Capitolo 37- L'onore è mio

158 16 0

PIETRO

Il mio addio al celibato è stato davvero speciale. I miei amici mi hanno portato in discoteca, c'erano delle ragazze che ci giravano intorno, io sono rimasto indifferente, mentre i miei amici essendo single si sono dati alla pazza gioia. Nonostante tutto mi sono divertito anche io, in questo ultimo giorno da "spensierato".

Verso le 3.00 torno a casa, non mi vá di stare ancora in giro, aspetterò Clara che ritorni. Dopo un pò ecco che si apre la porta, è lei. È strana, mi accorgo subito che è successo qualcosa, lei non vuole parlare e vá a letto, ma io la seguo e la fermo.

"Clara perfavore dimmi cosa è successo"

Lei scoppia a piangere e io la stringo a me, chiedendo spiegazioni, e lei tra un singhiozzo e un altro parla.

"Un..ragazzo, ha cercato di..violentarmi"

Sbarro gli occhi e non so più come reagire e cosa dire.

"Chi..chi cazzo è questo???"

"Non lo conosci.."

"Ah perchè tu si!?"

"Era il mio capo di lavoro in Grecia"

"Pure! Bastardo..se lo trovo non risponderò delle mie azioni, gli finirà male. Cazzo dovevo esserci, non ho potuto difenderti, scusa"

Clara mi stringe forte, ancora tra le lacrime.

"Dimentichiamo quello che è successo, non vedo l ora di diventare tua moglie, sarà un onore"

"L'onore è mio"

Mi sorride e la bacio, dopodichè andiamo finalmente a dormire.

Grecia-Un viaggio da sognoLeggi questa storia gratuitamente!