad aprire ed eccole, bellissime, quei vestiti gli stanno a meraviglia. Mi abbracciano e mi trascinano in camera per sistemarmi, Giulia inizia ad acconciarmi i capelli, Lorella mi trucca, e Serena mi aiuta a sistemare il vestito e il velo. Amo il mio abito, è come l ho sempre sognato, è a sirena, il corpetto è luccicante, davvero fantastico, i capelli li ho raccolti in tanti boccoli che scendonl sulle spalle, indosso le scarpe ed eccomi..sono pronta, mi guardo allo specchio e mi scende una lacrima, la prima ad accorgersene è Serena che mi si avvicina e mi stringe la mano sorridendomi. Poi arrivano anche le altre a darmi un abbraccio. Dopo questo momento tra amiche è ora di andare, salgo su un auto che aveva preso Pietro apposta per il matrimonio e mi dirigo in chiesa.

PIETRO

Eccomi qui, sono sull'altare ad aspettare la mia principessa, la chiesa è già piena di persone, ha decorazioni con fiori dappertutto, lungo la navata c'è un lungo tappeto rosso che accoglierà Clara. Sono molto nervoso, non posso credere che sto per sposare la donna che ho sempre amato, per cui ho lottato, unica, speciale, semplicemente lei.

I miei pensieri si allontanano alla vista di Clara che sta entrando in chiesa, inizia la marcia nunziale e lei bella più che mai si incammina verso di me, a braccetto con suo padre, i nostri occhi brillano, non smettiamo di guardarci e sorriderci, arriva all'altare e alzandole il velo davanti il viso le bacio la fronte, e le sussurro:

"Sei stupenda".. lei abbassa lo sguardo e poi mi sorride.

Inizia la celebrazione, arriviamo al momento dello scambio degli anelli, le nostre mani tremano, lei cerca di trattenere le lacrime, confesso che anche io sto per piangere, la messa finisce, ed ecco arrivata la fine, la parte più bella secondo me...

"Vi dichiaro marito e moglie, puoi baciare la sposa"

Prendo le mani a Clara e la bacio, un bacio dolce e pieno di emozioni, con questo bacio abbiamo sigillato il nostro eterno amore. Usciamo dalla chiesa, incominciano a tirarci il riso e petali di rosa, la prendo in braccio e la bacio, stavolta con più passione. Dopo svariate foto, baci e abbracci con parenti e amici, andiamo al ristorante dove mangiamo, balliamo, ci facciamo tante risate, e tagliamo la torta con sfondo i fuochi d artificio. Insomma un matrimonio da sogno, come l ho sempre immaginato.

Finisce tutto verso le 5 del mattino seguente, alcuni sono andati via, altri amici più stretti sono rimasti fino alla fine, siamo distrutti ma soddisfatti. Salutiamo tutti, nel pomeriggio saremmo partiti per la luna di miele. È davvero un sogno tutto quello che sta succedendo, un sogno che è diventato realtà.

Grecia-Un viaggio da sognoLeggi questa storia gratuitamente!